Giovedì 21 Giugno 2018 - 3:12

Il Porto riapre alle Universiadi

di Mario Pepe

NAPOLI. Sembrava un’idea abbandonata, dopo essere stata quella principale e poi diventata “piano B”. Ma l’opzione di ospitare gli atleti delle Universiadi al Porto di Napoli, su navi da crociera. potrebbe tornare improvvisamente “di moda”. E questo non perché la cabina di regia abbia deciso di abbandonare, malgrado le rivolte di intellettuali, operatori fieristici e associazioni, il progetto di ubicare le casette alla Mostra d’Oltremare. Ma perché a offrire la propria disponibilità è direttamente il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centrale, Pietro Spirito. Che, confermando la disponibilità dell’organismo da lui presieduto a fornire il supporto, nelle forme che saranno eventualmente richieste, allo svolgimento delle prossime Universiadi, sottolinea che «l’evento sportivo, di rilievo internazionale, costituisce certamente un momento di rilancio per la città e per la Regione: per questo deve essere affrontato in spirito unitario e di cooperazione da parte di tutti. Il sistema portuale della Campania è pienamente disponibile a lavorare al fianco delle istituzioni, per assicurare la migliore riuscita di un appuntamento che può costituire occasione importante di attenzione del mondo verso i nostri territori. Non cerchiamo visibilità ma ci limitiamo a riaffermare la nostra disponibilità, da sempre dichiarata, ad essere parte di una squadra che lavora per raggiungere risultati positivi». 

CONTINUA A LEGGERE SUL ROMA IN EDICOLA O SUL GIORNALE ONLINE

«Carrefour illustri il piano di ricollocazione dei 130 lavoratori»

NAPOLI. “Come purtroppo temevamo, il destino dei 130 lavoratori del punto vendita Carrefour di Marcianise è giunto a un passo dal compiersi. Quello che più preoccupa, oggi, sono le garanzie inconsistenti fornite dall’azienda ai dipendenti, ai quali, nelle prime fasi delle trattative con le parti sociali, era stata promessa una ricollocazione in altri punti vendita della multinazionale francese. Un annuncio in parte sconfessato dalla stessa azienda con l’invito ai lavoratori ad accettare una buonuscita nel caso in cui decidessero di firmare una conciliazione con la quale dichiarano, di fatto, di non avere più nulla a pretendere. L’alternativa consiste nell’accettare un eventuale trasferimento per molti padri di famiglia chissà dove, con una indennità per l’affitto di una casa della durata non superiore ad un anno”. Così i consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Gennaro Saiello e Vincenzo Viglione, firmatari di una richiesta di audizione al presidente della Commissione regionale Attività produttive.
“Dopo il caso Auchan, la Regione Campania sta assistendo passivamente alla smobilitazione di un’altra realtà commerciale che per anni ha fatto affari sul nostro territorio ai danni del piccolo commercio al minuto e che oggi sta creando tutti i presupposti per un nuovo dramma sociale. Pretendiamo garanzie certe sul futuro occupazionale dei lavoratori Carrefour, per questo chiediamo di poter ascoltare in audizione il management dell’azienda, assieme alle parti sociali, così da poter conoscere nel dettaglio il piano di ricollocazione degli attuali dipendenti e quali le possibili destinazioni in caso di trasferimento presso altri punti vendita”.
 

Sequestra la ex e la tortura per una notte

CASERTA. Sequestra l'ex compagna nella sua abitazione per una notte intera seviziandola e aggredendola a colpi di martello alla testa. M. A., 32enne nato a Teano (Caserta), è stato quindi arrestato per tentata estorsione aggravata e lesioni personali aggravate dai carabinieri della stazione di Vairano Scalo, in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura sammaritana.

LE INDAGINI - Le indagini sono scattate a seguito della denuncia presentata dalla vittima, una giovane domiciliata a Vairano Scalo. Secondo quanto riferito dalla ragazza, dopo la fine della lunga relazione sentimentale con l'indagato, lo scorso 4 maggio è stata condotta con la forza nel suo domicilio dove è stata costretta a permanere contro la sua volontà per l'intera notte, venendo privata del proprio telefono cellulare. 

LE TORTURE - Durante la notte la ragazza è stata seviziata e aggredita anche a colpi di martello alla testa e su altre parti del corpo. L'indagato, al fine di farsi consegnare 3mila euro, minacciandola ulteriormente di morte, avrebbe inoltre costretto la ragazza a telefonare alla madre per chiedere la consegna della somma di denaro.

LA FUGA - La giovane è riuscita a liberarsi dall'appartamento dove era segregata solo grazie all'aiuto di un passante che ha sentito le grida di aiuto della vittima che è riuscita a farsi notare sporgendosi da una finestra dell'immobile, approfittando della momentanea assenza dell'uomo.

LA PERQUISIZIONE - Nel corso dell'esecuzione della misura cautelare, i carabinieri hanno trovato e sequestrato il martello utilizzato dall'uomo e hanno inoltre trovato 50 grammi di hashish, due bilancini di precisione e materiale atto al confezionamento della droga.

Maltempo, allerta gialla da stasera

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di criticità meteo per piogge e temporali di colore Giallo su tutto il territorio regionale. A partire dalle 20 e fino alle 8 di domani mattina si prevedono "Possibili locali rovesci e temporali di moderata intensità. Possibili raffiche di vento nei temporali".  L'allerta è gialla per il rischio Idrogeologico da temporali che saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con possibili danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento e fulminazioni. Tra i rischi si segnalano "Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;  Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate". La Protezione civile della Regione Campania raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure previste dai rispettivi piani comunali di protezione civile atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi. 

Rubano uno scooter: presi due pluripregiudicati

SALERNO. Gli agenti dei Falchi della squadra mobile di Salerno, unitamente agli operatori della sezione volanti, hanno tratto in arresto in flagranza di reato due pluripregiudicati della zona di Sarno, un 36enne e un 31enne, che nel centro cittadino si erano resi responsabili del furto di uno scooter di media cilindrata, parcheggiato sul Lungomare Trieste. L’arresto è stato possibile grazie alla segnalazione di un finanziere libero dal servizio che aveva notato due giovani vicini allo scooter.

Badante trovata morta in auto: è stato un infarto

SALA CONSILINA. È deceduta per arresto cardiaco la badante di 61 anni trovata cadavere a Sala Consilina. A stabilirlo l’esame esterno eseguito in nottata dal medico legale. Il corpo della donna è stato rinvenuto all’interno della sua auto in sosta in un parcheggio pubblico di via Pozzillo. La morte risalirebbe al primo pomeriggio di sabato. Con molta probabilità, dopo essere entrata nel veicolo la donna si è sentita male e si è distesa sui sedili anteriori dell’auto.

Non si ferma all'alt dei carabinieri: inseguito e arrestato

TEVEROLA. Non si è fermato all’alt dei carabinieri, ma anzi ha accelerato e nella fuga ha urtato varie auto in sosta prima di terminare la sua corsa contro un guardrail. Il protagonista della vicenda, un ragazzo di 22 anni, è stato arrestato in flagranza dai carabinieri della stazione di Teverola per resistenza pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento. Mentre percorreva via Roma a bordo di un’auto, i militari gli hanno intimato l’alt. Il 22enne è fuggito e dopo un inseguimento lungo le strade dei comuni limitrofi, è stato bloccato in via Boscariello a Gricignano di Aversa dove, nel tentativo di mandare fuori strada la pattuglia dell’Arma, è finito contro un guardrail. Al momento del fermo ha spintonato i carabinieri, che lo hanno alla fine bloccato. L’auto è stata sequestrata. Il giovane è agli arresti domiciliari. 

Abusava della figlia della compagna: in manette

QUINDICI. Per anni ha abusato sessualmente della figlia minorenne della compagna. E, temendo di essere scoperto, aveva minacciato la ragazzina fino a ridurla in uno stato psicologico di soggezione e terrore. Per questo un uomo di 40 anni, di Quindici. è stato arrestato dai carabinieri del comando provinciale di Avellino per violenza sessuale, minacce e atti persecutori. Le violenze sarebbero state consumate tra il 2012 e il 2017 e le indagini da parte dei carabinieri sono state particolarmente lunghe e complesse per la delicatezza della situazione. Il tribunale di Avellino, sulla base delle indagini, ha emesso un ordine di carcerazione eseguito dai carabinieri.

Povertà educativa, Campania maglia nera

NAPOLI. L’Italia è un Paese vietato ai minori, dove quasi 1 milione e trecentomila bambini e ragazzi - il 12,5% del totale, più di 1 su 10 - vivono in povertà assoluta. In questo contesto difficile per i giovani, la Sicilia si distingue in negativo, meglio solo della Campania, nella classifica stilata sulla base dell’indice di povertà educativa, contenuto nel nuovo rapporto “Nuotare contro corrente. Povertà educativa e resilienza in Italia”, diffuso da Save the Children in occasione del lancio della campagna“ Illuminiamo il futuro per il contrasto alla povertà educativa”. 

De Luca: «Stati generali della sanità svolta storica»

NAPOLI. «Abbiamo celebrato ieri gli stati generali della sanità campana, momento di svolta storica per la nostra regione. Ringrazio il Direttore generale del Ministero della Salute per il riconoscimento al nostro lavoro: aver ottenuto 900 milioni di premialità è un altro risultato straordinario del lavoro messo in campo». Lo scrive il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. «Ma voglio ringraziare tutti i partecipanti, le strutture regionali, l'assessorato, quanti sono impegnati in uno sforzo enorme per questa storica svolta. Settemila posti di lavoro in più, la stabilizzazione dei precari, l'abbattimento delle liste d'attesa, il miglioramento eccezionale nella limitazione dei parti cesarei, le fratture al femore operate entro le 48 ore, l'eliminazione del ticket regionale, l'apertura di pronto soccorso in tutta la regione e l'apertura per ultimo, dopo un anno e mezzo di lavoro, del pronto soccorso generale del CTO. E ancora 1,6 miliardi sbloccati per l'edilizia ospedaliera, che determineranno una svolta nelle strutture sanitarie di tutta la regione. Tutto questo rappresenta davvero una pagina nuova per la Campania e i nostri concittadini. Nell'assemblea al Cardarelli abbiamo indicato i prossimi obiettivi: una nuova ed efficiente rete di medicina territoriale, liste d'attesa ridotte a zero, rapporti civili e stabili con il comparto privato e la fuoriuscita ormai a portata di mano dall'umiliante commissariamento della nostra regione, avvenuto dieci anni fa». 

«Stiamo lavorando per l'apertura a inizio estate del pronto Soccorso con accesso diretto all'Ospedale del Mare, un altro dei risultati straordinari realizzati, partendo da zero: un ospedale di grandi dimensioni e di grande qualità, c'è davvero da essere orgogliosi. Dietro questi risultati c'è lavoro, condivisione degli obiettivi, capacità amministrativa, serietà. È un impegno riconosciuto ormai da tutti a livello internazionale. Avevamo detto “Campania a testa alta", oggi è così. Avevamo detto “Mai più ultimi", oggi è così. Decine di punti di eccellenza fanno già oggi della Campania una delle regioni più avanzate del nostro sistema sanitario. Apriremo nei prossimi giorni, se ci sara' un governo, un confronto serrato per modificare i criteri di riparto del fondo nazionale. I criteri attuali sono stati voluti dalla Lega e penalizzano ogni anno per 250 milioni la Campania. Verificheremo nei prossimi giorni chi difende Napoli, la Campania e il Sud, e chi fa soltanto demagogia. Grazie ancora a tutti, a quanti stanno realizzando questa rivoluzione nella sanità campana», conclude De Luca. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno