Mercoledì 19 Settembre 2018 - 18:30

"Versi proibiti": prosa, poesie e canzoni allo Ztn

NAPOLI. Dal 27 febbraio al 1 Marzo "Versi Proibiti, una lotta. Tra ipocrisia e autentico naturalismo", allo ZTN. Prosa, poesie e canzoni al servizio di un fine alto che viene dal basso: riscoprire il vero significato di parole come lirismo e oscenità. Una lotta che vede protagonisti gli attori Fabio Balsamo, Francesco Saverio Esposito e Carlo Liccardo e i musicisti Serena Pisa (voce), Luigi Castiello

(Contrabbasso) e Gianpaolo Ferrigno (chitarra), diretti da Giovanni Merano nell'adattamento di Maurizio D.Capuano de "L'inferno della poesia napoletana", in un ring unico e troppo spesso bistrattato: il palco di un teatro. "Versi proibiti" è rivoluzione. Vi aspettiamo, solo se avete il coraggio.

 

NOTE DI REGIA. “Non vediamo perché non avremmo dovuto…Sporco? Pulito? Aggettivi! Quando mai gli aggettivi hanno fatto la storia!” Così Angelo Manna introduce la prima edizione de “L’Inferno della poesia napoletana”, un’antologia che nasce per scherzo, che si ritrova collezione di capolavori nascosti, che si ritrova a debestializzare Napoli, ormai puttana che non ama più, rigettando il suo spirito. Chi ha scritto, dal ‘600 ad oggi, questi versi, ha scritto per necessità. Contro i bivalenti, lindi fuori e sozzi dentro, contro i falsi moralisti, gli alto-borghesi nobili decaduti, contro i satiri in cotta nera. Contro l’ipocrisia. Lo ha fatto esaltando l’eros che sfocia nella rattimma, gli eccessi della gola con le relative conseguenze di corpo, con tante risate e, poiché l’uomo non ride mai di se stesso, anche amare, condizione primordiale dell’uomo. Ed ecco cos’è “Versi proibiti”, una lotta. Tra ipocrisia e autentico naturalismo. Una pièce volgare e oscena che nasce per scherzo ma che diviene una scelta, necessità. Perché? Cito Lenny Bruce:  "È la repressione di una parola quella che le dà la violenza, forza, malvagità. Di conseguenza tutto potrebbe essere osceno nella misura in cui lo reprimiamo, ossia più reprimiamo e più è osceno."

Dal dizionario, osceno: "che secondo il comune sentimento offende il pudore con parole, azioni o immagini riferiti principalmente alla sfera sessuale.

Ripugnante per la sua bruttezza".

Ed è quello che vogliamo, ma scandalizzarsi, in caso del genere, non è perbenismo, è ottusità morale, necessaria a realizzare programmi di sviluppo meramente economici che ignorano la cultura e le culture diverse, quando diverso invece è ciò che ci arricchisce. Le cose che servono sono solo quelle spendibili. Una vita fatta di rispetto e ricca di contenuti, una cittadinanza attenta e scrupolosa non sono mai citate come finalità per cui valga la pena impegnarsi. Questo per noi è osceno. Se non insistiamo sul valore fondamentale della cultura, questa sarà accantonata perché non produce, soltanto in Italia, denaro. Ma essa serve a qualcosa di molto più prezioso: serve a costruire un mondo degno di essere vissuto. Inseguire un sogno presuppone dei sognatori, intelligenze educate a pensare criticamente alle alternative e a immaginare obiettivi ambiziosi non soltanto in termini economici. L’innovazione richiede intelligenze flessibili, aperte e creative. Il teatro, la letteratura, le arti, stimolano e rafforzano queste conoscenze. “Versi proibiti” è portavoce di questo  pensiero, ribellione contro ogni tentativo di repressione culturale.

Al via la quinta edizione di Montagskino, rassegna dedicata al cinema tedesco

Berlinale goes Montagskino! Dal 2 marzo al 27 aprile il Goethe-Institut Napoli presenta in collaborazione con Stella Film/ Multicinema Modernissimo e, per la prima volta d’intesa con la Scuola Pigrecoemme, la quinta edizione del Montagskino, rassegna di cinema dedicata al Festival Internazionale del Cinema di Berlino (5 - 15/2/2015).

Il ciclo propone otto produzioni tedesche tra le più importanti delle ultime due stagioni, tutti grandi e piccoli successi non solo da Berlino.

Montagskino - I tedeschi del lunedì si apre alle nuove tendenze del cinema tedesco di oggi e mostra le opere sia di registi già noti al grande pubblico sia di giovani talenti. Il consueto e l’insolito sono dunque i due poli tra cui si muove la rassegna made in Germany di quest’anno.

Il ciclo lunedì 2 marzo 2015 si inaugura con un evento straordinario: un blind date, un appuntamento al buio con il cinema tedesco di oggi! La tragicommedia, celebrata al Festival di Berlino del 2014 e vincitrice di importanti premi internazionali, sarà proiettata in presenza della regista e dello sceneggiatore. Un vero e proprio “bonbon” da non perdere!

L’omaggio al Festival di Berlino viene completato con altri tre film straordinari:

“Zwischen Welten” (Tra i mondi) della regista Feo Aladag affronta un tema molto attuale: l’amicizia tra un soldato tedesco in Afghanistan e il suo interprete.

„Zeit der Kannibalen” (L’era dei cannibali) di Johannes Naber è uno specchio della Global Economy e delle sue aberrazioni umane - l’indifferenza e l’avidità.

Da non perdere: “Das merkwürdige Kätzchen” (Lo strano gattino), del regista svizzero Ramon Zürcher, un ritratto di famiglia in chiave sperimentale.

In “Finsterworld”(Mondo cupo) la regista Frauke Finsterwalder guarda dietro la facciata apparentemente bella della Germania e trova l’abisso.

Nella straordinaria commedia “Hotel Lux” di Leander Haußmann il protagonista Hans Zeisig, un attore comico in esilio, si trova coinvolto nei pericolosi intrighi dell’apparato staliniano.

Il regista Marc Rothemund racconta in “Heute bin ich blond” (La ragazza delle nove parrucche) la storia di una giovane donna che coraggiosamente affronta la diagnosi infausta di cancro.

Il programma del ciclo primaverile del Montagskino - I tedeschi del lunedì si conclude il 27 aprile con “Phoenix” (Il segreto del suo volto) di Christian Petzold. Nina Hoss, la musa di Petzold, interpreta il ruolo dell’ebrea Nelly che, sopravvissuta agli orrori di Auschwitz, ritorna a casa, ma il rientro nella vecchia vita di sempre non sarà possibile.

Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con i sottotitoli in italiano e introdotti brevemente dagli studenti e docenti della scuola di cinema Pigrecoemme.

 

PROGRAMMA

 

2 marzo        BLIND DATE! IN PRESENZA DELLA REGISTA E DELLO SCENEGGIATORE!

9 marzo        ZEIT DER KANNIBALEN (2013) di Johannes Naber (L’era dei cannibali)

16 marzo     HOTEL LUX (2011) di Leander Haußmann   

23 marzo     FINSTERWORLD (2013) di Frauke Finsterwalder

30 marzo     DAS MERKWÜRDIGE KÄTZCHEN (2013) (Lo strano gattino) di Ramon Zürcher

13 aprile      ZWISCHEN WELTEN (2014) di Feo Aladag (Inbetween worlds)

20 aprile      HEUTE BIN ICH BLOND (2013) di Marc Rothemund (La ragazza delle nove parrucche)           

27 aprile      PHOENIX (2014) di Christian Petzold (Il segreto del suo volto)  

Gigi D’Alessio ospite del talent “Forte forte forte”

ROMA. Anche Gigi D’Alessio (nella foto) stasera su Raiuno. Il cantautore partenopeo, infatti, sarà tra gli ospiti del programma “Forte forte forte”, ideato da Raffaella Carrà e Sergio Iapino, e condotto da Ivan Olita, in diretta alle ore 21.10. D’Alessio canterà insieme ai ragazzi del talent show alcuni dei suoi maggiori successi. Tra gli ospiti della puntata anche il “gladiatore” dell’Arena domenicale, Massimo Giletti e i Saint Motel, l’eclettica band californiana che ha scalato le classifiche dei singoli più venduti.

"The Voice", ottimi ascolti per l'esordio della terza stagione

MILANO. Ottimo ascolto per la prima puntata di “The Voice of Italy”,  andata in onda ieri sera mercoledì 25 febbraio in prima serata su Rai2. La trasmissione  condotta da Federico Russo con la V-Reporter Valentina Correani, ha registrato  un ascolto di 3.036mila spettatori e uno share del 12,69% risultando il terzo programma più visto del mercoledì sera. Da evidenziare, inoltre, che rispetto alla prima puntata andata in onda lo scorso anno il programma ha guadagnato non solo in termini di ascolto e share (la prima Blind Audition del 12 marzo 2014 aveva registrato un ascolto pari a 2.730mila spettatori e uno share dell’11,17%) ma perfino sul target 25-54 anni dove ha registrato il miglior risultato della serata con uno share del 15,30% che è stato il più alto che si è registrato tra tutti i programmi di prima serata delle 7 reti generaliste (lo scorso anno aveva registrato uno share del 13,56). Buoni risultati sono stati ottenuti anche sull’età media che è scesa di un anno raggiungendo i 44,6 anni rispetto ai 46 della prima puntata del 2014. Valori ragguardevoli che superano quelli dello scorso anno, anche in tutte le fasce d’età giovani: teens 15-19 (23,96%); adulti 15-24 (24,55%). In aumento, infine, i telespettatori di istruzione universitaria che hanno raggiunto il 13,70% rispetto al 12,43% dello scorso anno.

TWITTER. Per quanto riguarda Twitter: sono stati 14.470 gli utenti unici che, commentando la prima puntata del programma sul social network, hanno generato 69.275 tweet (l’anno scorso 10.492 utenti avevano generato 48.734 tweet). Ottima anche la media di tweet al minuto che è stata pari a 289 tweet. Il picco è stato registrato alle 21.45 con 649 Tweet. Il tweet più re-twittato è stato quello di J-AX "Sono contento di essermi girato da solo perché anche Gesù all'inizio aveva pochi follower" #Axforismi #tvoi, con 572 rilanci. Un risultato che conferma la scommessa operata da Rai2 di puntare sulla crossmedialità stabilendo un rapporto nuovo e continuo con il pubblico.

COACH. Nella puntata di ieri i coach Roby e Francesco Facchinetti, J-Ax, Noemi e Piero Pelù hanno selezionato, tra i 18 talenti che si sono esibiti, 13 talenti che entrano ufficialmente a far parte dei team di “The Voice Of Italy”: Raffaele Esposito (Pomigliano d’Arco, NA), Amelia Villano (Alife, CE), Clelia Granata (Misterbianco, CT), Chiara Iezzi (Milano), Alberto Slitti (Monsumanno Terme, PT), Fabio Curto (Acri, CS), Alessandra Salerno (Palermo), Roberta Carrese (Venafro, IS), Nicol Manenti (Cazzago San Martino, BS), Giuseppe Boscaglia (Napoli), Nathalie Coppola (Roma), Mariangela De Santis (Lecce), Thomas Cheval (Ferrara).

I coach avranno a disposizione altre quattro audizioni al buio (la seconda puntata andrà in onda mercoledì 4 marzo) per scegliere i talenti da inserire nelle loro squadre che dovranno essere composte da 16 cantanti ciascuna.

Le voci scelte dopo la prima puntata e i team di appartenenza.

Team Fach: Fabio Curto, Clelia Granata, Alberto Slitti

Team J-Ax: Raffaele Esposito, Chiara Iezzi, Nathalie Coppola, Giuseppe Boscaglia

Team Noemi: Amelia Villano, Nicol Manenti, Thomas Cheval

Team Piero Pelù: Mariangela De Santis, Alessandra Salerno, Roberta Carrese

La V-Reporter Valentina Correani interagisce con il pubblico via web, attraverso il sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it. Sui Social Network “THE VOICE of Italy” è attivo su Facebook: thevoiceufficiale, Twitter: @THEVOICE_ITALY con gli hashtag  #tvoi e per le squadre #teamnoemi #teampelù #teamjax #teamfach, Instagram: thevoice_italy e Vine: @thevoice_italy.

Addio Giacomo Rondinella: ultimo Re della canzone napoletana

NAPOLI. La canzone napoletana piange la morte del suo ultimo Re. Stanotte, nella sua casa di Fonte Nuova (Roma) si è spento Giacomo Rondinella. Nacque 91 anni fa in una famiglia di artisti. I genitori Ciccillo e Maria Sportelli furono cantanti ed attori specializzati in un repertorio di genere napoletano. Entrò nel mondo dello spettacolo negli anni ’40, poco più che ventenne, iniziando una carriera come cantante melodico-sentimentale, che lo ha reso in breve tempo una delle star della melodia napoletana.

IMMORTALE. Sin dai primi passi puntarono gli occhi su di lui in primis Michele Galdieri che lo volle alla rivista “Imputati... alziamoci!”. In quella occasione interpretò per la prima volta il brano “Munasterio 'e Santa Chiara”, destinata a diventare un successo mondiale. La sua notorietà è però dovuta a Totò che lo ammirava e gli ha affidato molte delle sue canzoni, come la celebre “Malafemmena”, da lui lanciata nel 1951. 

Teo Teocoli porta Caccamo a teatro

MILANO. Il popolare attore Teo Teocoli (nella foto) ha spento ieri 70 candeline annunciando una grande sorpresa teatrale. «Il mio autore Marco Posani sto finendo di scrivere una commedia in due atti, dal titolo “Pasqua in casa Caccamo”, che ha per protagonista il famoso giornalista partenopeo, direttore delle due testate “Financial Naples” e “’O vicolo”, che da anni vende decine e decine di copie». Teocoli ironizza ancora: «Raggiunto telefonicamente mentre è in viaggio sull’Autosole con la sua “Arna” verso Milano, alla volta di casa mia, lo stesso Caccamo conferma l’indiscrezione sulla commedia che lo vedrà in teatro a breve, ma non si sbilancia: «Ho subito accettato l’invito del signor Teocoli, sono entusiasta. Di più. Sono Felice come una Pasqua».

La star di Violetta a Napoli a Radio Club 91

NAPOLI. Arriva il Lodovica World Tour 2015, il primo tour della nuova star della musica internazionale Lodovica Comello che, con la sua inconfondibile voce, una grande band e uno straordinario corpo di ballo, porterà dal vivo in tutto il mondo il suo nuovo disco "Mariposa", uscito in Italia e in altri 13 paesi ­ quali Spagna, Portogallo, Francia, Germania, Polonia, Svizzera, Messico, Argentina, Brasile, Cile, Uruguay, Colombia, Venezuela ­ dal 3 febbraio. Il tour porterà Lodovica sui principali palchi italiani con tappe a Catanzaro (1/3 Teatro Politeama), Palermo (3/3 Teatro Massimo), Catania (4/3 Teatro Metropolitan), Rende (6/3 Teatro Garden), Lecce (8/3 Teatro Politeama Greco), Pordenone (10/3 Teatro Verdi), Udine (13/3 Teatro Nuovo Giovanni da Udine), Bologna (15/3 Sala Europa), Pescara (17/3 Teatro Massimo Sala 1) e Firenze (18/3 OBIHall). Dopo le date italiane Lodovica sarà il 21 marzo a Barcellona (teatro Barts), il 31 marzo a Madrid (Apollo Theater), 2 aprile a Porto (teatro Coliseum), il 4 aprile a Lisbona (Teatro Coliseum), il 25 aprile a Parigi (Casino de Paris) per proseguire poi in Belgio, Polonia, Romania, Ungheria, Russia, Argentina, Cile, Uruguay, Brasile, Venezuela e Messico. Lodovica Comello è cantante, ballerina e attrice. Dopo aver raggiunto una celebrità planetaria grazie alla serie tv "Violetta", Lodovica Comello debutta a novembre 2013 nel panorama discografico internazionale con il suo primo album da solista "Universo" con uscita in Italia, Spagna, Argentina, Uruguay, Messico, Polonia e prossimamente in Francia e Brasile.

L'album è prodotto da Mas e distribuito da Sony Music. L'uscita dell'album è preceduta, a ottobre 2013, con il primo singolo Universo, brano che dà il nome anche all'album. In uscita martedì 3 febbraio 2015, il nuovo album "Mariposa" distribuito da Sony Music. L'artista sarà ospite a Radio Club 91 in diretta venerdì pomeriggio alle 15.00. 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRE IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno