Venerdì 18 Agosto 2017 - 16:21

Camorra, quatto fermi per affiliati
del clan sannita Sperandeo

BENEVENTO. La polizia di Benevento ha eseguito quattro fermi emessi dalla Procura Distrettuale Antimafia di Napoli nei confronti del capo e di affiliati al clan Sparandeo, rei di estorsioni aggravate dalle modalità mafiose. Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Benevento, furono avviate dopo l'esplosione di ordigni presso alcune attività commerciali della città. In particolare il clan, con modalità estorsive tipicamente mafiose, attraverso l'intimidazione e l'assoggettamento delle vittime, riusciva ad ottenere il pagamento del pizzo che si aggirava su circa 2.000 euro.

Regionali, Caldoro: «Vado avanti con Ncd,
la Lega non è un problema»

NAPOLI. «Non servono scelte aventiniane e in Campania vado avanti con Ncd. Salvini può essere un problema? Non direi proprio. La questione della Lega va ricondotta alla volontà di Berlusconi di tenere unito il quadro dell'alleanza moderata. Cosa metto sul piatto? Cinque anni di buon governo. E non solo io, lo stesso vale per Lombardia e Veneto, per esempio, dove il presidente è della Lega. Tra l'altro Forza Italia e Lega già governano insieme e già hanno governato insieme in passato. Quindi tutta questa novità forse nemmeno c'è». È quanto afferma il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, in un'intervista al “Corriere della Sera". 

Appalti all'ospedale di Caserta,
scarcerato l'ex consigliere regionale Polverino

CASERTA. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha annullato l'ordinanza di custodia cautelare in carcere  per l'ex consigliere regionale del Pdl Angelo Polverino. L'esponente politico era stato arrestato il 21 gennaio scorso nell'ambito dell'inchiesta della Dda di Napoli sulle infiltrazioni del clan guidato da Michele Zagaria nell'ospedale di Caserta. Polverino ritorna ai arresti domiciliari a seguito di un' altra indagine antimafia del novembre 2013, relativa agli appalti assegnati dall'Asl di CASERTA ad aziende vicine al clan Belforte di Marcianise. 

Camorra nel Casertano,
20 ordinanze al clan Bifone

CASERTA. Venti ordinanze cautelari in carcere, di cui otto per persone già detenute, a carico dei clan capeggiati da Antonio Bifone, collaboratore di giustizia da circa un anno, e Filippo Petruolo, alleati entrambi del clan Belforte di Marcianise. Le indagini, condotte dai carabinieri di Caserta, coordinati dai magistrati della Dda di Napoli Ardituro, Del Gaudio, Ranieri e Landolfi, erano iniziate nel 2005 a seguito di due attentati intimidatori nei confronti di due militari dell'Arma che in quel periodo stavano indagando contro le cosche: il primo nel dicembre del 2004, quando venne incendiata l'auto di un maresciallo, e l'altro del gennaio 2005 quando fu incendiata l'abitazione di un altro militare. Contestato anche il tentato omicidio di un imprenditore, Angelo Iodice, avvenuto nel 2005 a Napoli. 

Regionali, Nicolais: «Disponibile se c'è unità
nel Pd e nel centrosinistra»

NAPOLI. «Sto bene nel mio attuale ruolo, quello di presidente del Cnr. Ma se il partito chiede una mano e c'è unità nella coalizione, allora sono pronto a dare il mio contributo». A dirlo è Luigi Nicolais in merito alle notizie di una sua candidatura alla presidenza della Regione che potrebbe superare le primarie. «Ma prima di lasciare il Cnr voglio sentire i vertici del Pd e valutare con loro se ci sono gli estremi per un ragionamento. Bisogna, poi, come è ovvio, discuterne con tutti. Io ho già avuto un'esperienza politica come assessore regionale con Antonio Bassolino». E c'è chi è già pronto a sfidare Nicolais. È Marco Di Lello, candidato alle primarie per il Psi. «I soliti capibastone terrorizzati dalle primarie provano a smontarle candidando Nicolais. Ignorano che le primarie non sono più un affare interno al Pd, ma coinvolgono l'intero centrosinistra. Se Nicolais compatta il Pd, ben venga, rappresenta un ottimo nome. Eliminino i candidati attualmente in campo e con Nicolais ci misureremo alle primarie. Io sono pronto a sfidarlo».

Pagine

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale