Martedì 12 Dicembre 2017 - 9:07

“Femmene”, la donna va solo amata

Natale ormai è alle porte, e tutti si è in attesa della benedetta 13esima, toccasana e panacea per disastrosi bilanci familiari, onde poter finalmente procedere all’acquisto dei regali ma, e ccà ce vò nu “MA” gruosso comm’a na casa; eh si perché, di questa benedetta 13esima se ne è già iniziato a parlare dal rientro dalle vacanze: bisogna sostituire la caldaia? “E va beh, mò che prendiamo la tredicesima…”; il materasso sembra come le gobbe del cammello? “e va beh, mò che prendiamo la tredicesima…; Gennarino deve andare dal dentista perché si deve mettere l’apparecchio? “e va beh, mò che prendiamo la tredicesima…; insomma signori miei, qua di tredicesime ce ne vorrebbero almeno tre. Dice: va beh, ma per gli acquisti c’è stato il Black Friday, che brutto nome “venerdì nero” che in effetti altro non era che, una campagna saldi anticipata e, per l’occasione, tra i tanti onesti, ci sono stati anche negozianti che hanno raschiato dal fondo del barile, con articoli vecchi e obsoleti e li hanno rimessi in vendita scontatissimi. Ma nel fine settimana scorsa, oltre al venerdì nero, c’è stato il “Sabato rosa”: la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ha determinato dibattiti, conferenze, cortei, sfilate, parole, paroloni e cumpagnia bella che, difficilmente sortiranno l’effetto desiderato, perché la “Munnezza degli uomini”, c’è stata, c’è, e ci sarà sempre, fin quando questi esseri spregevoli non comprenderanno che la donna, la loro compagna, moglie, figlia, amica, non sono una loro proprietà. Ed ecco che al riguardo e, con piacere, proponiamo l’incipit che dà il via alla lettura del nostro ultimo libro, “Femmene”, con prefazione di Pippo Baudo; esso recita: “La Donna uscì dalla costola dell’uomo, non dai piedi per essere calpestata; non dalla testa per essere superiore ma, dal lato, per essere uguale; sotto il braccio per essere protetta; accanto al cuore per essere Amata”; di William Shakespeare. E, i quattro racconti che compongono il libro, che ha per protagonista la donna, trattano la pedofilia, lo stupro e il femminicidio, mentre l’ultimo, vivaddio, riguarda l’Amore nella sua forma più nobile; l’amore come vorremmo fosse sempre. E mò vi salutiamo dando un consiglio alle Donne: in occasione del Natale, comprate il nostro libro… Accattatelo, ma non per leggerlo voi… voi siete già vittime, e non avete bisogno di leggerlo! Compratelo e regalatelo al vostro uomo, compagno o marito che sia. È lui che deve leggerlo. Per adesso lo trovate presso le edicole di San Giorgio a Cremano. Scusate se ci siamo fatti un po’ di pubblicità ma, siamo certi… ce ne sarete grate. Alla prossima.

di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)