Mercoledì 19 Dicembre 2018 - 17:37

Maltempo, in arrivo vento forte e mare agitato

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha emesso un avviso di allerta meteo per vento forte e mare agitato su gran parte del territorio regionale a partire dalle 10 di domani mattina, domenica 9 dicembre, e fino alle 8 di lunedì. Sono previsti, infatti, sulle zone di allerta 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini), 5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sede e Alto Cilento), 8 (Basso Cilento) "venti forti nord-occidentali, con locali rinforzi; mare agitato, soprattutto lungo le coste esposte ai venti". La Protezione civile della Campania raccomanda "alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e di monitorare il verde pubblico e le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare". 

Aggredisce e manda capotreno in ospedale, arrestato

SALERNO. Intorno alle 6,20 di ieri, il capotreno del treno regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, poco dopo la partenza del convoglio dalla stazione di Capaccio, mentre effettuava la consueta verifica dei titoli di viaggio a bordo del treno, si è imbattuto in un uomo privo di biglietto, al quale ha chiesto di regolarizzare la propria posizione, comunicandogli che, diversamente, sarebbe dovuto scendere alla  fermata successiva. Nella stazione di Paestum il viaggiatore, pretendendo di proseguire il viaggio senza pagare, ha iniziato ad urlare ed inveire con veemenza verso il capotreno e dopo essere sceso, prima della chiusura delle porte, lo ha improvvisamente  colpito con violenza, sferrandogli un pugno al volto e facendolo cadere a terra sulla banchina ferroviaria, per poi dileguarsi nelle campagne circostanti. Agenti della Polizia Ferroviaria di Battipaglia accorsi immediatamente hanno diramato una nota di ricerca fornendo una descrizione dettagliata dell’aggressore riconoscibile, in particolare, per i capelli acconciati con delle vistose treccine  sulla parte superiore del capo ed i lati rasati e per alcuni dettagli del suo abbigliamento, allertando tutti gli uffici di Polizia della zona e le Sottosezioni ed i Posti Polfer operativi lungo la linea ferroviaria interessata. Dopo neanche mezz’ora l’assalitore è giunto nella stazione di Battipaglia a bordo di un altro treno, senza immaginare che ad attenderlo c’erano gli  stessi poliziotti ai quali era sfuggito poco prima, che lo hanno immediatamente fermato nonostante tentasse di occultare con il cappuccio della felpa la sua appariscente ed originale capigliatura.  O.E. nigeriano, classe 1997,  è stato condotto negli Uffici dalla Polfer, a fatica, poiché nel tragitto ha continuato a dimenarsi ed a strattonare i poliziotti.  Riconosciuto anche dal capotreno, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il malcapitato è stato visitato e medicato all'ospedale di Battipaglia con prognosi di sei giorni.

Reggia di Caserta, insediato direttore ad interim

CASERTA. Si è insediato questa mattina nella Reggia di Caserta il direttore ad interim Antonio Lampis, direttore generale dei Musei del Mibac. Lampis sostituisce Mauro Felicori, in quiescenza obbligatoria per raggiunti limiti di età dei dipendenti pubblici. All'insediamento sono intervenuti il prefetto di Caserta, Raffaele Ruberto, il comandante del Nucleo tutela patrimonio culturale dei Carabinieri, generale Fabrizio Parrulli e il direttore generale Unità Sicurezza patrimonio culturale, prefetto Fabio Carapezza Guttuso. Il prefetto Ruberto ha espresso i suoi auguri a Lampis rappresentando "l'importanza della Reggia nel contesto territoriale". Presenti all'incontro anche il colonnello Alberto Maestri, comandante provinciale dei Carabinieri di Caserta, e il capitano Giampaolo Brasili, comandante del Nucleo provinciale di Tutela Patrimonio culturale dei Carabinieri Campania.La delegazione ministeriale, composta da Lampis, dal segretario generale del Mibac  Giovanni Panebianco e dal capo di gabinetto del ministro Tiziana Coccoluto, ha poi incontrato il personale della Reggia, manifestando "la vicinanza del Ministero al loro quotidiano impegno" ricevendo dai dipendenti il benvenuto e gli auguri di buon lavoro al direttore ad interim Lampis, che guiderà la Reggia fino alla nomina del nuovo dirigente che sarà selezionato con il bando internazionale pubblicato dal Mibac lo scorso 23 novembre. 

«Nessuno si interessa di Bagnoli, il Comune se ne dia pensiero»

PORTICI. «A Bagnoli nessuno pensa più, nessuno se ne interessa. La Regione ha investito 100 milioni di euro per la Cittadella dello Sport e altri interventi. Qualcuno al Comune se ne dia pensiero». Cosi il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso di una iniziativa a Portici. «Al Comune di Napoli - aggiunge De Luca - abbiamo dato una mano riportando nel ciclo di programmazione 2014-2020, fondi della vecchia programmazione che non erano stati spesi: 100 milioni per il centro storico Unesco, di cui solo 2 milioni spesi. Dovremo chiarire i rapporti col Comune, perché così - dice De Luca - non si può andare avanti».

Universiadi, pubblicata manifestazione d'interesse per servizio taxi

NAPOLI. Nell'ambito dei servizi connessi all'organizzazione delle Universiadi di Napoli 2019, su proposta di Luca Cascone, consigliere regionale per l'area Trasporti, condivisa dal Commissario Straordinario dell'Aru Gianluca Basile e dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, è stata pubblicata sul sito "www.universiadi2019napoli.it", nella sezione bandi di gara, la manifestazione d'interesse per candidarsi allo svolgimento del servizio taxi che dovrà essere effettuato, in occasione della manifestazione, nei mesi di giugno e luglio 2019. Possono presentare domanda di partecipazione tutti i titolari di licenza di tassista rilasciata presso le sedi di partenza dei delegati Fisu (Napoli e Salerno), i legali rappresentanti di consorzi, associazioni, cooperative o altre forme di associazioni. L'azione messa in campo, si legge in una nota, «nasce dalla volontà di assicurare che l'evento sia un'occasione per generare immediatamente e direttamente economia e lavoro in regione, un'ulteriore possibilità, oltre alle opere di impiantistica sportiva, affinché il territorio possa beneficiare di ritorni anche economici legati allo svolgimento dell'importante manifestazione». 

«L'ex sindaco di Trentola tramite tra Zagaria e Cosentino»

CASERTA. «Dal 1998 Michele Zagaria ha controllato il Comune di Trentola Ducenta e il suo ex sindaco Michele Griffo». Con queste parole il collaboratore di giustizia Nicola Schiavone, figlio del capoclan dei Casalesi Francesco Schiavone, detto “Sandokan", sentito oggi in video-conferenza al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha aggravato la posizione dell'ex sindaco Griffo, imputato per concorso esterno nel processo relativo alla realizzazione e alla gestione del centro commerciale Jambo di Trentola. Il figlio del boss, quando fu arrestato, ha anche specificato che «Griffo faceva da tramite tra Michele Zagaria e Nicola Cosentino, nel senso che portava a Zagaria i messaggi di Cosentino e viceversa». 

Sanità, Grillo: «Commissario in Campania, sarà un generale»

NAPOLI. Il Governo tira dritto sulla questione del commissariamento della sanità campana e delle altre regioni come Molise e Calabria. E il ministro Giulia Grillo annuncia, in un'intervista esclusiva all’Adnkronos, che «i commissari e i subcommissari alla sanità nelle Regioni saranno generali e tecnici, scelti cioè sia fra figure di legalità che tecniche. Stiamo cercando una figura di legalità e una figura tecnica, lo schema che seguiamo è questo. In Molise mi hanno accusato di voler militarizzare la sanità: non è così. Ma in Molise, Calabria, Campania non puoi non mettere una figura di legalità, sono regioni dove sono agli onori della cronaca i problemi giudiziari. Quindi lo schema sarà questo: un generale e un tecnico, come subcommissario, così si ha una squadra completa. Mi hanno accusata di voler militarizzare la sanità, ma in alcune realtà questo è necessario».

Rifiuti, Ronghi: «Fallimento della Regione Campania e Comuni»

NAPOLI. «Gare disertate, impianti di compost non realizzati, raccolta differenziata ferma a percentuali insufficienti, aumenti di neoplasie, particolarmente infantili: è la sintesi del fallimento programmatico della Regione Campania e di quello gestionale dei maggiori Comuni». A dirlo il segretario federale di Sud Protagonista, Salvatore Ronghi, assieme ai dirigenti del movimento Loredana Gargiulo, Orlando Cioffi ed Ettore Casinelli. «Nel gennaio del 2017 la Regione annunciava il via di ben 25 impianti di compostaggio, ma, ad oggi, nessuno di essi è stato realizzato – dice Ronghi –. Il problema della nostra regione è la mancanza di una corretta programmazione e la carenza nella concretezza delle azioni, mentre si continua con la politica degli annunci-spot che non servirà per far fronte all’ennesima crisi dei rifiuti che si va profilando, con grave ripercussione sulla salute pubblica e sulla economia del territorio».

Sequestro-choc in una villa del Casertano: tre persone ostaggio dei malviventi

MACERATA CAMPANIA. Un’intera famiglia è stata tenuta sotto sequestro per circa due ore in una villa di Macerata Campania. In azione è entrata, con ogni probabilità, una banda di rapinatori probabilmente dell’Est Europa, tuttora ricercati dai carabinieri. Secondo quanto raccontato dal proprietario dell’abitazione, un imprenditore edile di 82 anni, i malviventi, a volto coperto e armati, avrebbero sorpreso nel sonno l’uomo, la moglie e il figlio, legandoli e imbavagliandoli. I banditi si sono poi fatti indicare il luogo dove era ubicata la cassaforte impossessandosi di denaro e gioielli. Prima di andarsene hanno avuto anche il tempo di concedersi uno spuntino frugale. Il figlio del costruttore è riuscito poi a liberarsi chiamando i carabinieri. 

Assalto al portavalori in autostrada, terrore e banditi in fuga

AVELLINO. Soltanto una piccola parte del carico e' stata rubata dal commando che questa mattina ha assaltato un furgone portavalori dell'istituto di vigilanza Cosmopol di Avellino, diretto alla Banca d'Italia con 8 milioni di euro in contanti e valori. Il bottino non e' stato ancora quantificato, ma il cassone era ben protetto e il gruppo, che si e' appostato con tre auto e un furgone lungo il raccordo Avellino - Salerno tra le uscite di Atripalda e Serino, poco prima della galleria di Monte Pergola, non e' riuscito ad accedere agli scomparti blindati. L'azione e' scattata intorno alle 9 di questa mattina. I rapinatori hanno cosparso di chiodi a tre punte il raccordo in direzione Salerno, hanno poi affiancato e costretto un'autocisterna che trasportava carburante a mettersi di traverso per bloccare la carreggiata. Poi hanno dato fuoco ai loro veicoli e hanno assaltato il portavalori rimasto intrappolato. Una pattuglia della polstrada di Avellino, in servizio sul raccordo, ha raggiunto subito la zona e gli agenti hanno cercato di bloccare i rapinatori, forse una decina in tutto armati di pistole e fucili kalashnikov. Ne e' nato un conflitto a fuoco e i due agenti della polstrada non hanno esitato ad affrontare il commando che pero' ha rubato l'auto di una donna rimasta intrappolata nel blocco creato dai rapinatori. Tutti sono riusciti a fuggire uscendo dallo svincolo di Serino per poi dileguarsi. Due elicotteri di polizia e carabinieri stanno sorvolando tutta l'area compresa tra il monte Terminio e la valle dell'Irno alla ricerca dei rapinatori. Nonostante l'azione spericolata non ci sono stati feriti ma soltanto tanti automobilisti spaventati rimasti bloccati a lungo anche tra le fiamme dei veicoli. Sul posto anche i vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino che hanno spento i roghi. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano