Domenica 17 Febbraio 2019 - 10:16

Salerno: spari contro l'abitazione di un'imprenditrice, tre arresti

SALERNO. Stamane i carabinieri del reparto territoriale di Nocera Inferiore (Salerno) su richiesta della Procura distrettuale hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di tre persone ritenute responsabili di "concorso in tentata estorsione, danneggiamento e porto abusivo di armi", aggravati dall'aver agito con metodo mafioso-camorristico. L'indagine è partita lo scorso luglio, a seguito dell'esplosione di alcuni colpi d'arma da fuoco contro il portone di ingresso dell'abitazione di una imprenditrice di Sant'Egidio del Monte Albino. L'attività della sezione operativa dei carabinieri di Nocera Inferiore ha consentito di identificare l'autore materiale degli spari e delle minacce nei confronti dell'imprenditrice e di individuare anche gli altri due componenti del sodalizio. Sul portone dell'abitazione della vittima venne ritrovata una lettera minatoria con chiare finalità estorsive. I tre indagati sono tutti già noti alla forze dell'ordine. 

A Caserta dieci giornalisti sotto protezione

CASERTA. Confermata la protezione, tra scorta armata e vigilanza attiva, per dieci giornalisti casertani che hanno ricevuto minacce. È quanto affermato dal prefetto di Caserta Raffaele Ruberto durante il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica al quale hanno partecipato il segretario provinciale del Sindacato unitario giornalisti della Campania, Antonella Monaco, e l’Ordine dei giornalisti. Erano presenti il questore Antonio Borrelli, il comandante provinciale dei carabinieri, Alberto Maestri, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, Andrea Mercatili, il vicesindaco di Caserta, Carlo De Michele, con il comandante della polizia locale Luigi De Simone e il comandante della polizia provinciale Antonio Mongillo. Il segretario provinciale Monaco ha fatto il punto sugli ultimi colleghi minacciati e ha consegnato la documentazione sulle ultime minacce a Marilena Natale da parte della moglie del boss Francesco Schiavone “Sandokan”. Il Prefetto ha confermato la sinergia con Sindacato e Ordine nel solco del coordinamento per la sicurezza dei giornalisti istituito presso il Ministero dell’Interno. Proprio per le minacce alla Natale e a Nicola Baldieri, il prossimo 4 febbraio il Sindacato unitario giornalisti della Campania e la FNSI saranno in aula a Santa Maria Capua Vetere per la costituzione parte civile.

Maltempo, prorogata l'allerta meteo

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha prorogato fino alle ore 12 di domani l'allerta meteo attualmente in vigore su tutto il territorio regionale. Permangono, infatti, soprattutto sulle zone interne le nevicate (già a quota 300 metri) con gelate persistenti. Sull'intero territorio regionale insisteranno "venti  localmente forti settentrionali con raffiche" con conseguente mare agitato lungo le coste esposte e al largo. La Protezione civile ricorda che la colonna relativa al livello di allerta dell'avviso destinato agli enti pubblici è verde poiché si riferisce alla sola criticità idrogeologica da temporali. Per l'allerta vento, neve e gelo, non è previsto il codice colore. Si raccomanda pertanto di mantenere in essere tutte le misure previste dai rispettivi piani comunali di protezione civile atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare.

Botte alla madre per soldi: arrestato

CASERTA. Ha denunciato il figlio tossicodipendente che quasi quotidianamente la ricopriva di insulti e minacce, giungendo al punto di picchiarla, per farsi consegnare i soldi per la droga. La vittima è una donna di Capodrise che sabato scorso dopo l'ennesima vessazione, temendo per la sua vita, ha chiesto soccorso agli agenti del Commissariato di polizia di Marcianise. L'uomo, Antonio Zaccariello, 32 anni, è stato bloccato sull'uscio di casa, dove la madre era riuscita a respingerlo per poi barricarsi all'interno dell'abitazione, in attesa dell'arrivo delle forze dell'ordine. 

Diplomi falsi: prima assolto, poi arrestato

AVELLINO. Ieri ha incassato l'assoluzione, oggi invece rimedia gli arresti. Alle prime luci dell'alba i carabinieri della compagnia di Avellino hanno notificato una nuova ordinanza a Biagio Amato, titolare di una scuola privata, imputato nell'inchiesta della Procura avellinese (attività ancora in corso) per i diplomi falsi. Un'indagine nata in seguito a un servizio di Striscia la Notizia che ha smascherato un collaboratore esterno della Cisl Irpinia-Sannio mentre prendeva mazzette in cambio di un attestato. A carico di Amato, in particolare, che è stato assolto perché non ha commesso alcun reato, sarebbero emersi ulteriori elementi tali da giustificare il nuovo provvedimento della magistratura. Insieme ad Amato, questa mattina, i carabinieri del Nucleo investigativo hanno dato esecuzione nei comuni di Avellino, Montefalcione, Ottaviano (Napoli), San Prisco (Caserta) Palma Campania (Napoli) a un'ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, della sospensione dall'esercizio di un pubblico ufficio e dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria (anche a carico di un funzionario del Provveditorato agli Studi di Avellino), nei confronti di altre cinque persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di corruzione per un atto contrario ai doveri d'ufficio, falsità materiale e ideologica commessa dal pubblico ufficiale, reati in concorso, continuati e aggravati. Le persone raggiunte dal provvedimento sono coinvolte in un giro di compravendita di falsi attestati, a carico dei quali sono stati valutati più di 50 casi. (

Violentata da genitori, fratellastro e cognata: 4 arresti nel Salernitano

SALERNO. Violentata dai genitori, dal fratellastro e dalla coniuge di quest'ultimo. I Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia Carabinieri di Salerno, supportati da personale del reparto territoriale di Nocera Inferiore e della compagnia di Amalfi, hanno eseguito 4 ordinanze di misura cautelare personale emessa dal gip di Salerno su richiesta della Procura salernitana per atti sessuali con minorenne e violenza sessuale aggravata in concorso. Le indagini sono iniziate nel 2017 per il reato di maltrattamenti in famiglia, hanno consentito di accertare anche il compimento di atti sessuali commessi ai danni di minore e maturati in ambito domestico. Dalle successive attività investigative è emerso che, al compimento degli atti sessuali, avrebbero partecipato, oltre ai genitori della minore, anche il fratellastro e la coniuge di quest'ultimo. Gli investigatori hanno accertato inoltre la condizione di abbandono materiale e morale in cui era costretta a vivere la vittima, non adeguatamente nutrita, percossa per futili motivi e costretta a svolgere le pulizie di casa e ad accudire la sorellina minore. I responsabili sono stati tutti sottoposti alla misura cautelare degli arresti domiciliari, ad eccezione del padre della bambina per il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere.

Sanità, De Luca: firmato decreti per 7.600 assunzioni in Campania

NAPOLI. Sulla sanità «abbiamo approvato decisioni importantissime. Ieri ho firmato i decreti per il piano per il personale con l'assunzione di 7600 dipendenti nella sanità campana». Lo fa sapere il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine di un'iniziativa nella Sala Francesco De Sanctis a Palazzo Santa Lucia. Si tratta, spiega De Luca, di «tutti i piani per il personale presentati da Asl e aziende ospedaliere della Campania. Sono 7600 nuovi posti di lavoro, con la stabilizzazione dei precari di lungo corso e la possibilità di assumere nuovi medici, infermieri, amministrativi e tecnici per 5500-6mila unità». Secondo De Luca è «un risultato storico per la nostra regione che ci consentirà di affrontare con maggiore respiro anche tante emergenze che abbiamo. In questo periodo si fa fatica a fare anche i concorsi per i medici dei pronto soccorsi, non partecipano. C'è grande penuria di medici in alcuni campi. Queste nuove assunzioni ci permetteranno di affrontare positivamente questi problemi», conclude De Luca. 

Gratta e vinci da un milione di euro nel Salernitano

SALERNO. La fortuna tocca la Campania e in particolare Silla, frazione del comune di Sassano, in provincia di Salerno dove è stata realizzata una vincita da 1 milione di euro con il biglietto “Nuovo 100X”. Il biglietto fortunato è stato acquistato nel punto vendita “Colpo Grosso Caffè” in Via Provinciale del Corticato 29 - Silla – frazione di Sassano. «Non abbiamo idea di chi sia stato baciato dalla Dea bendata: è la prima volta che viene realizzata una vincita così importante nel nostro punto vendita. Auguriamo al fortunato che questa somma possa permettergli di condurre una vita più tranquilla. Se capitasse a me, acquisterei una bella casa al mare e donerei parte della vincita in beneficenza» ha dichiarato Pasquale Rizzo, titolare del Colpo Grosso Caffè. Dall’inizio dell’anno il Gratta e Vinci ha distribuito complessivamente premi per 344 milioni di euro, su tutto il territorio nazionale.

Raid nella villa di Mastella e Lonardo a Ceppaloni

BENEVENTO. Furto in casa del sindaco di Benevento Clemente Mastella a Ceppaloni. I rapinatori sono entrati all'interno dell'abitazione mentre Mastella e la moglie Sandra Lonardo, parlamentare di Forza Italia, non erano in casa. Ancora da quantificare il bottino. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri della compagnia di Montesarchio che stanno conducendo le indagini insieme al nucleo investigativo e al reparto operativo dei Carabinieri di Benevento.

Maltempo, allerta gialla: stanotte arrivano i temporali

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo per piogge e temporali con criticità idrogeologica gialla sulla fascia costiera e, in particolare, per le zone di Napoli, isole, area vesuviana, Penisola Sorrentino-Amlfitana, Monti di Sarno e Picentini, Alto Sele, Piana del Sele, Alto e Basso Cilento. A partire dalla mezzanotte e per l'intera giornata di domani si prevedono in queste aree precipitazioni sparse, localmente anche a carattere di moderato rovescio o temporale con possibili raffiche di vento nel corso dei temporali. La Protezione civile della Campania raccomanda alle autorità competenti «di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i piani comunali di protezione civile. Si raccomanda altresì di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni del vento». 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno