Mercoledì 20 Febbraio 2019 - 10:59

Accoltella il fratello della compagna, 18enne arrestato

CASERTA. Accoltella il fratello della sua compagna perché non accetta la loro convivenza. È accaduto a Castel Volturno, in provincia di Caserta, dove i Carabinieri della locale stazione hanno arrestato, per tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio, D.S.M., di 18 anni. Il giovane è stato rintracciato e bloccato dai militari dell'Arma mentre si aggirava per le vie cittadine dopo aver, poco prima, aggredito con arma da taglio un 25enne, sferrandogli 6 fendenti, ferendolo in varie parti del corpo. L'aggressione, avvenuta presso l'abitazione della vittima, è verosimilmente riconducibile al rifiuto da parte del 25enne di accettare la convivenza della sorella con il 18enne. La vittima è stata soccorsa e trasportata da sanitari del 118 nell'ospedale Pineta Grande di Castel Volturno, dove è attualmente ricoverato in prognosi riservata, non in pericolo di vita. L'arma utilizzata per sferrare i fendenti non è stata ancora trovata. L'arrestato è stato portato nel carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Donna ferita a Capodanno, carabiniere indagato

BENEVENTO. Svolta nell'inchiesta per il ferimento della donna 36enne che era stata colpita in pieno petto da una scheggia, dopo lo scoppio di un razzo avvenuto durante la notte di Capodanno a Sant'Agata dei Goti, nel Beneventano: è stato iscritto nel registro degli indagati un carabiniere 46enne. L'accusa nei confronti del militare, beneventano ma in servizio fuori regione, è di lesioni gravi.

Stadio Collana, riunione in Regione: ok al programma dei lavori

NAPOLI. Riunione operativa oggi a Palazzo Santa Lucia, sede della Regione Campania, con i rappresentanti della Regione, la società "Giano Ssd srl" e il commissario delle Universiadi 2019. Obiettivo dell'incontro, convocato dal vicepresidente della Regione Campania Fulvio Bonavitacola, è stato dare attuazione alla delibera della Giunta regionale per la realizzazione e la messa in sicurezza e riqualificazione dello stadio Collana di Napoli, allo scopo di utilizzare l'impianto per la ripresa delle attività sportive e il suo utilizzo in occasione delle Universiadi del luglio 2019. Al termine, le parti hanno condiviso un programma per l'immediato inizio degli interventi e il conseguente aggiornamento degli atti di affidamento alla Giano Ssd srl. Tale programma prevede che siano posti a carico della Giano, a valere sui 7 milioni di euro offerti in gara, i lavori sul blocco palestre di via Ribera, blocco tribuna, lato piazza Quattro Giornate di Napoli, Palazzetto dello Sport, pista di pattinaggio e sistemazioni esterne.Nel contempo, con finanziamento regionale a valere sui fondi Universiadi 2019, il commissario per le Universiadi, con il supporto dell'Agenzia regionale delle Universiadi (Aru), provvederà ai restanti lavori riguardanti il campo di gioco e la pista di atletica, blocco tribuna lato vico Acitillo e piscina.  Gli interventi saranno eseguiti in conformità alla progettazione già redatta dall'Aru. L'attuazione degli interventi consentirà, in tempo utile per lo svolgimento delle Universiadi 2019, l'utilizzo del campo di calcio, pista di atletica e locali di servizio. L'impianto, nel corso dell'anno corrente, completati i lavori per parti funzionali, sarà gradualmente restituito alla fruizione delle associazioni sportive. 

«Criticità sanitarie in aumento nel carcere di Bellizzi Irpino»

AVELLINO. «Nella mia visita di oggi nel carcere di Avellino, ho verificato ancora una volta,  ascoltando diversi detenuti, che  al centro delle criticità vi sono spesso i medesimi temi: la sanità negata e la rigidità ed i tempi lunghi nelle decisioni del Tribunale di Sorveglianza. Mancano gli infermieri, medici specialisti, gli psichiatri ed il medico del reparto per i tossicodipendenti. Chiedo ai Dirigenti dell’Asl di intervenire; alcune volte i detenuti attendono mesi per visite specialistiche e ricoveri ospedalieri». Così la denuncia del Garante Campano dei Detenuti, Samuele Ciambriello. Oggi presso la sala teatro del carcere di Avellino si è tenuta la rappresentazione teatrale “i conti sbagliati” organizzata dalla Associazione il Faro, il cui presidente è Anna Ansalone, nell’ambito del progetto “far-musica”. Tale rappresentazione ha visto partecipi la compagnia “La Fermata” e 12 detenuti dello stesso istituto. Erano presenti, oltre al Garante Regionale dei detenuti, il Direttore dell’istituto Paolo Pastena, il comandante Attilio Napolitano e la responsabile dell’area educativa Angela Ranucci. Ha assistito alla rappresentazione teatrale una delegazione di Detenuti del nuovo padiglione. Subito dopo il Garante Ciambriello si è recato presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere per partecipare all'annuale pranzo Natalizio promosso dalla comunità di Sant’Egidio.

Ondata di freddo in arrivo, allerta neve da stasera

NAPOLI. La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo per nevicate e gelate a partire dalle 20 di questa sera e fino alla stessa ora di domani. «Come preannunciato nella comunicazione inviata già il 31 dicembre scorso a tutti i sindaci e alle altre Autorità di protezione civile competenti sul territorio regionale, avrà infatti inizio stasera - si legge - un periodo di intenso freddo, con gelate e nevicate anche a quote basse per la Campania. In particolare, già dalle 20 si prevedono precipitazioni locali prevalentemente nevose inizialmente oltre i 300 metri che poi, col passare delle ore, si estenderanno a tutte le quote. Previste anche gelate persistenti inizialmente oltre i 300 metri e successivamente anche a livelli più bassi. L'avviso include l'intera Campania poiché le zone di allerta in cui è diviso il territorio includono sia aree interne che costiere, ma le nevicate interesseranno dapprima le zone interne». La Protezione civile invita «le amministrazioni rivierasche a prestare attenzione all'evoluzione dei fenomeni nonché ai bollettini meteo e agli avvisi di volta in volta emanati dalla Sala operativa. Oltre all'allerta per nevicate e gelate si segnala una criticità per “venti localmente forti settentrionali, con possibili raffiche" e mare agitato al largo e lungo le coste esposte. Si invitano gli enti competenti a porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi e, in particolare, per quanto riguarda l'allerta neve, a prestare attenzione alla nota già inviata a tutti i Comuni con le avvertenze e le misure da adottare e, per quanto riguarda vento e mare, a voler assicurare il controllo delle strutture esposte alle sollecitazioni del moto ondoso e dei venti». 

Botte e minacce ai bimbi dell'asilo, interdette due maestre

SALERNO. Stamattina agenti della Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura di Nocera Inferiore hanno eseguito due misure cautelari interdittive della durata di un anno per il reato di maltrattamenti. Destinatarie del provvedimento una socia e una collaboratrice scolastica di una scuola materna a Sant' Egidio Montalbino, nel Salernitano. Le due donne sono accusate di aver sottoposto i piccoli ospiti della struttura a botte, minacce e punizioni nel corso dell'anno scolastico 2017/2018. 

Sud, De Luca: «Il Governo vara misure mortali per il Mezzogiorno»

NAPOLI. «Il governo sta varando misure che sono teoricamente mortali per il Sud». Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che questa mattina ha tenuto una conferenza stampa per illustrare le attività messe in campo nel 2018. «La Campania - ha ricordato De Luca - ha chiesto di essere protagonista di questo programma di autonomia spinta. Chiederemo di essere associati alla trattativa con il Veneto e la Lombardia già dalla prossima settimana. La Costituzione stabilisce che debba esserci un principio di coesione nazionale e quindi ci deve essere un meccanismo di solidarietà nei confronti delle regioni del Sud. È bene ricordare agli amici settentrionali che il 70% dei consumi dell'Italia meridionale vanno a vantaggio delle imprese del Nord». De Luca si è detto «pronto a qualunque sfida per l'efficienza e per adottare costi standard, chiarendo però che il fondo di solidarietà per il Sud va tenuto fermo perché altrimenti abbiamo deciso di rompere l'unità nazionale. Dovremo fare una battaglia perché questa è una questione davvero decisiva, al di là di tutti i dettagli della vicenda politica quotidiana, questa è la battaglia si cui si gioca l'unità dell'Italia».

Caos De Luca-M5S in Consiglio regionale, volano insulti

NAPOLI. È stato approvato dal Consiglio regionale della Campania il provvedimento "Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione finanziario per il triennio 2019-2021 della Regione Campania- legge di Stabilità regionale 2019". Il provvedimento ha ricevuto 28 voti favorevoli su 36 votanti, al termine di un'accesa discussione che si è infiammata durante l'intervento del governatore Vincenzo De Luca, che si è scagliato contro i consiglieri del Movimento 5 Stelle che hanno contestato ad alta voce diversi passaggi del suo intervento. 

CAOS E INSULTI. Caos e insulti nell'aula del Consiglio regionale della Campania tra il governatore Vincenzo De Luca e i consiglieri del Movimento 5 Stelle. Nel corso del suo intervento durante la discussione sulla legge di stabilità regionale, De Luca si è soffermato sul reddito di cittadinanza dicendo che «nessuno ci ha ancora capito niente». A una prima interruzione causata da un intervento di un consigliere pentastellato, De Luca ha risposto: «Hanno paura di far parlare perché hanno paura che vengano a galla le balle che avevano detto». Mentre i consiglieri M5S continuavano a protestare, De Luca ha proseguito rivolgendosi direttamente a loro e urlando: «Siete dei truffatori, siete degli squadristi, perché quelli che impediscono di parlare si chiamano squadristi». Quando il consigliere M5S si è alzato dal suo scranno avvicinandosi ai banchi della Giunta regionale, De Luca si è rivolto ai commessi urlando: «Buttatelo fuori». È quindi intervenuta Rosa D'Amelio, presidente del Consiglio regionale, che prima ha ricordato ai Cinque Stelle di «tacere perché non siete più all'opposizione, lo siete solo in Campania», poi si è rivolta ai commessi chiedendo di accompagnare Saiello fuori dall'aula, in un primo momento gentilmente, poi «prendendolo in braccio e portandolo fuori». Saiello è comunque rimasto in aula, continuando a protestare contro De Luca e urlando: «I veri fascisti sono seduti lì», indicando i banchi della Giunta regionale.

IL SECONDO MESSIA. «Abbiamo visto tornare a ridosso di Natale un eminente statista che aveva passato 8 mesi di ferie in Guatemala, voleva anticipare di 48 ore il vero messia. Non tutti possono consentirsi 8 mesi di ferie con la pancia al sole nei mari tropicali, gli assessori non hanno queste possibilità e serve qualcuno che paghi le spese e l'alloggio, avessero le possibilità del secondo messia sarebbe stato più facile». Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo intervento sulla legge di stabilità regionale in Consiglio regionale della Campania, rispondendo alle contestazioni del Movimento 5 Stelle. «Continuo ad ascoltare interventi all'insegna di una supponenza e di un'arroganza che andavano bene quando non eravate usciti al naturale», ha aggiunto De Luca rivolgendosi ai Cinque Stelle. 

PRONTI A INTESA CON FI CONTRO IL FEDERALISMO DIFFERENZIATO. «Mi associo a quanto dichiarato da Cesaro sul pericolo che sta correndo il Sud di essere messo in ginocchio se va avanti il federalismo differenziato» ha detto il presidente De Luca nel corso del dibattito sulla manovra regionale. «Se il federalismo differenziato va avanti - ha aggiunto De Luca - significa consegnare al Veneto, alla Lombardia e all'Emilia Romagna il 100% della fiscalità ricavata in quelle regioni. Abbiamo deciso la rottura dell'unità nazionale». Rivolgendosi al capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale della Campania Armando Cesaro, De Luca ha dichiarato: «Dobbiamo lavorare su questo piano, non ho paura di schemi ideologici per le intese istituzionali se l'obiettivo è l'unità d'Italia». 

Trovata morta in strada in una pozza di sangue

CASERTA. Tragedia a Falciano del Massico, dove è stato ritrovato il corpo senza vita della 63enne Concetta Salomone, in una stradina a poca distanza dalla sua abitazione. Il corpo, che presenta diverse ferite alla fronte, era immerso in una pozza di sangue. Sul posto i carabinieri della locale stazione e della Compagnia di Mondragone. Sembra che la donna avesse litigato qualche ora prima con il marito, ma i carabinieri non escludono nessuna altra ipotesi, dalla caduta a una rapina finita male. 

Pedofilo ucciso nel Beneventano, due arresti

BENEVENTO. Si tolse la vita nel 2008, a soli 16 anni, una delle due ragazze vittime degli abusi sessuali di Giuseppe Matarazzo, il pastore ucciso a Frasso Telesino (Benevento) la sera dello scorso 19 luglio. La ragazza, all'epoca delle violenze ancora minorenne, fu vittima degli abusi insieme alla sorella e le indagini della Procura di Benevento portarono all'individuazione di Matarazzo quale autore delle violenze. Matarazzo ha poi scontato 11 anni e 6 mesi di reclusione ed è stato scarcerato lo scorso 16 giugno, poco più di un mese prima di essere ucciso.

Questa mattina i Carabinieri, eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Benevento su richiesta della Procura sannita, hanno arrestato due persone, un 55enne di Sant'Agata de' Goti e un 30enne di San Felice a Cancello, raggiunti da gravi indizi di colpevolezza per l’omicidio premeditato di Matarazzo nonché per detenzione e porto abusivo in luogo pubblico di armi. Le indagini della Procura di Benevento però proseguono: il padre delle due ragazze figura tra gli indagati per concorso in omicidio quale presunto mandante dell'uccisione di Matarazzo, tragica conclusione di una storia che aveva già causato dolore e morte.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno