Venerdì 15 Dicembre 2017 - 9:18

Università: Newpro, in Campania 35 tirocini per aspiranti liberi professionisti

Tirocini retribuiti per gli studenti dell'Università Vanvitelli. Parte il progetto Newpro - Professionisti si diventa, finanziato dalla Regione Campania e realizzato in partnership con dieci fra Ordini e associazioni di professionisti, per avviare 35 tirocini retribuiti della durata di sei mesi rivolti a ragazzi interessati a intraprendere un percorso nella libera professione. Il progetto sarà presentato, domani, venerdì 15 settembre, alle 10, presso il Centro direzionale di Napoli, Isola A6 - assessorato Formazione e Pari Opportunità. Interverranno: Chiara Marciani, assessore alla Formazione e alle Pari Opportunità Regione Campania; Giuseppe Paolisso, rettore dell'Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli"; Nadia Barrella, delegata al Job Placement dell'Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli"; Tommaso Aiello, direttore generale della Fondazione Emblema. Il bando sostiene per la prima volta lo svolgimento di tirocini curriculari nella libera professione, nell'intento di valorizzare le opportunità occupazionali che possono derivare per i laureati campani in questo settore. Newpro è un progetto eterogeneo che porterà i ragazzi ad avvicinarsi alla professione di ingegnere, architetto, avvocato, notaio, ostetrica, commercialista, farmacista e fisico grazie al coinvolgimento attivo di 10 tra Ordini e associazioni di professionisti. 

All'interno dell'Ateneo, Newpro vede il coinvolgimento attivo di 6 fra Scuole e Dipartimenti. Potranno candidarsi studenti iscritti agli ultimi due anni dei corsi di studio ammessi, che abbiano al massimo 26 anni compiuti e una media ponderata pari a un minimo di 26. Il bando per le candidature sarà pubblicato dall'Ateneo a metà settembre e le candidature dovranno pervenire entro il 4 ottobre. «L'Università Vanvitelli intende realizzare con Newpro un progetto di eccellenza per l'intera Regione - afferma Nadia Barrella, delegata al placement dell'Ateneo - sia da un punto di vista metodologico che qualitativo. Abbiamo, infatti, elaborato una iniziativa unica per l'intera Università al fine di esaltare il ruolo strategico del placement di Ateneo, prevedendo al contempo un ruolo importante per tutte le azioni di orientamento che accompagneranno i nostri studenti dalle selezioni iniziali allo svolgimento del tirocinio». Newpro prevede al suo interno un fitto programma di attività di orientamento che sono state affidate ad Emblema, la Fondazione leader in Italia nell'ideazione di progetti di orientamento al lavoro e promotrice della Borsa del Placement. 

Si inizierà a metà ottobre con un ciclo di quattro sessioni di orientamento al lavoro, della durata di mezza giornata ciascuna, propedeutiche alla selezione dei tirocinanti. Successivamente, i candidati saranno protagonisti di una sessione di assessment center in cui si potranno valutare ed esaminare competenze, capacità e attitudini dei candidati nella gestione di situazioni complesse. L'orientamento proseguirà durante i tirocini con seminari di approfondimento sulle tematiche dell'orientamento all'autoimprenditoria, in cui saranno affrontate le tematiche essenziali per la creazione di una nuova impresa, sessioni di training check per monitorare l'andamento del percorso di tirocinio e il feedback sharing, momento di sintesi finalizzato alla valutazione complessiva del progetto da parte dei tirocinanti. «Emblema è impegnata su tutto il territorio nazionale a sottolineare la centralità dell'orientamento per aumentare le percentuali di inserimento lavorativo dei giovani - dichiara Tommaso Aiello, direttore generale della Fondazione - e per questo siamo molto lieti di poter dare il nostro contributo a un progetto innovativo come Newpro. Grazie alle diverse sessioni di orientamento che realizzeremo, puntiamo a garantire nei tirocinanti una maggiore consapevolezza nell'affrontare la loro prima esperienza nella libera professione e ad aumentare le possibilità di proseguimento lavorativo al termine degli studi».

Primo giorno di scuola in Campania, messaggio a docenti e studenti

Primo giorno di scuola in Campania e il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale della Campania, Luisa Franzese, coglie l'occasione per un messaggio di auguri rivolto ai dirigenti scolastici, al personale docente e non docente e agli studenti tornati oggi sui banchi. «L'anno trascorso - ricorda Franzese nella lettera - porta con sé i risultati di un continuo impegno che ha consentito a tutta la scuola campana di riscoprirsi operosa e dotata di enormi potenzialità, rendendo in più occasioni ognuno di noi particolarmente orgoglioso. D'altronde, questa è una scuola complessa che si avvale di tanti operatori che, quando è necessario, sanno darsi da fare e sono in grado di assicurare un eccellente contributo in termini di competenze professionali e autentiche testimonianze di profonda umanità». Da diversi anni, aggiunge Franzese, «stiamo lavorando tutti insieme, famiglie, istituzioni, enti, università, associazioni, operatori del mondo della formazione e del lavoro, per portare avanti con determinazione l'obiettivo di garantire un'istruzione di qualità per le nostre studentesse e i nostri studenti. Abbiamo percorso costantemente la strada del dialogo e creato sinergie interistituzionali, allo scopo di aiutare le famiglie a fare le scelte più consapevoli per il futuro delle nuove generazioni. Abbiamo condiviso momenti di sconforto e dolore, quando la nostra terra è stata sconvolta da calamità naturali che hanno richiesto il ricorso a un grande senso di responsabilità». «Con queste suggestioni - conclude il direttore dell'Usr Campania - ci proiettiamo nel nuovo anno scolastico, con la consapevolezza che la ricerca costante di alleanze educative può contribuire concretamente alla costruzione del progetto di vita dei nostri giovani».

Sanità, approvata legge sull'autismo

«Oggi in Consiglio abbiamo approvato il Testo Unificato “Organizzazione dei servizi a favore delle persone in età evolutiva con disturbi del neuro-sviluppo e patologie neuropsichiatriche e delle persone con disturbi dello spettro autistico”

“Siamo Orgogliosi di aver approvato oggi durante la seduta del Consiglio il Testo Unificato “Organizzazione dei servizi a favore delle persone in età evolutiva con disturbi del neuro-sviluppo e patologie neuropsichiatriche e delle persone con disturbi dello spettro autistico”, questa legge rappresenta una prima risposta alle esigenze sul piano organizzativo delle persone in età evolutiva con disturbi del neurosviluppo e neurospichiatriche, nonché alle persone con disturbi dello spettro autistico”. E’ quanto ha affermato il Capogruppo di “De Luca Presidente” Carmine De Pascale.

“L’attenzione del Governo Regionale è molto alta sulle tematiche relative alla disabilità, come dimostra questa stessa legge o provvedimenti recenti come il trasporto scolastico gratuito alle persone affette da disabilità – continua il Consigliere Regionale De Pascale - Giunta e Consiglio regionale congiuntamente hanno dimostrato nell’arco del tempo sensibilità verso le tematiche sociali. Mi sento fortemente responsabile circa le problematiche che colpiscono i cittadini della mia Regione”

“La legge, prevede specifici obblighi e competenze per i componenti delle equipes multidisciplinari, specifici obblighi di formazione, linee guida per l’approccio metodologico di tali patologie, differenziazione delle strutture convenzionate. Questa legge verrà messa in atto immediatamente con le risorse umane, finanziari e strumentali disponibili” così dichiara il Gen. Carmine De Pascale.

La legge, dunque, prevede una organizzazione di servizi per tutte le persone in età evolutiva con disturbi del neurosviluppo e patologie neuropsichiatriche (articoli da 1 a 11) e poi prevede specifiche disposizioni per le persone affette da disturbi dello spettro autistico (art. da 12 a 18); questi articoli normano specifici obblighi di formazione e competenza per i componenti delle equipes multidisciplinari e specifiche misure a favore di queste ultime, specifici obblighi di formazione, linee guida per l'approccio metodologico a tali patologie, differenziazione delle strutture convenzionate. Sul piano organizzativo e strutturale la legge istituisce due organismi di indirizzo: la Consulta Regionale e la Commissione Scientifica (art.2.e 3): organismi che possono avere un grande ruolo nello sviluppo di indirizzi per l'attuazione dei servizi e delle iniziative previste. ln particolare la Consulta vede la presenza di rappresentati delle associazioni dei familiari i quali possono, in tal modo, portare le proprie istanze direttamente in una sede istituzionale.

Sul piano organizzativo e strutturale la legge istituisce due organismi di indirizzo: la Consulta Regionale e la Commissione Scientifica (art.2.e 3): organismi che possono avere un grande ruolo nello sviluppo di indirizzi per l'attuazione dei servizi e delle iniziative previste. ln particolare la Consulta vede la presenza di rappresentati delle associazioni dei familiari i quali possono, in tal modo, portare le proprie istanze direttamente in una sede istituzionale.

La Legge disciplina poi la rete dei servizi individuandone tutte le componenti e gli specifici ruoli (art. 4), tra i quali spiccano quali elementi caratterizzanti e specifici il CUNIASA (Centro Unico per la Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'Adolescenza e dello spettro autistico) da istituirsi presso ogni Azienda Sanitaria essenzialmente con funzioni di coordinamento delle strutture distrettuali e di interfaccia con il sistema regionale (art. 5).

I servizi sul piano operativo sono svolti dai Nuclei di neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza NNPIA (art. 7), di cui si definiscono compiti e ruoli e la cui organizzazione segue il modello della equipe multidisciplinare definita dalla legge

Per i casi più complessi o per specifiche patologie sono istituite e disciplinate anche Unità operative ospedaliere e universitarie (art.7).

Il sistema è completato dalle Strutture a ciclo residenziale e semiresidenziale specifiche (art. 8) e dalla previsione dell'obbligo di un programma annuale di iniziative di supporto a contenuto sociale volto a favorire l'integrazione e l'inclusione sociale e professionale (art. 9) da un analogo programma annuale supporto delle famiglie (art. 11) e da un sistema di informazione e monitoraggio (art. 10).

Gli articoli da 13 al 18 sono rivolti nello specifico a soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico e prevedono (art. 13), l'erogazione dei servizi da parte di equipe costituite da personale specificamente formato e la elaborazione di percorsi diagnostici terapeutici personalizzati per i bisogni di tali persone. Nel riaffermare l'opportunità della permanenza della persona affetta da disturbi dello spettro autistico nell'ambiente familiare, l'art.15 prevede la realizzazione di centri specificamente dedicati, sia in età adolescenziale che adulta, per la permanenza diurna, residenziale e di sollievo secondo i bisogni espressi dai territori.

Furto in chiesa nel Salernitano, rubati busti di San Donato

SALERNO. Due busti del Santo patrono e oggetti sacri sono stati rubati nella chiesa di Santa Maria degli Angeli ad Acerno, in provincia di Salerno. I ladri hanno divelto la protezione in ferro della finestra posta sul retro della chiesa, introducendosi all'interno di una stanza adibita a forziere e hanno portato via gli oggetti sia in oro che sacri presenti e due busti di San Donato di Arezzo, patrono di Acerno. La chiesa risulta sprovvista di sistema anti intrusione e videosorveglianza. Sono in corso indagini da parte dei carabinieri della stazione di Acerno, supportati dai militari della compagnia di Battipaglia, finalizzate a giungere all'identificazione dei responsabili.

Eav, De Luca annuncia 350 assunzioni

"Abbiamo risanato l'Eav e adesso ci prepariamo a fare 350 nuove assunzioni di giovani. Siamo molto soddisfatti". Cosi' il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a margine della conferenza stampa sull'iniziativa della Regione che anche quest'anno consente il trasporto gratuito agli studenti della Campania. "La realta' del trasporto pubblico in Campania - conclude - e' molto differenziata. Come Regione noi abbiamo competenza sull'Eav, che gestisce linee come la Circumvesuviana, e da questo punto di vista non possiamo che dirci contenti del risanamento attuato".

Operaio muore schiacciato da un pannello di cemento

Stava scaricando con una gru un grosso pannello di cemento, quando per cause non ancora chiarite, un operaio 31enne di Solofra poco dopo le 14 e' rimasto schiacciato ed e' morto all'istante. Francesco T., 31 anni, dipendente di un'impresa di Torre le Nocelle lavorava da tempo nell'azienda ed era solito rispettare tutte le norme di sicurezza, secondo quanto hanno riferito ai carabinieri del comando provinciale di Avellino i colleghi intervenuti per prestate i primi, inutili, soccorsi. I militari hanno avviato le indagini per ricostruire l'accaduto. La gru e' stata sequestrata per accertare eventuali anomalie. L'inchiesta e' coordinata dalla procura della Repubblica di Avellino.

Sequestrate 72 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi provenienti dalla Sicilia, quattro denunciati

NAPOLI. I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno sequestrato 72 tonnellate di rifiuti speciali e pericolosi. Le fiamme gialle, nel corso di un'attività ispettiva all'interno dell'area portuale destinata allo sbarco dei veicoli e dei passeggeri provenienti dalla Sicilia, hanno sottoposto a controllo un automezzo condotto da un cittadino extracomunitario. Il furgone trasportava un carico di rifiuti speciali e pericolosi costituiti da parti meccaniche di veicoli, motori non bonificati e trasudanti olio, lamierati e altro, per i quali il conducente non ha esibito le previste autorizzazioni per il trasporto, in totale violazione delle norme previste dal d.lgs. 152/2006. L'attività info-investigativa ha permesso di individuare il luogo dove erano destinati i rifiuti, di cogliere in flagranza di reato 3 soggetti extracomunitari intenti a scaricare da un furgone altri rifiuti speciali trasferendoli in un container destinato presumibilmente all'esportazione verso altri paesi, e di scoprire l'esistenza di un'attività abusiva di raccolta e stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi. Al termine dell'intervento sono state sequestrate complessivamente 72 tonnellate di rifiuti, 2 furgoni e 4 container, mentre 4 extracomunitari sono stati denunciati all'autorità competente per attività di gestione di rifiuti non autorizzata. 

Prenota il turno alle Poste con l'App, abilitati 309 uffici in Campania

L’App Ufficio Postale, l’applicazione che permette di utilizzare molti dei servizi di Poste Italiane tramite Smartphone e Tablet,  introduce importanti novità: la possibilità di prenotare il proprio turno in ufficio postale, sia per il giorno corrente che per quello successivo, per tutti i tipi di servizi compreso il ritiro di posta raccomandata e pacchi. Ad oggi sono 309 gli uffici abilitati in Campania sui 964 operativi. La nuova funzionalità di ritiro di raccomandate e pacchi in giacenza è semplicissima, basta inquadrare con la fotocamera il codice a barre contenuto nell’avviso di giacenza, o digitare manualmente il codice, e l’App indicherà lo stato della  spedizione. In particolare sarà possibile conoscere la data a partire dalla quale la raccomandata o il pacco potranno essere ritirati, l’ufficio postale dove si trovano in giacenza e, soprattutto, prenotare direttamente il ticket che dà accesso al proprio turno allo sportello. L’App Ufficio Postale, gratuita su Google Play e Apple Store,  amplia e semplifica i canali di accesso ai servizi di Poste Italiane, permettendo di pagare bollettini, inviare posta raccomandata, prioritaria e telegrammi, monitorare una spedizione tracciata, localizzare su mappa Uffici Postali, cassette di impostazione e Atm Postamat, ma anche di prenotare il proprio turno in Ufficio Postale contribuendo a ridurre i tempi di attesa della clientela. L’App Ufficio Postale è pensata per tutti i cittadini e non occorre essere intestatari di conto Banco Posta o carte Postepay, è possibile infatti pagare attraverso carta di credito. Per i possessori di Conto BancoPosta o Carte Postepay è inoltre disponibile l’App BancoPosta. L’App, pensata per la gestione dei servizi finanziari, permette di consultare da smartphone e tablet il saldo e i movimenti effettuati; pagare i bollettini compilando i dati necessari o semplicemente inquadrando con la fotocamera il QR code; disporre trasferimenti di denaro con bonifici e Postagiro; ricaricare SIM e carte Postepay. Il tutto in sicurezza grazie alla possibilità di autorizzare le varie operazioni  tramite il codice PosteID. L’App Ufficio Postale e l’App BancoPosta rappresentano un deciso passo in avanti verso la trasformazione digitale di Poste Italiane, un’Azienda sempre più innovativa e tecnologica al servizio del cittadino. 

Cesaro (Fi): principio di parità generazionale negli statuti regionali

«Introdurre negli Statuti di tutte le regioni italiane il principio di parità generazionale». Così a Giovinnazzo (Ba),  a margine dell’evento Everest 2017, la convention nazionale dei giovani di Forza Italia, il presidente del gruppo di Forza Italia del Consiglio regionale della Campania e Vice Coordinatore Nazionale Vicario di Forza Giovani, Armando Cesaro, per il quale l’obiettivo è «garantire ai giovani, per legge, misure strutturali, norme in grado di offrire alle nuove generazioni le stesse opportunità di cui hanno goduto quelle passate». «Questa delle quote giovani - ha aggiunto - è la mia sfida, la nostra sfida, il mio appello qui ad Everest, con i giovani per i giovani del Sud e del Paese».

Sul palco, Cesaro ha voluto ringraziare gli oltre 100 giovani forzisti arrivati ad Everest 2017 dalla Campania ed ha tenuto a sottolineare «il grande lavoro politico di rinnovamento che Forza Italia Giovani sta portando avanti all’interno di Forza Italia».

Nel corso del suo intervento, il capogruppo regionale campano di Forza Italia non ha risparmiato una stoccata al governatore De Luca: «Il problema della Campania ha un nome e cognome: Vincenzo De Luca, un presidente inopportuno e inefficace che crea danni al territorio, alla Campania e al Paese».

Nasconde il cadavere del padre in casa per intascare la pensione

AVELLINO. I Carabinieri sono intervenuti in un'abitazione di Grottaminarda, in provincia di Avellino, dalla quale proveniva cattivo odore secondo i vicini di casa. All'interno dell'abitazione i militari hanno trovato il corpo senza vita del 77enne padrone di casa, deceduto da diversi giorni, quasi certamente per cause naturali, e in decomposizione. La salma è stata trasportata all'obitorio dell'ospedale di Benevento, a disposizione dei pm della Procura di Benevento. I Carabinieri di Ariano Irpino stanno eseguendo accertamenti per verificare se ci sia stata la volontà, da parte di un familiare dell'uomo, probabilmente il figlio, di nascondere l'avvenuto decesso del padre per continuare ad intascarne la pensione.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli