Martedì 26 Settembre 2017 - 3:58

« Visite fiscali, medici insufficienti in Campania»

 Visite fiscali, medici insufficienti in Campania

 

Visite fiscali: la rivoluzione parte in Campania, è cominciata la distribuzione del pin per poter accedere al cervellone elettronico ma le perplessità maggiori riguardano il numero dei medici a diposizione dell’Inps per effettuare questo servizio con un minimo di efficienza.

 

“Bene avrebbe fatto la Madia – secondo la Cisl Funzione Pubblica Campania – a verificare prima la capacità organizzativa di tutta la macchina. Non si possono compiere rivoluzioni del genere se non si ha a disposizione il personale. In Campania ci sono 375 datori di lavoro e la regione sarà costretta a ricorrere a medici esterni con cui stipuleranno convenzioni di 4 mesi per tamponare l’emergenza”.

 

La situazione della Campania si definirà meglio a fine settembre quando si capirà l’andamento del flusso delle visite fiscali. In base a quel dato sarà preso in considerazione l’ipotesi di un bando per reclutare ulteriori medici convenzionati.

 

Casamiccola, fiamme al Cretaio: paura nella notte

CASAMICCIOLA. Nessun dubbio sull’origine dolosa, e sullo sfondo anche il sospetto che possa trattarsi di un’iniziativa per tirare fuori dalla zona rossa chi la presidia e favorire così la presenza di sciacalli. Nella notte un vasto incendio si è verificato nella zona del Cretaio, a Casamicciola alta, mettendo in condizione i vigili del fuoco di dover intervenire. Non sono mancati attimi di paura, da sottolineare la disavventura patita dalla cantante Cristina Balestriere, già apprezzata protagonista del talent “The voice”, rimasta bloccata in auto mentre le fiamme imperversavano.

Ischia, domani le chiavi della citta' a Renzo Arbore

Ischia, domani le chiavi della citta' a Renzo Arbore 

ZCZC4668/SXR ONA69375_SXR_QBXO R SPE S44 QBXO Ischia, domani le chiavi della citta' a Renzo Arbore "Per le innumerevoli dichiarazioni di amore per l'isola" (ANSA) - NAPOLI, 31 AGO - "Per la sua ripetuta e frequente presenza nella nostra isola, per le innumerevoli dichiarazioni di amore per Ischia, per il garbo e la leggerezza con cui abilmente diffonde la cultura e la musica della nostra terra e l'ironia che le contraddistinguono". E' questa la motivazione che ha spinto l'Amministrazione del Comune d'Ischia a consegnare le chiavi della citta' a Renzo Arbore. L'evento domani, 1 settembre, a partire dalle 18:30 a Piazzale delle Alghe di Ischia Ponte. Cantautore, showman, conduttore radiofonico e televisivo, attore, quella di Renzo Arbore e' un'ironia mai volgare; autore di una comicita' intelligente ha sempre manifestato un grande amore per la nostra isola che oggi vuole ricambiare consegnandogli simbolicamente le chiavi della citta'. , cosi' il sindaco di Ischia. (ANSA). PO/BOM 31-AGO-17 15:36 NNNN

Vaccini, "appello" per 1700 scuole e 90mila studenti, l'Asl chiamerà chi non è in regola

NAPOLI. Una "campagna massiccia per le vaccinazioni" che "non possono rifiutare". E' l'impegno annunciato oggi dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca in vista della riapertura delle scuola in Campania. De Luca, da sempre in prima linea nella difesa dei Vaccini, ha ricordato che "registriamo elementi di confusione e diversi orientamenti tra le regioni, mentre noi lanciamo una campagna massiccia per informare sui Vaccini. La Campania ritiene che vaccinare sia un dovere, non un optional". Per De Luca, il calo delle vaccinazioni, che ha portato il governo a varare le sanzioni, e' dovuto "a un rilassamento nel Paese che considera superati alcuni problemi sanitari; da piccoli la mia generazione aveva davanti immagini di bambini colpiti da poliomelite e quindi la vaccinazione era un'ancora di salvezza contro possibili tragedie. Il problema e' sembrato superato ma non e' cosi', perche' rischiamo il ritorno di queste malattie". De Luca ha anche attaccato "la campagna di disinformazione irresponsabile - ha detto - con la partecipazione dei Cinque Stelle, di componenti pseudoscentifiche e di comitati che ritengono di fare campagne senza tenere conto dei dati oggettivi che vengono forniti dalle istituzioni".
L’ANAGRAFE VACCINALE È APERTA
Le aziende sanitarie della Campania metteranno a disposizione delle scuole il database dell’anagrafe vaccinale e gli istituti potranno fare direttamente i controlli sulla situazione degli alunni. Anche qui però si attende il parere del Garante per la privacy. In Campania si stima che siano 90 mila gli alunni (interessate 400.000 famiglie) che dovranno sottoporsi alle vaccinazioni nei prossimi mesi. A Napoli solo l'85% dei bambini ha eseguito l'esavalente (Difterite, Tetano, Pertosse, Poliomielite, Haemophilus influenzae tipo b ed Epatite B). La Regione predispone un protocollo per 1.700 scuole.  I genitori possono presentare il libretto delle vaccinazioni o firmare un'autocertificazione. In Campania i dirigenti scolastici dovranno compilare un documento excel con i dati degli studenti e inviarlo all'Asl che verificherà se i bambini sono vaccinati e rimanderà l'elenco con un bollino verde per i nomi in regola. Saranno le stesse Asl a contattare le famiglie degli studenti che non risultano vaccinati perché provvedano. Per quanto riguarda il morbillo la percentuale a Napoli è del 76 per cento di vaccinati

 

 

Salma vicino al bagno, De Luca querela chi ha segnalato su Fb

NAPOLI.  Partirà presto, forse nelle prossime ore, una querela nei confronti di quanti hanno diffuso la cosiddetta "fake news" di una salma nel bagno dell'ospedale Cardarelli di Napoli dove sarebbe stata lasciata per alcune ore. A dirlo ai giornalisti è il presidente della Campania Vincenzo De Luca a margine di una conferenza stampa sulla campagna di vaccinazioni per l'accesso alla scuola. Per il governatore quanto accaduto ieri - con la continua diffusione della notizia nonostante le smentite ufficiali del direttore generale del nosocomio e dei NAS "è vergognoso e criminale" perché si è trattato di "falsa informazione". De Luca se la prende anche e soprattutto con Rai news sottolineando che ancora ieri sera, dopo i chiarimenti ufficiali, scorreva il titolo con "la notizia falsa e, solo dopo, la dicitura 'dal Cardarelli smentiscono'". "È sconcertante, indegno.... Vi pare questo il modo di fare informazione?". L'ipotesi del governatore è che ci siano "aree di potere interesse a mantenere la situazione com'è. Ma - aggiunge - saranno spazzate via. Il Cardarelli oggi è uno dei migliori ospedali d'Italia".

Contrabbando, sequestrate 1,3 tonnellate di sigarette a Caserta

CASERTA. Nell'ambito della costante attività istituzionale di controllo del territorio volta alla repressione di fenomeni illeciti, personale del Nucleo di Polizia Tributaria di Caserta ha intercettato e pedinato lungo l'asse autostradale A1 un camper sospetto di grandi dimensioni, con targa slovacca, che ha imboccato l'uscita di Caserta centro e ha terminato la propria corsa in un parcheggio nell'area industriale di Marcianise. All'atto del controllo l'autista di nazionalità ucraina, in evidente stato di tensione, ha dichiarato di essere venuto in Italia per trascorrere un periodo di ferie. I militari operanti - insospettiti dall'atteggiamento del conducente nonché dal fatto che avesse noleggiato un camper con 6 posti letto per soggiornare da solo - hanno deciso di procedere ad un accurato controllo dell'automezzo. A seguito dell'ispezione del camper le Fiamme Gialle casertane hanno rinvenuto - abilmente occultati nel vano cuccetta, nel bagno, negli armadi e nel bagagliaio - n. 6.265 stecche di sigarette di contrabbando per un peso complessivo di circa 1,3 tonnellate.

Cominciata la demolizione del camino nella centrale di Sessa

E' cominciata oggi alla centrale nucleare del Garigliano, a Sessa Aurunca nel Casertano, la demolizione del 'camino' da parte della Sogin, la societa' statale che si occupa di dismettere gli impianti nucleari. Le attivita' finalizzate allo smantellamento (decommissioning) del camino - una struttura tubolare in cemento armato alta 95 metri, con un diametro che varia dai 5 metri della base ai 2 metri della sommita' - furono avviate nel marzo 2014 con lo scopo di consentire l'apertura del cantiere e la sua demolizione come struttura convenzionale. Dopo i collaudi di sistemi e macchinari, l'impermeabilizzazione delle aree e il consolidamento delle strutture, Sogin ha infatti decontaminato le pareti interne. Tale operazione e' stata svolta da un robot di tecnologia italiana, movimentato da remoto all'interno del cono. Ora avverra' la demolizione, per la quale sara' adottata la tecnica della frantumazione controllata, che prevede l'installazione di una piattaforma, ancorata all'esterno nel terreno, che sosterra' appositi macchinari che smantelleranno gradualmente la struttura partendo dall'alto, con la caduta dei materiali di risulta all'interno del camino stesso. I detriti saranno rimossi periodicamente per evitarne l'accumulo alla base. Per gli ultimi 30 metri verra' utilizzato un mezzo meccanico cingolato. "La demolizione del camino - dice Luca Desiata, amministratore delegato di Sogin - e' la fase finale di un progetto rilevante nel programma di smantellamento della centrale del Garigliano. Un'attivita' - aggiunge Desiata - caratterizzata da soluzioni progettuali e tecnologiche tutte italiane, che confermano l'eccellenza dello know-how di Sogin nel decommissioning nucleare". Il camino verra' completamente smantellato entro la fine dell'anno. I lavori produrranno 920 tonnellate di materiale, di cui 900 di cemento e 20 di metallo, che verranno smaltiti presso operatori autorizzati per il loro recupero e riutilizzo. Al termine, nello stesso punto verra' realizzato un nuovo camino di 34 metri, un'altezza 3 volte inferiore all'attuale, che servira' per lo scarico dei residui gassosi derivanti dalle successive operazioni di smantellamento. 

Morta Adriana Tocco, era il garante dei detenuti

È morta Adriana Tocco, garante regionale delle persone sottoposte a misure restrittive della liberta' personale della Campania. Il Capo del Dipartimento Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia, Santi Consolo, e l'Amministrazione penitenziaria tutta esprimono in una nota "profondo cordoglio". Era "una donna di grande valore e di profonda umanita' - si legge -, che ha dedicato gran parte della sua vita ai detenuti. La dottoressa Tocco lascia un'impronta profonda nel mondo penitenziario per il suo continuo impegno nell'affermazione e nella tutela dei principi di umanita', di rispetto e di solidarieta', nella ferma e nobile convinzione che i detenuti, riprendendo una delle sue citazioni, '...se pur colpevoli dei reati piu' odiosi, sono titolari di diritti costituzionalmente garantiti. Il significato stesso della giustizia e' garantire il trattamento leale, morale e imparziale di tutte le persone'".

Fatto a pezzi per gelosia, arrestato complice di Ciro

CASERTA. C'è un secondo arresto nell'ambito delle indagini per l'omicidio di Vincenzo Ruggiero, l'attivista gay 25enne ucciso e fatto a pezzi per gelosia ad Aversa, in provincia di Caserta, lo scorso 7 luglio. In carcere è già finito Ciro Guarente, con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere. Ora il pubblico ministero della Procura di Napoli Nord ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti di un cinquantunenne, residente a Ponticelli, per concorso nell'omicidio, detenzione, porto e cessione abusiva di armi. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri del reparto territoriale di Aversa in seguito alle indagini dopo il fermo di Guarente e il ritrovamento del cadavere a Ponticelli. Oggi il gip ha emesso l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del 51enne. Il suo ruolo nella vicenda ha trovato riscontro dopo l'interrogatorio di Guarente.

Legambiente: mare inquinato, la Campania resta agli ultimi posti

ROMA. Su 260 punti campionati lungo tutta la costa italiana, sono 105 (pari al 40%) i campioni di acqua analizzata risultati inquinati con cariche batteriche al di sopra dei limiti di legge. Colpa degli scarichi fognari non depurati. Ben 38 i "malati cronici", cioè quei punti in cui le situazioni critiche erano già state denunciate più volte negli ultimi cinque anni e che si concentrano soprattutto nel Lazio (dove ce ne sono otto), in Calabria (sette), in Campania e Sicilia (cinque). È il bilancio finale, poco rassicurante, di Goletta di Verde 2017, la campagna di Legambiente che quest'anno ha interessato 7.412 km di coste. A fronte di questa situazione, e dopo i tanti appelli inascoltati lanciati ad amministrazioni ed enti competenti per verificare le cause dell'inquinamento, Legambiente ha presentato alle Capitanerie di Porto 11 esposti, uno per ogni regione in cui sono presenti i malati cronici di inquinamento, sulla base della legge sugli ecoreati che ha introdotto i delitti ambientali nel codice penale, tra cui il reato di inquinamento ambientale.

Pagine

Rubriche

LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici