Mercoledì 20 Febbraio 2019 - 5:55

Salerno, cadavere in un opificio abbandonato

SALERNO. Il corpo senza vita di un 42enne originario del Marocco è stato trovato ieri pomeriggio all'interno di un opificio abbandonato in via Velia, a Battipaglia, in provincia di Salerno. Il 42enne, senza fissa dimora, era in cura al Centro di igiene mentale di Battipaglia e risulta fosse affetto da crisi epilettiche. Il corpo presenta alcune lievi ferite al capo e un taglio superficiale alla mandibola, alcune di queste comunque datate. Secondo il medico legale, intervenuto sul posto, il decesso dovrebbe risalire a 2 o 3 giorni prima. Disposta l'autopsia per stabilire la causa del decesso. 

De Pascale: finalmente l'Eav può ripartire

“Finalmente la Regione Campania ha deciso di mettere in ordine i conti dell’Eav questo rappresenta un importante atto politico, la volontà politica e regionale di “risolvere la situazione debitoria” e creare finalmente le condizioni di sviluppo. Il provvedimento approvato oggi e che ho sostenuto  come detto si presenta come un concreto atto di gestione amministrativa della macchina regionale - dichiara il consigliere Carmine De Pascale – E’ tempo di agire e di rispondere alle esigenze dei cittadini ed alla salvaguardia dei posti di lavoro. Con il risanamento del bilancio siamo in grado ora di chiedere credito alle banche, agli investitori istituzionali, di programmare investimenti in treni ed infrastrutture e soprattutto in sicurezza, per dipendenti ed utenti – continua De Pascale – perché le infrastrutture sono la fotografia di una società civile che “funziona”. Questo il commento del consigliere capogruppo di “De Luca Presidente” sulla necessità di ristabilire e risanare la situazione debitoria dell’ EAV società di trasporti campana che serve milioni di utenti ogni giorno. I cittadini campani meritano un servizio trasporti competitivo finalizzato ad una migliore qualità della vita.

Meningite, vertice in Regione: «Massima allerta»

NAPOLI.  Il Presidente della Regione Vincenzo De Luca ha incontrato questa mattina a Palazzo Santa Lucia i responsabili delle strutture sanitarie della Campania e dell'ospedale Cotugno di Napoli (Azienda dei Colli), centro regionale di riferimento per le malattie infettive. È quanto si legge in una nota di Palazzo Santa Lucia. La riunione, operativa e di verifica, fa seguito alle iniziative già in campo da mesi per affrontare nell'eventuale emergenza, e soprattutto nella prevenzione, le problematiche relative ai casi di Meningite meningococcica che si stanno verificando sul territorio nazionale. Partendo dalla premessa che allo stato in Campania non esiste ceppo epidemico, le strutture della Regione sono mobilitate ai massimi livelli per garantire i servizi "tempo dipendenti" necessari, che sono decisivi nell'affrontare questo tipo di patologia. A tutte le aziende sanitarie e le aziende ospedaliere, il cui personale sanitario è già attivo nell'applicazione dei protocolli previsti, sarà inviata una guida operativa da seguire nei casi che siano anche solo sospetti. Sarà inoltre potenziata la campagna vaccinale antimeningococcica per i bambini e gli adolescenti.

Un allarme cresciuto dopo gli ultimi casi di sospetta meningite a Napoli, dopo la morte due giorni fa di un 18enne di Agerola trasportato all'ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. Domani si celebreranno i funerali del giovane.

Il decesso di S.A., 46enne morto ieri nel quartiere Fuorigrotta a Napoli, "non può essere collegato a decesso per malattia infettiva da meningococco". Lo rende noto la Asl Napoli 1 Centro dopo aver svolto "gli accertamenti presso il medico curante che ha certificato la morte del paziente per fibrillazione ventricolare in un soggetto già cardiopatico, nonché presso il 118 che ha certificato la constatazione del decesso". Il 46enne è morto ieri sera prima di essere ricoverato in ospedale per un'improvvisa febbre alta, circostanza che aveva fatto sospettare che si potesse trattare di un caso di meningite.

La Tartaglione: finita la luna di miele con De Luca

NAPOLI. "Per quanto riguarda l'Amministrazione regionale, i recenti risultati elettorali" registrati in Campania in occasione del referendum sulla riforma costituzionale "hanno detto che, come è fisiologico, si è concluso il periodo della luna di miele. Ora comincia una nuova fase nella quale i cittadini daranno il proprio giudizio solo sulla base del lavoro svolto". Lo ha detto Assunta Tartaglione, segretario regionale del Pd Campania, nella sua relazione presentata all'Assemblea regionale del Partito democratico della Campania.  "In quest'anno - ha spiegato Tartaglione - delle cose buone sono state fatte o avviate. Penso all'annoso problema delle ecoballe, al sociale, con il fondo per la non autosufficienza, le borse di studio e il trasporto gratuito per 80mila studenti. Alcuni risultati sono stati raggiunti, anche grazie al contributo offerto dal Pd in Consiglio e al lavoro dei parlamentari campani, cito come esempi i 600 milioni per il salvataggio e il rilancio di Eav o i 16 milioni per l'emergenza campi rom". Ma, ha aggiunto Tartaglione, "tanto altro resta ancora da fare e per questo sarà fondamentale una maggiore interazione e dialettica politica tra la Giunta e il gruppo consiliare e il Partito democratico. Su alcune questioni decisive, per esempio la sanità, i trasporti o il grande tema del lavoro, dovremo essere più incisivi nell'interesse dei milioni di cittadini che hanno scelto il presidente De Luca".

Eav salvo, il sì del consiglio regionale

NAPOLI. Il Consiglio regionale della Campania, presieduto da Rosa D'Amelio, ha approvato a maggioranza il riconoscimento della legittimità del debito fuori bilancio di 590 milioni di euro della Regione Campania nei confronti dell'Eav riguardante esercizi pregressi per l'attività di gestione e investimenti svolti da Eav sulla rete ferroviaria. Sono stati 25 i voti favorevoli, 6 i voti contrari e 7 gli astenuti.

"Oggi prendiamo decisioni che sono vitali per l'Eav, la più grande azienda che abbiamo in regione, per migliaia di lavoratori e centinaia di aziende creditrici. O decidiamo oggi o, dal primo gennaio, si portano i libri in Tribunale per il fallimento. Tutto il resto sono parole". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, intervenendo in Consiglio regionale della Campania nella discussione sul ripianamento dei debiti di Eav, la holding dei trasporti della Regione Campania.

Brr... che freddo. E sul Vesuvio torna la neve

NAPOLI. Temperature rigide in tutta la Canmpania e neve sulla cima del Vesuvio. Il forte vento di grecale, che soffia dalla scorsa notte, e il mare agitato hanno provocato la sospensione delle traversate di molti mezzi veloci da e per le isole di Capri, Ischia e Procida. A viaggiare soltanto alcuni traghetti. In tutta la regione si registrano temperature rigide e forte vento.

Precipita in tromba ascensore, morto operaio a Marcianise

MARCIANISE. Incidente sul lavoro a Marcianise dove un operaio, Salvatore Chianese di 45 anni, è morto dopo essere precipitato nella tromba dell'ascensore in costruzione all'interno del nuovo cimitero comunale. L'uomo, residente a Mugnano di Napoli, ha riportato nella caduta da un'altezza di oltre cinque metri gravi fratture al cranio che sono risultate letali. Soccorso sul posto dai medici del 118 e' morto poco dopo. I carabinieri della locale Compagnia e il personale dell'Ispettorato del Lavoro stanno ricostruendo la dinamica dell'accaduto e verificando in particolare il rispetto delle norme di sicurezza. La vittima lavorava per un'azienda di Mugnano che sta effettuando i lavori all'interno dell'area nuova del cimitero di Marcianise. Sulla salma e' stata disposta l'autopsia. 

Maltempo, la Protezione Civile Campania: in arrivo nevicate

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di «avverse condizioni meteo» per nevicate e gelate, vento forte e mare agitato fino alla mezzanotte di domani. «Nelle zone montuose dell'Alto Volturno, del Matese, del Sannio e del Vallo di Diano - annuncia la Protezione civile regionale - si avranno nevicate a quote intorno ai 600 metri, con apporti al suolo deboli. Le nevicate tenderanno ad attenuarsi dalla tarda mattinata di domani mentre si manifesteranno gelate, a quote superiori ai 500 metri che diverranno persistenti a partire dagli 800 metri». Sulle altre zone della regione, si prevedono nevicate a quote superiori ai 700 metri e dalla serata anche a quote inferiori, con gelate notturne a quote superiori ai 500 metri e persistenti a quote superiori ai 900 metri. Su tutto il territorio della Campania i venti saranno forti settentrionali e i mari si presenteranno agitati. La Sala operativa della Protezione civile della Regione Campania raccomanda l'attuazione delle misure connesse ai rischi naturali previste dai piani comunali di protezione civile e, agli automobilisti, di mettersi in viaggio, se sono diretti verso zone interne o montuose, muniti di pneumatici da neve. 

Berlusconi: in Campania la sinistra governa con metodi disinvolti

NAPOLI. «La Regione Campania è oggi dominata da un sistema di potere, quello della sinistra, la quale, pur divisa al proprio interno, occupa tutti gli spazi della vita politica e amministrativa con metodi disinvolti che episodi recenti hanno portato ancora una volta alla luce». Lo afferma Silvio Berlusconi nel messaggio inviato a Paolo Russo, coordinatore di Forza Italia della città metropolitana di Napoli, in occasione del tradizionale brindisi di fine anno. «È con grande piacere - dice il leader Fi - che rivolgo il mio saluto a voi e a tutti i partecipanti all'evento che da anni ormai organizzate per gli auguri di Capodanno. Voglio ringraziarvi tutti per il vostro impegno, il vostro lavoro, e la vostra partecipazione, alla battaglia di libertà che conduciamo anche in Campania. La vostra Regione è oggi dominata da un sistema di potere, quello della sinistra, la quale, pur divisa al proprio interno, occupa tutti gli spazi della vita politica e amministrativa con metodi disinvolti che episodi recenti hanno portato ancora una volta alla luce. Nonostante questo, soprattutto grazie al vostro impegno abbiamo ottenuto in Campania dei risultati straordinari al referendum costituzionale del 4 dicembre, risultati che premiano il vostro lavoro e la vostra capacità di sensibilizzare i cittadini sui gravi pericoli di involuzione autoritaria che erano nascosti nella riforma di Renzi e del Pd».

Caserta, lavavetri aggredisce automobilista

CASERTA. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Marcianise, nel Casertano, in viale Carlo III a San Nicola la Strada, hanno proceduto all'arresto del cittadino senegalese Nguirane Lamine, 20 anni, domiciliato a San Nicola la Strada. L'uomo è ritenuto responsabile dell'aggressione sulla pubblica via in danno di un quarantunenne, residente a Perugia, dal quale aveva preteso la dazione di una somma di denaro per il servizio abusivo di pulizia dei vetri dell'autovettura. Prestazione, peraltro, non richiesta dalla vittima. L'arrestato è stato trattenuto presso le camere di sicurezza della stazione di Marcianise, in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno