Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Mercato San Severino, cade da una tettoia: 15enne gravissimo

L'incidente durante una festa in un'abitazione


di  

CONDIVIDI:

Gio 16 Luglio 2015 14:01


MERCATO SAN SEVERINO. Un ragazzo di 15 anni è rimasto ferito in maniera grave dopo essere caduto da un'altezza di sette metri la scorsa notte a Mercato San Severino durante una festa con dei coetanei in casa di uno di loro. L'incidente è avvenuto intorno alle 2 e - secondo i primi accertamenti - potrebbe essere stato causato dal cedimento strutturale di una tettoia. Il ragazzo è in prognosi riservata all'ospedale di Salerno. Sull'accaduto indagano i carabinieri.



Strage del bus, udienza rinviata: alta tensione

Protesta dei parenti delle vittime davanti al Tribunale di Avellino


di  

CONDIVIDI:

Gio 16 Luglio 2015 13:57


AVELLINO. Rinviata al 24 settembre prossimo l'udienza preliminare per l'incidente del bus turistico precipitato il 28 luglio 2013 in una scarpata dopo sfondato un guard rail dell'autostrada A16 nei pressi di Avellino che provocò 40 le vittime. Lo ha deciso il gup Gianfranco Forte. La decisione del rinvio per alcuni difetti delle notifiche di atti agli imputati.



Appicca il fuoco per far parte della protezione civile

Incastrato dalle telecamere di videosorveglianza


di  

CONDIVIDI:

Mer 15 Luglio 2015 16:19


CASERTA. Ha appiccato un incendio, probabilmente con l'intento di farsi arruolare tra i volontari della Protezione civile, ma è stato 'incastrato' dalle telecamere di sorveglianza installate nel bosco.



Strage di Trentola Ducenta, l'assassino: «Ero stato minacciato»

Luciano Pezzella: «Ho ucciso i Verde e Pinestro per difendermi da un'aggressione»


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Luglio 2015 16:29


TRENTOLA DUCENTA.«Ho ucciso i Verde e Pinestro per difendermi da un'aggressione. Sono stato minacciato e avevo paura che potesse accadermi qualcosa». Così il 50enne agente penitenziario Luciano Pezzella ha spiegato ai carabinieri del reparto territoriale di Aversa i motivi che lo hanno portato a uccidere con la sua pistola d'ordinanza, a Trentola Ducenta (CASERTA), tre componenti della famiglia Verde ed un piccolo imprenditore. «Quel furgone mi dava fastidio, faceva rumore».



Caserta: si ribalta un mezzo, operaio gravissimo

Ha riportato un trauma toracico. Sequestrato il cantiere


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Luglio 2015 15:10


CASERTA. È in prognosi riservata all'ospedale di Caserta un operaio di 39 anni rimasto vittima di un infortunio sul lavoro a Teano. L'uomo, residente nel comune casertano di Marzano Appio e dipendente di una ditta edile casertana, era alla guida di un mezzo utilizzato per il trasporto del calcestruzzo, all'interno di un cantiere a ridosso della linea ferroviaria Cassino-Caserta, quando per cause in corso di accertamento, il mezzo si è ribaltato. Il lavoratore ha riportato un grave trauma toracico-addominale. Il cantiere è stato posto sotto sequestro.



Scafati, ferita sorella di affiliato al clan Matrone

Sull'accaduto indagano i carabinieri di Nocera Inferiore


di  

CONDIVIDI:

Mar 14 Luglio 2015 15:04


SCAFATI. Filomena Desiderio, 58enne sorella di Salvatore Desiderio, detenuto ritenuto vicino locale clan Matrone, è stata ferita a colpi di arma da fuoco a Scafati. Erano le 23.30 quando due persone hanno citofonato all'abitazione della donna convincendola a scendere di casa. Una volta aperto il portone, la donna si è trovata di fronte due persone che hanno sparato alcuni colpi, uno dei quali ha raggiunto il piede destro. Per lei ferite guaribili in 10 giorni. Sulla dinamica indagano i carabinieri del reparto territoriale di Nocera che non escludono alcuna pista.



Cancro da fumo passivo, la proposta da Napoli: divieti anche su spiagge, stadi e parchi

Oggi al Pascale sesta tappa della campagna degli oncologi in 8 Regioni sulla neoplasia


di  

CONDIVIDI:

Gio 09 Luglio 2015 12:34


NAPOLI. In Campania il tumore del polmone colpisce ogni anno circa 3.820 persone (40.000 in tutta Italia). È la terza neoplasia più frequente ma gli italiani non sembrano essere ben informati sulle cause: 8 cittadini su 10 non sanno che il fumo passivo può provocare la malattia. Una diffusa ignoranza che preoccupa, visto che la metà (il 49%) ammette di accendersi spesso una “bionda” in presenza di bambini. E per il 43% smettere con le sigarette non riduce il rischio di sviluppare questa patologia.



Tour promozionale Esercito, domani tappa al Magic World di Licola

Informazioni ai giovani sui bandi di concorso


di  

CONDIVIDI:

Gio 09 Luglio 2015 12:16


GIUGLIANO. Prosegue il Tour Promozionale Estivo dell’Esercito Italiano che domani, 10 luglio, farà tappa al Magic World di Licola, il più grande parco acquatico e dei divertimenti del Sud Italia. Giovani militari, di ambo i sessi, in pantaloncini, maglietta e cappellino, affolleranno le piscine del parco per avvicinare direttamente i giovani e prospettare loro le diverse possibilità professionali all’interno della Forza Armata. Il Tour promozionale dell’Esercito è ormai diventato da alcuni anni una costante del periodo estivo e si unisce a numerose altre iniziative che la F



Confindustria Campania, Jannotti Pecci presidente

Non ancora 63enne, è imprenditore del settore turistico-termale


di  

CONDIVIDI:

Lun 06 Luglio 2015 19:52


NAPOLI. Costanzo Jannotti Pecci è stato eletto oggi presidente di Confindustria Campania. Nato a Bacoli il 1° settembre 1952, è stato nominato Cavaliere del Lavoro, il 30 maggio 2008, per l’industria turistico-termale. Laureato in scienze geologiche, dal 1986 è amministratore delegato del Gruppo Minieri Spa (Terme di Telese, Grand Hotel Telese e imbottigliamento dell’acqua minerale “Telese”, produzione di parafarmaci e dermocosmetici), tra i più antichi gruppi del settore e tra i primi cinque in Italia.



Sequestro di beni a imprenditoriritenuti vicini ai Casalesi

Circa 8 milioni il valore dei beni posti sotto sequestro

Nel mirino due indagati dell'inchiesta Cpl Concordia


di  

CONDIVIDI:

Lun 06 Luglio 2015 18:18


NAPOLI. Sequestro preventivo beni eseguito dal Ros dei carabinieri nei confronti di due degli indagati nell’inchiesta che riguarda la metanizzazione dei comuni del Casertano del bacino 30 assegnata a Cpl Conordia. Ad Antonio Piccolo, imprenditore considerato di riferimento di Michele Zagaria, sigilli a beni per 8 milioni di euro, mentre per Claudio Schiavone, affiliato ai Casalesi ma non imparentato con il boss Francesco, i beni sottratti valgono complessivamente 45 milioni di euro circa.



Pagine