Mercoledì 14 Novembre 2018 - 14:47

«Pronto, chi parla?»... «Sono il Matador»

Onore alla Francia che, vincendo il mondiale, s’è apparata con le due figure di mer… fatte nel corso della sfilata del 14 luglio: lo scontro tra le moto e le frecce tricolori ca parevene ‘e stelle filanti ‘e carnevale e… onore anche alla Croazia ma, particolarmente alla presidente Kolinda. Non vorremmo apparire sessisti ma... diciamocela tutta: chesta nun e' sulo nu femmenone; è un toccasana per l'umanità, un defibrillatore da pronto soccorso, una bombola d'ossigeno per asmatici, 'a brutta copia della Merkel, E ciò premesso, entriamo nel vivo di quello che più ci interessa: 'o Napule. Dela lo ha detto a chiare lettere: la piazza vuole Cavani; che debbo dire? Il Matador, il mio numero ce l'ha e, se è disposto a dimezzarsi lo stipendio, è il benvenuto. Ebbene, forse non ci crederete ma, la telefonata è arrivata e noi, con i potenti mezzi di cui disponiamo (non vi diciamo come) siamo riusciti ad intercettarla e ve la trascriviamo papale papale: Dela: «Pronto chi parla?» - Cavani: «Sono Edinson». – Dela: «Chi, Tommaso, quello che ha inventato la lampadina? Ma non eri morto?» - Cavani: «No presidente, non Edison... Edinson Cavani ». – Dela: «Ah il Matador?». – Cavani: «Precisamente! Ho ascoltato la sua conferenza stampa e l'ho chiamato». – Dela: «Bravo. Allora che mi dici riguardo lo stipendio? ». - Cavani: «Qui al PSG, prendo unmilionecinquecentomila al mese». - Dela: «Lo so. Ma se vieni al Napoli, quali sono le condizioni?». - Cavani: «Io avrei pensato centomila euro». – Dela: «Centomila???». - Cavani: «Sono troppi? Che ne dice cinquantamila? ». - Dela: «Cinquantamila???». - Cavani: «Sono troppi? Allora facciamo diecimila e non se ne parla più». - Dela: «Ok! Allora ti faccio un prepagato; prendi l'aereo e vieni giù». - Cavani: «L'aereo? Prendo il treno; perché deve spendere questi soldi? Lei ha già una famiglia sulle spalle, l'allenatore, il vice, il parco giocatori; i massaggiatori, i giardinieri, i custodi... anzi, sa cosa le dico? Visto che sta ristrutturando la sede di Castel Volturno, potrei dormire direttamente là... che dice?». Ovviamente abbiamo scherzato, seppur augurandoci che il Matador ritorni nel nostro Napoli e possiamo ammiralo fin dalla prima partita il 19 agosto... però c'è uno che non potrà ammirarlo: si chiamava Salvatore Caliano, era di Forcella, faceva il barista e per guadagnarsi qualcosina di extra, aveva accettato di pulire il lucernario sopra un'ascensore; il compenso non riguardava i milioni, bensì 35 schifosissimi maledetti euro... che non ha incassato e mai incasserà. Alla prossima

di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici