Giovedì 14 Dicembre 2017 - 6:10

Casapesenna, colpi di pistola contro fratello del sindaco

CASAPESENNA. Ignoti hanno esploso un colpo di arma da fuoco contro l’automobile di Luigi De Rosa, fratello del sindaco di Casapesenna, Marcello. L’uomo era a bordo in una zona di campagna e non è rimasto ferito: subito dopo l’accaduto ha chiamato la polizia ed ora su quanto accaduto stanno indagando gli uomini della Squadra Mobile di Caserta. Non è ancora chiaro se si tratti di un atto intimidatorio legato o meno alla figura del fratello del primo cittadino di Casapesenna, cittadina ex fortino del boss dei Casalesi, Michele Zagaria. Solidarietà arriva dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli: «Gli spari contro l’auto del fratello del sindaco di Casapesenna, Marcello De Rosa, che vive già sotto scorta perché nel 2016 denunciò un estorsore, sono un gesto vile tipico della cultura camorrista che cerca di intimidire le persone oneste e perbene».

Maltempo, weekend di piogge e vento in Campania

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di allerta meteo che interesserà parte della Campania a partire dalle ore 18 di oggi e fino alla stessa ora di domani.  In particolare, la criticità idrogeologica connessa all'arrivo di precipitazioni sparse con piogge e temporali è gialla per le seguenti zone: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana (Zona 1, secondo la classificazione ufficiale); Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini (Zona 3);  Tusciano e Alto Sele (Zona 5); Piana Sele e Alto Cilento (Zona 6); Basso Cilento (Zona 8). La criticità attiene prevalentemente al rischio idrogeologico localizzato con possibili ruscellamenti superficiali, scorrimento delle acque nelle sedi stradali o fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua minori, possibili cadute massi e occasionali fenomeni franosi. 

Sinistra, Bassolino da Grasso: «Porto le mie idee»

NAPOLI. Annuncia di voler andare «con le mie idee». Ma la presenza di Antonio Bassolino oggi a Roma, alla convention per la costituzione della lista unitaria di sinistra tra Mdp, Possibile e Sinistra italiana, nel nome di Pietro Grasso, è qualcosa più di una semplice missione esplorativa. L’ex presidente della Regione Campania, in un post su Facebook, sottolinea che «sono stato invitato all’assemblea nazionale, presieduta da Pietro Grasso. Partecipo con piacere, con le mie idee. L’augurio è che cresca un soggetto radicato nel mondo del lavoro, aperto ad altre forze sociali e culturali di rinnovamento, impegnato nella costruzione di un nuovo e largo centrosinistra». 

Travolse e uccise donna con auto, chiesto giudizio per Diele

SALERNO. La Procura di Salerno ha depositato all’ufficio gup la richiesta di rinvio a giudizio per omicidio stradale aggravato a carico di Domenico Diele, l’attore alla guida dell’auto che, nella notte tra il 23 e il 24 giugno, ha investito e ucciso una donna, la 48enne Ilaria Dilillo, alla guida del suo scooter sulla A2 all’altezza dello svincolo di Montecorvino Pugliano. Secondo gli investigatori Diele era alla guida sotto effetto di sostanze stupefacenti, dalle quali l’attore ha ammesso la dipendenza ma sostenendo di non aver assunto droghe prima di mettersi alla guida. A fine giugno Diele è stato posto agli arresti domiciliari, scontati a Roma. 

Universiadi, De Luca: «Il commissario? Lo sceglierà il Coni»

NAPOLI. «Il commissario per le Universiadi ci serviva per accelerare le gare per le opere. Lo proporrà il Coni, non la Regione. Con l’approvazione dell’emendamento sfinalmente si vanno a concretizzare alcune nostre sollecitazioni. Ma dobbiamo correre per cogliere l’occasione dei 270 milioni di euro di investimenti che serviranno a valorizzare turisticamente Napoli e la Campania, rifare decine di impianti sportivi e creare economia». Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto appuntamento settimanale su Lira Tv. 

Sanità commissariata, Lorenzin: «La Campania deve lavorare ancora tanto»

NAPOLI. «Le Regioni che devono ancora uscire dal commissariamento, come la Campania ad esempio, devono lavorare, e molto, su due punti: il mantenimento dell’equilibrio finanziario e il raggiungimento dei livelli essenziali di assistenza. Senza i Lea, senza gli obiettivi di salute e di qualità, non si esce».  A dirlo il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, a margine della conferenza stampa con il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, a conclusione del Consiglio dei ministri che ha deliberato la fine del commissariamento della Regione entro il 31 dicembre 2018. 

Presunto abuso d'ufficio, assolto il rettore d'Alessandro

NAPOLI. Tutti assolti con formula piena per non aver commesso il fatto. Si è chiuso ieri mattina dinnanzi al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli, Marina Cimma, il caso che aveva visto coinvolto il Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, Lucio d’Alessandro, con altri tre docenti universitari Anna Giannetti (Università della Campania “Luigi Vanvitelli”), Giovanni Coppola (Università Suor Orsola Benincasa) Alessandro Viscogliosi (Università La Sapienza di Roma), per un presunto abuso d’ufficio relativo ad un concorso del 2003 per un posto di ricercatore in Storia dell’Architettura e dei Giardini presso la Facoltà di Lettere del Suor Orsola al figlio dell’ex ministro dell’Istruzione Ortensio Zecchino, Francesco: i due, peraltro, non sono mai stati indagati. «Sono molto soddisfatto di questa pronuncia - spiega il Rettore d’Alessandro - ma sono sempre stato assolutamente sereno sul buon esito di questa vicenda, a mio avviso limpida in ogni sua fase e che invece ha avuto fin troppa eco mediatica perché erroneamente assimilata a vicende completamente diverse».

Eccellenze da esportare, il Premio Impresa di Confesercenti alla pasticceria Fratelli Pelosi di Aversa

CASERTA. «Siamo contenti ed orgogliosi. È un riconoscimento importante per tutti noi, un premio alla storia della nostra famiglia impegnata da decenni a promuovere le tradizioni locali attraverso l’arte pasticcera e che ci sprona a proseguire con sempre maggiore impegno». C’è grande soddisfazione nelle parole di Felice Pelosi (pronipote del fondatore, a sinistra nella foto con il presidente Pollini) nell’annunciare che la pasticceria di famiglia è tra le trenta imprese che ieri mattina nella Reggia di Caserta hanno ricevuto il Premio Impresa 2017 promosso dalla Confesercenti, giunto alla seconda edizione.
Un’avventura, quella della famiglia Pelosi, che nasce nel 1919 con la Pasticceria di don Giuseppe Pelosi nei locali dell’antico convento di San Francesco d’Assisi. Un’arte che verrà poi tramandata da generazione in generazione, passando da don Giuseppe al figlio Felice (che con la moglie Silvia ha portato avanti per oltre cinquant’anni) la cui eredità è stata raccolta dai figli Giuseppe, Guido e i nipoti. Oggi la pasticceria Fratelli Pelosi, nel rispetto della tradizione, è un punto di riferimento per l’intero l’Agro Aversano.
Il Premio Impresa 2017 rappresenta un riconoscimento per le aziende che in quest’anno si sono contraddistinte per innovazione e competitività, per il loro impegno nella promozione del territorio e del turismo, della legalità, della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia. Caratteristiche che rappresentano a pieno il cammino della famiglia Pelosi che ha fatto del dolce più famoso del territorio, la polacca, un vero e proprio brand aprendo anche un locale dedicato: “La Polaccheria”. «Un marchio non solo da tutelare sul territorio - dice ancora Felice Pelosi - ma anche da esportare in tutta Italia attraverso un piano di franchising con l’obiettivo di far conoscere e apprezzare prodotti di eccellenza della nostra terra, pur mantenendo il carattere artigianale, come facciamo non solo per la polacca ma anche per dolci della tradizione italiana come panettoni e pandori, visto il periodo, a lievitazione naturale».

Raffaele Rampetta

Battipaglia, 10mila in piazza per dire no all'impianto rifiuti

BATTIPAGLIA. Diecimila persone sono scese in piazza per dire no all'impianto di compostaggio dei rifiuti a Battipaglia. Tensione e scontri tra forze dell'ordine e un gruppo di manifestanti staccatosi dal corteo che ha tentato di entrare nella stazione ferroviaria per occuparla. La polizia ha bloccato gli ingressi e c'è stato un contato violento con i manifestanti. la città è rimasta completamente paralizzata dal corteo. Poi la protesta si è spostata nei pressi di una rotatoria vicino allo svincolo di Battipaglia dell'autostrada A2 del Mediterraneo. Anche qui la polizia in tenuta antisommossa presidia l'area assicurando che non ci siano disagi alla circolazione.  

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale