Sabato 16 Dicembre 2017 - 8:21

Latorre, nuova richiesta di proroga della degenza

NEW DELHI. Dopo l’ictus che lo ha colpito alla fine di agosto, Massimiliano Latorre dovrebbe tornare il 12 aprile in India al termine del secondo permesso di tre mesi concessogli dalla Corte Suprema indiana. Non ci sono indicazioni ufficiali su quanto l’Italia si accinge a fare. Ma secondo quanto trapelato, gli avvocati chiederanno presto al massimo tribunale indiano di fissare un’udienza urgente sul caso. L’obiettivo è quello di presentare una nuova richiesta di proroga del permesso medico già accordato a Latorre. Nel caso della concessione di un nuovo permesso si creerà un altro spazio temporale che diplomazia e politica dovranno sfruttare al meglio. Se la richiesta dovesse essere respinta, il Governo italiano deciderà sul da farsi, e ovviamente non si tratterà di una scelta fra le più semplici.

Il Papa: «Stop alle persecuzioni contro i cristiani»

CITTA' DEL VATICANO. Papa Francesco chiede aiuto per quanti nel mondo sono «perseguitati, esiliati, uccisi, decapitati per il solo fatto di essere cristiani. Loro sono i nostri martiri di oggi e sono tanti, possiamo dire che sono più numerosi che nelle altre epoche. Auspico - ha detto dopo la preghiera mariana del Regina Caeli - che la comunità internazionale non assista muta e inerte di fronte a tale inaccettabile crimine, che costituisce una preoccupante deriva dei diritti umani più elementari. Auspico veramente che la comunità internazionale non rivolga lo sguardo da un’altra parte». Il Papa non ha precisato cosa in effetti dovrebbe fare la comunità internazionale, ma certo ha incoraggiato iniziative pacifiche, visto che per lanciare il suo appello ha colto l’occasione delle presenza in piazza San Pietro, tra la folla dei pellegrini, di una delegazione del Movimento Shalom, che è arrivata all'ultima tappa della staffetta solidale per sensibilizzare l'opinione pubblica sulle persecuzioni dei cristiani nel mondo. «Il vostro itinerario sulle strade è finito, ma - ha detto ai militanti di Shalom - deve continuare da parte di tutti il cammino spirituale di preghiera intensa». 

Matera, ammazza la moglie: anziano ai domiciliari

MATERA. Pasqua di sangue a San Mauro Forte, piccolo centro della Collina Materana, dove un agricoltore 90enne, Giuseppe Faniello, ha ucciso la moglie Maria Fantasia, 82, colpendola ripetutamente alla testa con un asse di legno. Il movente potrebbe essere ascrivibile a una lite domestica. È stato lo stesso anziano ad avvisare la figlia che, a sua volta, ha chiamato i carabinieri della locale Stazione, dipendente dalla Compagnia di Tricarico. L’abitazione, dove la coppia viveva da sola, è stata sequestrata e sono stati repertati l’arma del delitto ed altri elementi.

Bimbo di circa una settimana è stato trovato abbandonato in un sacchetto

MILANO. Un bimbo di circa una settimana è stato trovato abbandonato in un prato a Cormano, comune alle porte di Milano. Il neonato è in buone condizioni, stando a quanto riferisce l'Areu. Il ritrovamento è stato segnalato alla Sala Operativa del 118 di Milano nel pomeriggio. Sono in corso le indagini dei Carabinieri. Nel frattempo il bimbo è stato ricoverato a Niguarda.

Il neonato, stando alle prime indiscrezioni, è stato trovato da una coppia di passaggio. Sarebbe stata la donna a sentire il vagito del piccolo che era stato chiuso in un sacchetto ma aveva la testa all'esterno. La coppia ha dato così subito l'allarme chiamando il 118. Subito dopo sono stati allertati i carabinieri di Sesto San Giovanni che stanno conducendo le indagini. Allo stato, però, si sa poco. Non è nota neanche la nazionalità del bimbo.

È morto Giovanni Berlinguer

E' morto a Roma all'età di novant'anni Giovanni Berlinguer. Era nato a Sassari il 9 luglio 1924. Medico e docente universitario, fratello del segretario del Pci, Enrico, con il quale ha condiviso l'impegno politico (fu deputato comunista dal 1972 al 1979 e poi senatore dal 1983 e successivamente nel 1987), è scomparso ieri notte nella sua casa di Roma.

Il comune ha allestito la Camera ardente presso la sala della Protomoteca in Campidoglio, che verrà aperta oggi pomeriggio dalle 18 alle 20 e domani dalle 8 fino alle 20. Il feretro di Giovanni Berlinguer, informa un comunicato del Comune di Roma, oggi sarà accolto al suo arrivo in Campidoglio dal sindaco Ignazio Marino. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha subito inviato un messaggio alla famiglia ricordando la figura di Giovanni Berlinguer come una "personalità brillante e dotata di alto senso morale, una medico di grande valore che seppe unire nella sua lunga carriera - che lo vide più volte in Parlamento - passione civile, rigore scientifico e senso di profonda umanità".

"Con commozione porgo le mie condoglianze e quelle della città di Roma alla famiglia di Giovanni Berlinguer - scrive in una nota Ignazio Marino - Un uomo di grande valore, profondo conoscitore del mondo della sanità, delle riforme sociali e del welfare. Un punto di riferimento per il mondo politico che sapeva unire serietà e rigore a una grande sensibilità".

"Da studente di medicina negli anni Settanta conoscevo bene il suo lavoro - prosegue - così come tanti altri miei compagni, e la sua passione nel diffondere l'importanza dei valori della scienza nella nostra società. Ammirai la caparbietà con cui si impegnò a sostenere la legge sulla chiusura dei manicomi e ne parlammo molte volte quando divenni presidente della Commissione d'inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale del Senato e mi occupai della chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari. La vicinanza del Campidoglio alla famiglia è massima e ospiteremo qui la sua camera ardente oggi e domani".

"Giovanni Berlinguer ha portato in politica e nelle aule parlamentari il rigore etico dell'uomo di scienza - il ricordo del presidente del Senato, Pietro Grasso - Seppe coniugare una intensa carriera politica - fu dirigente di partito, senatore nella IX e X Legislatura, deputato e parlamentare europeo - a una importante vita accademica che gli fruttò diversi riconoscimenti".

"Uomo di grande dignità, lascia in chi lo ha conosciuto un sentimento di profonda ammirazione, soprattutto per l'impegno, mai venuto meno negli anni, a portare nel dibattito politico la serietà, la tensione ideale e le conoscenze che gli venivano dall'approfondita frequentazione del mondo degli studi. A nome mio personale e dell'intera assemblea del Senato - conclude Grasso - invio ai familiari i sentimenti del più profondo cordoglio".

"Perdiamo un amico e un compagno che ci ha accompagnato nella vita politica con l'affetto e la perseveranza degli uomini di forte concetto - scrivono in un messaggio di cordoglio l'ex segretario del Pci-Pds Achille Occhetto e la moglie Aureliana Alberici - Lui ha saputo attraversare i tortuosi sentieri della politica con la serenità illuminata dell'uomo di scienze e la mitezza fondata su ostinati e saldi principi. Oggi, nel giorno del dolore, lo ricordiamo con grande affetto e lo additiamo come esempio ai giovani e alla politica italiana. Un abbraccio fraterno ai figli e a tutta la famiglia".

Su Twitter il ricordo di Nichi Vendola, presidente di Sinistra Ecologia Libertà: "Una persona di sinistra mite ma combattiva, curiosa del futuro, non sopportava i pregiudizi. Per lui scienza e politica erano e dovevano essere al servizio del bene comune. Un bella persona. Ciao Giovanni Berlinguer".

Pasquetta,
5 milioni in gita fuori porta

ROMA. Sono 4,8 milioni gli italiani che hanno scelto di fare una gita fuori porta, magari con il classico pic-nic nel verde, nonostante il tempo incerto in molte zone del Paese. E’ quanto emerge da una indagine Coldiretti/Ixè sui comportamenti degli italiani durante le vacanze di Pasqua che l’85 per cento ha trascorso a casa. Tra le destinazioni privilegiate del lunedì dell’Angelo ci sono – sottolinea la Coldiretti - le città d’arte, i laghi, il mare, ma è soprattutto i parchi, le oasi, le riserve e le aree verdi che - sottolinea la Coldiretti - coprono in Italia il 10 per cento del territorio. I tradizionali pic-nic all'aperto per Pasquetta sono caratterizzati quest'anno - continua la Coldiretti - da una maggiore attenzione agli sprechi con la preparazione di menu a base degli avanzi della Pasqua per la quale gli italiani hanno speso complessivamente 1,2 miliardi di euro per imbandire le tavole a pranzo. Il 62 per cento degli italiani - precisa la Coldiretti - ha mantenuto lo stesso budget dello scorso anno, ma quasi uno su quattro (23 per cento) lo ha tagliato per effetto della crisi. Insieme a salumi, formaggi, uova sode e le tradizionali grigliate sul posto, tra i piatti più gettonati del lunedì dell’Angelo si classificano quindi - rileva la Coldiretti - polpette, frittate di pasta o di verdure, pizze farcite, ratatouille e macedonia, ma anche colomba farcita da creme realizzate con la «cucina del giorno dopo».

B U O N A P A S Q U A

Auguri a tutti i lettori

Fece uccidere la moglie: all'ergastolo

NUORO. È stato condannato all’ergastolo Francesco Rocca, il dentista di Gavoi accusato di essere il mandante del delitto della moglie Dina Dore, casalinga di 36 anni assassinata nel marzo 2008 in quello che sembrava un tentativo di sequestro. Questa la sentenza pronunciata dalla Corte d’assise di Nuoro. Per l’accusa - rappresentata in aula dal pm della Dda di Cagliari Danilo Tronci - fu proprio il dentista a organizzare l’omicidio della moglie perché, intrecciata una relazione extraconiugale, voleva liberarsene. Con lui era stato arrestato anche l’esecutore materiale del delitto, P.C., minorenne all’epoca dei fatti e condannato a 16 anni dal tribunale dei minori di Sassari. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, il giovane, assieme ad un complice non ancora identificato, avrebbe atteso la vittima nel garage di casa per poi aggredirla sotto gli occhi della figlia che all’epoca aveva solo otto mesi. 

Omicidio Loris, diverbio tra i genitori

AGRIGENTO. Quello che doveva essere un tentativo di riavvicinamento si è rivelato, invece, un modo per acuire dissapori che sembrano diventati ormai inconciliabili. Davide Stival, come annunciato dal sito di Panorama, è andato a trovare la moglie Veronica Panarello nel carcere di Agrigento dove la donna è detenuta con l’accusa di essere l’assassina del figlio Loris, di 8 anni, ammazzato il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina. Chi pensava ad un riavvicinamento, come detto, è rimasto deluso. Davide ha dubbi sull’innocenza della moglie che, al contrario, continua a dirsi completamente estranea a quanto accaduto. E questi dubbi non si sono dissolti nel corso del colloquio che, stando a quanto trapelato, ha assunto anche toni piuttosto forti, con un alterco che ad un certo punto si è scatenato tra i due, tanto che sono dovuti intervenire gli agenti della polizia penitenziaria per placare gli animi ed invitare la coppia a tenere un comportamento più tranquillo. 

Germanwings, atterraggio d'emergenza per volo diretto
a Venezia

BERLINO. Nuovo atterraggio d'emergenza per un volo della Germanwings. Un Airbus A319 della compagnia aerea low cost in volo da Colonia a Venezia è stato costretto ad atterrare all'aeroporto di Stoccarda a causa di una perdita di carburante. Ieri un aereo della stessa low cost sulla rotta Hannover-Roma era stato costretto ad un atterraggio d'emergenza a Venezia dopo che una passeggera ed un membro dell'equipaggio avevano lamentato malori.
I due atterraggi di emergenza avvengono mentre emergono nuovi dettagli sull'incidente del 24 marzo scorso, quando il copilota di un Airbus A320 con 150 persone a bordo si è schiantato intenzionalmente contro una montagna nel sud della Francia.
L'incidente non ha avuto alcuna conseguenza per i passeggeri, ha riferito il direttore dello scalo di Stoccarda, Georg Fundel. Secondo quanto riferito, il volo 4U 814 era decollato poco prima delle 10 da Colonia con destinazione Venezia, ma circa un'ora dopo è stato rilevato un problema tecnico, che ha costretto all'atterraggio d'emergenza alle 11.10 all'aeroporto di Stoccarda. Fundel non ha riferito quanto persone ci fossero a bordo dell'aereo né in che modo i passeggeri riprenderanno il loro viaggio: «Possono decidere se continuare il viaggio o se rientrare a Colonia».

 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli