Martedì 18 Dicembre 2018 - 22:01

Borsa della Ricerca, a Napoli la seconda tappa del tour nazionale

NAPOLI. “Siamo già al lavoro per la X edizione della Borsa della Ricerca in programma a fine maggio a Salerno” ha detto Tommaso Aiello, Direttore Generale di Fondazione Emblema, chiudendo i lavori della tappa partenopea del tour nazionale della BdR 2019. “Anche quest’anno abbiamo voluto organizzare un tour in giro per l’Italia per raccontare la manifestazione attraverso la testimonianza di chi vi ha già partecipato, crediamo così che la qualità e la quantità dei delegati che interverrà possa aumentare ancora.”  Il Tour è il road show di presentazioni della Borsa della Ricerca, la manifestazione che ogni anno fa incontrare al Campus di Fisciano (Sa) centinaia di delegati del mondo aziendale e universitario (gruppi, dipartimenti, spin off) ma anche start up e investitori pubblici e privati, dando vita a nuove collaborazioni e nuove opportunità di sostegno economico alla ricerca: il progetto, dal 2010 al 2018, ha visto l’organizzazione di oltre 8.000 incontri che hanno dato vita a oltre 1.000 collaborazioni. La Borsa della Ricerca e il tour di presentazione sono realizzati in collaborazione con l’Università di Salerno e con la Regione Campania, nonché con il sostegno di Sviluppo Campania  “La Regione Campania sostiene ancora una volta il sistema ricerca e il tessuto produttivo campano, partecipando alla Borsa della Ricerca e sostenendo questo tour su tutto il territorio nazionale per reclutare talenti e best practices – ha dichiarato Antonio Marchiello, Assessore alle Attività Produttive e Ricerca Scientifica della Regione Campania”. “Attraverso il sostegno a questa iniziativa di condivisione e networking – prosegue Marchiello -  la Regione intende favorire e rafforzare un più stretto contatto fra il mondo della ricerca e quello del tessuto imprenditoriale, creando a Fisciano un’importante momento di confronto tra ricercatori e aziende che possa dar vita a nuove collaborazioni. Su ricerca e innovazione la Giunta De Luca ha dimostrato di avere sia una visione che una strategia lungimirante, perfettamente in linea con gli Orientamenti Europei.  In questa logica è fondamentale aver constatato che la proposta della Commissione U.E. del nuovo quadro finanziario pluriennale 2021 -2027 (approvata a maggio 2018) prevede il raddoppio dei fondi destinati a ricerca e innovazione”.  Il Tour della Borsa della Ricerca prosegue con due appuntamenti programmati il 28 novembre a Bari e il 4 dicembre a Bologna.

Carabiniere travolto dal treno, proclamato lutto cittadino a Caserta

CASERTA.  Il sindaco di Caserta Carlo Marino ha proclamato il lutto cittadino per venerdì 9 novembre, in occasione delle esequie del vicebrigadiere dell'Arma dei Carabinieri Emanuele Reali, che si svolgeranno a Piana di Monte Verna. Reali, in servizio presso il nucleo radiomobile della compagnia dei Carabinieri di Caserta, ha perso la vita ieri, travolto da un treno mentre attraversava i binari nel corso di un'operazione anticrimine. I funerali saranno celebrati venerdì 9 novembre alle ore 15. L'Amministrazione comunale di Caserta, si legge nell'ordinanza sindacale, "raccogliendo la spontanea partecipazione dei cittadini, intende manifestare in modo tangibile e solenne il dolore della città, stringendosi intorno alla famiglia Reali e all'Arma dei Carabinieri". Nel corso della giornata la bandiera della città di Caserta sugli edifici pubblici sarà esposta a mezz'asta. L'ordinanza dispone inoltre la partecipazione del gonfalone cittadino, scortato dagli agenti di Polizia Municipale in alta uniforme, alle esequie che si terranno a Piana di Monte Verna. Nello stesso provvedimento il sindaco Marino invita a osservare nei luoghi di lavoro, sempre il giorno 9 novembre, un minuto di silenzio e raccoglimento alle ore 15, in coincidenza delle esequie e in tutte le scuole cittadine, nel corso dell'orario scolastico. L'ordinanza si chiude con l'invito ad osservare, nei luoghi dove si tengono eventi pubblici di spettacolo, intrattenimento o sportivi, un minuto di silenzio e raccoglimento o, comunque, una appropriata forma di ricordo. "Non è solo un atto formale o dovuto - spiega il sindaco - ma è una reale esigenza di trasformare in qualcosa di concreto un sentimento comune dell'intera cittadinanza. La comunità casertana sta esprimendo in queste ore la commozione e il cordoglio per quando accaduto ad Emanuele, la vicinanza alla sua famiglia, a partire dalla moglie e dalle sue bambine, la gratitudine all'Arma dei Carabinieri ed a tutte le forze dell'ordine che ogni giorno rischiano la vita in una battaglia impari contro la criminalità, per garantire la sicurezza delle nostre città. Con la proclamazione del lutto cittadino - conclude Marino - abbiamo soltanto voluto dare una forma a queste emozioni condivise". 

Tar Campania: no a sale scommesse troppo vicine a scuole o chiese

NAPOLI. No alle sale scommesse troppo vicine a scuole o chiese. Lo ribadisce il Tar Campania sul ricorso presentato da una esercente di Avellino, a cui il Questore non ha concesso la licenza per l'attività di raccolta scommesse. La sala in questione, ricorda il Tar, è collocata a meno di 500 metri da un liceo, dunque non rispetta la norma sulle distanze minime contenuta nel regolamento comunale sul gioco d'azzardo. «La Questura deve verificare la sussistenza di tutti i requisiti, non solo di quelli richiesti dalla legislazione di pubblica sicurezza, ma anche di quelli sul rispetto delle normative, regionali o comunali, in materia di distanze minime delle attività commerciali dai luoghi "sensibili"», scrivono i giudici nella sentenza. Il Tar, come riporta Agipronews, ricorda poi che «la localizzazione dei punti di raccolta del gioco è una materia che attiene alla tutela della salute e dell'ordine pubblico e che entrambe le tutele sono espressamente richiamate nell'ottica della prevenzione dal rischio di accesso al gioco da parte dei soggetti più vulnerabili, quali i minori di età». Anche il Consiglio di Stato, si legge ancora, ha stabilito che «una autorità amministrativa non può effettuare valutazioni discrezionali per il rilascio di un titolo abilitativo, quando vi è una ragione oggettivamente ostativa all'effettuazione della relativa attività» e quindi «il Questore è tenuto, per il rilascio dell'autorizzazione, a verificare la sussistenza di tutti i requisiti, non soltanto di quelli stabiliti dalla legislazione di polizia, ma anche di quelli previsti dalle ulteriori fonti normative».

Scossa in Irpinia di magnitudo 3.0, panico e gente in strada

AVELLINO. Una scossa di terremoto di magnitudo 3.0 è stata registrata, alle 12.18, dalla Rete sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, a due chilometri a ovest di Paternopoli, in provincia di Avellino. L'evento è stato localizzato a una profondità di 10 chilometri, ed è stato avvertito dalla popolazione. La gente è scesa in strada a Grottaminarda, Luogosano, Castelfranci e San Mango sul Calore. A Paternopoli sono state evacuate le scuole a scopo precauzionale. Non si registrano al momento danni, ma sono state avviate dai vigili del fuoco del comando provinciale di Avellino le verifiche sugli edifici pubblici.

Travolto da un treno mentre insegue un ladro, morto carabiniere

CASERTA.  Tragedia a Caserta dove un carabiniere è morto investito da un treno mentre inseguiva un presunto ladro. Il fatto è avvenuto in via Ferrarecce, strada che affianca i binari della ferrovia nei pressi della stazione di Caserta. Il militare, vicebrigadiere di 34 anni in servizio al nucleo radiomobile di Caserta, era impegnato insieme ad alcuni colleghi nell'inseguimento di un ladro quando, dopo aver scavalcato il muro di recinzione, ha attraversato i binari senza accorgersi dell'arrivo di un treno, che lo ha investito.

IL CORDOGLIO DI SALVINI. ''Un carabiniere di 34 anni, Emanuele Reali, è stato travolto e ucciso da un treno mentre stava inseguendo un delinquente. È successo a Caserta. Lascia moglie e due figli piccoli. Una preghiera e un abbraccio alla famiglia e agli amici di Emanuele e a tutte le Forze dell'Ordine''. Lo scrive in una nota il ministro dell'Interno Matteo Salvini. 

Lampis direttore ad interim della Reggia di Caserta

CASERTA. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali rende noto che "nell'attesa del compimento del bando di selezione internazionale, ha avviato le procedure necessarie per la nomina di Antonio Lampis, Direttore Generale Musei, quale Direttore ad interim della Reggia di Caserta".

Ischia, De Luca: condono del Governo porterà morti

NAPOLI. "La posizione assunta dal Governo è totalmente irresponsabile per un verso, e totalmente demagogica per un altro verso, perché non si muoverà una foglia ad Ischia in queste condizioni. L'ultima proposta avanzata dal Governo, dovesse andare avanti, con la sanatoria generalizzata per tutti gli immobili, ad Ischia porterà i morti". Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, a margine della seduta odierna del Consiglio regionale. "Quando abbiamo approvato legge regionale sull'abusivismo edilizio, poi impugnata dalla Corte costituzionale, noi - prosegue De Luca - facevamo una netta distinzione tra quali manufatti si potevano sanare e quali no, in base ad una posizione realistica, l'unico che non l'ha capito perché è un po' ottuso, è il segretario dei Verdi, Angelo Bonelli. Facevamo poi anche una proposta al Parlamento per bloccare il nuovo abusivismo. Proponevamo di cancellare dagli albi professionali architetti, ingegneri, geometri, che collaboravano ai progetti abusivi, di escludere dalle gare le imprese che realizzavano alloggi abusivi, e di aumentare le pene ai titolari di alloggi abusivi, anche con la previsione di pene detentive. Queste proposte avrebbero bloccato l'abusivismo futuro", conclude.

Maltempo, nuova allerta per domani: in arrivo temporali

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo con livello di criticità idrogeologica Giallo valido dalle 5 di domani mattina fino alle 17 della stessa giornata solo sulle zone di allerta 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini) e 5 (Tusciano e Alto Sele). L'avviso riguarda precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale e raffiche di vento nel corso dei temporali nelle stesse zone di allerta. Il livello di criticità idrogeologica è Giallo ed è connesso anche alla saturazione dei suoli derivante dalle piogge degli ultimi giorni. Nei principali scenari di evento si legge, tra le avvertenze, che potrebbero verificarsi "occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini limitati, interessati recentemente da precipitazioni e quindi con suoli già saturi o parzialmente saturi". Tra le altre possibili conseguenze delle precipitazioni si segnalano anche ruscellamenti superficiali, allagamenti, scorrimento delle acque nelle sedi stradali, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua minori, con inondazione delle aree limitrofe anche per effetto di criticità locali, come restringimenti, timbrature, fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche. Si raccomanda alle autorità competenti di prendere atto delle comunicazioni ufficiali della Sala Operativa di Protezione civile regionale e del Centro Funzionale e di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi sia in ordine al rischio idrogeologico che rispetto al controllo e monitoraggio delle strutture esposte alla sollecitazione del vento, anche in linea con i rispettivi piani comunali di protezione civile. 

Tragico schianto: muore una donna incinta

BENEVENTO. Una donna incinta e il bimbo che portava in grembo morti e una 13enne in gravi condizioni. È questo il bilancio di un drammatico incidente avvenuto sulla tangenziale Ovest di Benevento, tra le uscite di Rione Libertà e Contrada Santa Clementina. Due auto si sono scontrate e ad avere la peggio è stata una 37enne incinta di Tufara Valle. La donna, giunta in condizioni disperate all'ospedale "Rummo" di Benevento, è poi deceduta. In prognosi riservata anche una 13enne.

Abusi sessuali sulla figlia 12enne, la ragazzina tenta il suicidio

CASERTA. I carabinieri delle stazioni di Alife e Piedimonte Matese, nell'ambito di una indagine coordinata dalla procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno esguito una misura cautelare in carcere con il beneficio dei domiciliari per J.S., 48 anni, che deve rispondere di abusi sessuali su minori di anni 14. L'uomo, che sottoponeva la moglie e le figlie minori a continui maltrattamenti fisici al centro di un altro procedimento già in fase dibattimentale, tra maggio e giugno 2014, abusando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica della persona offesa, dovuta sia all'età della figlia minore, circa 12enne all'epoca dei fatti, sia al rapporto di fiducia che la bimba aveva con il padre, l'ha costretta a compiere e subire atti sessuali. L'indagine è partita proprio dal tentato suicidio della minorenne, che da giugno ad agosto dello scorso anno è stata ricoverata all'ospedale Bambino Gesù di Roma dopo aver ingerito alcuni farmaci. Elementi raccolti da una audizione protetta della vittima nonché da testimonianze di altre persone informate sui fatti, hanno portato all'arresto dell'uomo.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano