Giovedì 13 Dicembre 2018 - 5:18

Tasse moto: ultimi giorni alla scadenza

C’è tempo sino a mercoledì 28 febbraio per rinnovare il bollo auto, scaduto a gennaio, relativo alle vetture di potenza fino a 35 Kw (se immatricolate dal primo gennaio 1998) o 9 cavalli fiscali (se immatricolate sino al 31 dicembre 1997), ai motoveicoli, agli autocarri merci e speciali, ai trattori stradali ed agli autobus. Gli importi di riferimento variano a seconda della potenza del veicolo e della direttiva europea di riferimento (Euro 0, cioè non catalitici, Euro 1, Euro 2, ecc.). In particolare, per le moto intestate a residenti della Campania, aventi potenza non superiore a 11 Kw va corrisposta una tassa fissa di 31,46 euro per gli Euro 0, € 27,83 per gli Euro 1, € 25,41 per gli Euro 2 e 23,12 euro nel caso delle moto Euro 3 e successive. Qualora la potenza del mezzo dovesse essere maggiore di 11 chilowatt, oltre alla tassa fissa bisogna corrispondere un’integrazione che è data dal prodotto del numero complessivo di kw indicato sulla carta di circolazione per uno dei seguenti importi: 2,06 euro nel caso degli Euro 0, € 1,57 per gli Euro 1, € 1,21 per gli Euro 2 e 1,07 euro per gli Euro 3. Per i pagamenti effettuati in ritardo sono previsti anche sanzioni e interessi. Per i ciclomotori ed i quadricicli leggeri (minicar) con cilindrata del motore sino a 50 centimetri cubici o di potenza massima pari o inferiore a 4 kw, va corrisposta la tassa fissa in relazione alla direttiva Euro di omologazione. In questo caso, però, il bollo rappresenta una vera e propria tassa di circolazione da pagare solo se il veicolo viene utilizzato sulla pubblica strada. Ha validità per l’anno solare in corso (quindi, fino al 31 dicembre 2018) e, a differenza di auto e moto, va tenuto sempre con sé ed esibito su richiesta degli organi preposti al controllo su strada. Non c’è, però, obbligo di conservarlo per gli anni successivi. Per quanto riguarda le auto, invece, le tariffe vigenti nella nostra regione sono le seguenti: € 3,63 nel caso di auto Euro 0 (non catalitiche); € 3,51 per le Euro 1; € 3,39 per le Euro 2; € 3,27 per le Euro 3 e € 3,12 per le Euro 4/5/6, nonché per le alimentazioni (esclusiva o doppia) elettriche, a gas metano, a GPL o a idrogeno, a prescindere dalla tipologia di “Euro”. I versamenti possono essere effettuati presso le collettorie dell’Aci, gli uffici postali, le tabaccherie o le agenzie automobilistiche abilitate al servizio di esazione. L’ufficio di riscossione dell’Automobile Club Napoli è ubicato in piazzale Tecchio n.49/d ed è aperto tutti i giorni (escluse le domeniche e le altre festività) nelle seguenti fasce orarie: 8.40-14.30 e 15.30-17; il sabato, invece, l’apertura al pubblico è dalle 8.40 alle 12. Per i Soci Aci, inoltre, è attivo uno sportello esclusivo: per servirsene, basta presentare la tessera in corso di validità. Negli stessi orari è operativo anche il servizio “Assistenza Bollo Auto” adibito alle attività di informazione; gestione degli avvisi di cortesia, del contenzioso tasse automobilistiche e delle radiazioni d’ufficio; bonifica dell’archivio tributario auto; raccolta delle richieste di esenzione per i portatori di handicap e di rimborso della tassa a causa di pagamenti erronei.    

di Automobile Club Napoli

Commenta


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno