Martedì 25 Settembre 2018 - 15:50

Ah nghì ngò… stu guverno se fa o no?

Altro che Beautiful; questa sì che è una vera soap opera, la formazione del nuovo governo! I due “nnammurate dispettuse” ogni tanto si fanno ’na salitina al colle e dicono al povero Mattarella: “Presidè è quasi tutto a posto; solo una cortesia: ci servirebbero ancora un paio di giorni per appianare alcune piccole divergenze”; poi… “Presidè, se non vi dispiace, ancora altre 48 ore, ci siamo quasi… pensate che la Germania ha impiegato ben sei mesi per formare il nuovo governo, mentre noi siamo “solo” a due mesi e mezzo”. Già… la Germania, quella che, quando è arrivato l’euro, ha imposto il cambio: 1 marco=1 euro, mentre noi, grazie al mortadella Prodi, abbiamo avuto un cambio 2mila lire=1 euro. Ma per favore, non sparate cazzate, riflettete bene prima di paragonarvi alla Germania. Ccà ’o problema è uno solo: ognuno dei due tira l’acqua al proprio mulino: il Salvini al “mulino del po” e il Di Maio, al mulino del Sarno e, come si dice dalle parti nostre: ’e ciucci s’appiccecano e ’e varrile se scassano e, la nostra supposizione è che ’o cetrullo dell’incomprensione tra i due, tra poco scapperà e finirà ’nculo all’ortolano, nella fattispecie, al popolo cosiddetto “sovrano”. Però attenzione: chi se la sta ridendo sotto i baffi (can nun tene), è senz’altro ’o cavaliere Berlusca, che ha ottenuto dal tribunale di sorveglianza di Milano la riabilitazione e logicamente spera che il governo non si faccia e si vada a nuove elezioni, dove potrà di nuovo candidarsi e trasì n’ata vota a Montecitorio, salvo ca nun parte n’ata vota il processo Rubi, dove il “Rubi” non è riferito al 7° scudetto vinto dalla Juve, bensì alla guagiuncella chiena ’e sciascella che, pare, ’o cavaliere si sia ben bene spuzzuliata. Insomma cari lettori, ccà è nu vero manicomio; il popolo ormai non se ne fotte più di chi ci governerà; il popolo, cioè noi tutti, vogliamo soltanto che sta benedetta barca Italia, ca fa acqua da tutte le parti, si rimetta in moto e ci conduca finalmente in porto. Ancora adesso, mentre scriviamo questo “Fattariello”, non sappiamo che succederà; sappiamo solo che le fabbriche continuano a chiudere, i negozi ad abbassare le saracinesche, le famiglie in attesa della spesa solidale, i giovani in cerca di occupazione e… Matteo e Luigino a chiedere “Presidè ci servono ancora due tre giorni per riflettere”. Ma c’avita riflettere ancora… all’anema ’e chi v’è vivo per non dire altro? Alla prossima… votazione?

di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno