Venerdì 20 Luglio 2018 - 23:52

I The Tube vincono la VII edizione del Time for Rocking

Si è conclusa, con la vittoria dei The Tube, la VII edizione del Time for Rocking.

Il gruppo, composto da Francesco Affortunato alla voce e chitarra, Pat Pannone alle tastiere, Ezio Zuppardi alla batteria, Walter Mormone alla chitarra solista e Massimo Mosanghini al basso, ha trionfato nell’accesa finale tenutasi all’Up Stroke di Napoli, affermandosi come il miglior gruppo di professionisti tra i musicisti non professionisti.

Il contest è stato organizzato da Brunello Canessa, noto personaggio nel palcoscenico musicale napoletano - spiega Pat Pannone dei The Tube - con l’intento di coinvolgere e di mettere in sana e divertente competizione diversi musicisti, quali “professionisti” non della musica ma che la musica la vivono come passione al latere delle loro attività lavorative e professionali. I The Tube sono, infatti, composti da un medico, che sarei io, da un architetto (Francesco), da un avvocato (Ezio) e da due imprenditori (Massimo e Walter). È importate che per chi come noi, che è quotidianamente preso dagli impegni familiari e di lavoro, ci siano spazi e momenti in cui poter liberamente vivere e condividere l’amore per la musica suonata. Dopo varie selezioni, con i The Tube siamo approdati alla finale che si è tenuta all’Up Stroke di via Orazio dove, per l’occasione, abbiamo suonato “One” degli U2, “Time Is Running Out” dei Muse, “Every Little Thing She Does Is Magic” dei Police e “Don't You (Forget About Me)” dei  Simple Minds. La scelta di tali brani, che ci hanno portato alla vittoria finale, è frutto della particolare attenzione che come The Tube rivolgiamo al Brit Rock, genere sul quale è incentrato il nostro repertorio, che da settembre vedrà un vero e proprio rinnovamento, con l’inserimento di nuovi pezzi, ovviamente sempre “Brit”, e con una nuova cura nei suoni e nelle armonizzazioni vocali. Posso dire a nome di tutto il gruppo che per noi è stato bello provare l'emozione di calcare i palchi di alcuni dei locali Cult di Napoli e  vedere, con questa vittoria, riconosciuto l’impegno e il cuore che ognuno di noi mette in tale progetto. Nonostante, infatti, la musica non sia per noi un lavoro, con costanza e gioia rispettiamo l’impegno preso con la musica tant’è che io, personalmente, oramai tutto il mio tempo libero lo dedico esclusivamente a suonare. Un ultimo plauso va fatto al nostro cantante, Francesco Affortunato, che ha vinto il premio come migliore voce rock del Contest”.

 

 

Pino è, cresce l'attesa per il concerto: attivato il numero solidale

NAPOLI. Manca ormai meno di una settimana a "Pino è", il più grande tributo live della musica italiana a Pino Daniele, che si terrà il 7 giugno allo Stadio San Paolo di Napoli e sarà trasmesso in diretta da Rai1 e Rai Radio2, ma è già attivo da oggi e fino al 10 giugno, il numero solidale 45585 "In Aid Of Children", per sostenere Open Onlus nella lotta contro il tumore pediatrico e per supportare Save the Children nel contrasto alla povertà educativa dei minori. Nello specifico, questi i due progetti a favore dei bambini. Il progetto europeo "PassPort" di Open onlus. Un passaporto elettronico, in più lingue, che permetterà ad ogni adolescente malato di tumore di essere monitorato e assistito per tutta la vita e di condividere la sua storia clinica per la ricerca contro il tumore pediatrico. Il progetto "Punti Luce" di Save the children, per il contrasto alla povertà educativa nei minori in Italia. Centri che sorgono nei quartieri e nelle periferie maggiormente svantaggiate delle città, per offrire opportunità formative ed educative gratuite a bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni. Il valore della donazione al numero 45585 è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, Poste Mobile, Coopvoce e Tiscali. È possibile invece donare 5 e 10 euro per ogni chiamata fatta allo 45585 da rete fissa Tim, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali, oppure è possibile donare 5 euro da rete fissa Twt, Convergenze, Poste Mobile.

L'EVENTO E GLI ARTISTI. L'evento “Pino è", trasmesso in diretta in prima serata su Rai1 e Rai Radio2 alle 20.30, sarà un'occasione unica e irripetibile per omaggiare la musica di Pino Daniele nel luogo simbolo della sua città, insieme ad alcuni tra i più grandi artisti del panorama musicale, ma soprattutto amici del cantautore napoletano. Oltre ai già annunciati Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Francesco De Gregori, Tullio De PIscopo, Elisa, Emma, Tony Esposito, Giorgia, J-ax, Lorenzo Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Antonello Venditti, Gigi De Rienzo, Rosario Jermano, Agostino Marangolo, Ernesto Vitolo, per questa grande occasione saliranno sul palco dello stadio San Paolo di Napoli anche Clementino, Teresa De Sio, Enzo Gragnaniello, Irene Grandi, Il Volo, Nccp - nuova compagnia di canto popolare, Raiz, Massimo Ranieri, Red Canzian, Francesco Renga, Paola Turci, Ornella Vanoni. E con la testimonianza di Alessandro Siani, Giorgio Panariello, Pierfrancesco Favino, Enrico Brignano, Edoardo Leo, Vincenzo Salemme, Marco Giallini, Marco D'Amore, Salvatore Esposito, Mariangela d'Abbraccio, Enzo Decaro e non solo. Inoltre, non potranno mancare le band storiche di Pino Daniele, Vai mo' e Nero a metà, amici, prima che colleghi, che hanno condiviso con Pino momenti di musica e di vita negli oltre 40 anni di carriera del cantautore napoletano.

Gira La Giostra all'H2note

Sabato 2 giugno, sul palco dell'H2note di via Bellini, si esibirà La Giostra, una band che "pensa alla musica per sottrazione".

"La Giostra è un progetto musicale che nasce a Napoli, dall’incontro di Simone Pedalino, chitarrista e compositore del gruppo, con Luca Cappuccio, violoncellista jazz. Successivamente si aggiungono Riccardo Antonielli alle percussioni e Rosanna Mennella alla voce.

L’intento è di sperimentare composizioni originali arrangiandole tramite la rivisitazione di vari generi musicali che si prestano alle possibilità di incontro fra il violoncello e la chitarra (classica e acustica). La linea vocale è il fil rouge su cui poi si intesse tutto l’arrangiamento. Le percussioni assolvono ad una funzione sia ritmica che di “colore”.

L’approccio adottato è stato quello di prelevare vari elementi (ritmici, melodici, armonici,) da generi quali il jazz, la bossa nova, il folk e il pop riutilizzandoli in maniera creativa e adattandoli ad una lineup non convenzionale.

"La sfida che ci siamo posti è stata di pensare alla musica per sottrazione" (dal comunicato stampa).

Marco Sica

Torna a Napoli il Pizza Village

di Diego Paura

NAPOLI. Prende il via venerdì, sul lungomare di via Caracciolo, l’edizione 2018 del “Napoli Pizza Village”, manifestazione organizzata da “Oramata”, definita “la più grande pizzeria del mondo” e, sicuramente, l’happening più grande d’Italia. Dieci serate dove protagonista assoluta sarà, ovviamente, la pizza ma con la musica che, sicuramente, avrà un ruolo fondamentale. Infatti, in collaborazione per il terzo anno consucutivo con “Rtl 102.5”, sul megapalco allestito poco distante dalla Rotonda Diaz, si alterneranno - presentati da Angelo Baiguini, direttore artistico dell'emittente radiofonica - special guest come Fabrizio Moro, Ultimo, Noemi, Dear Jack, Bianca Atzei, Mario Biondi, Nesli, Le Vibrazioni, Annalisa e Lo Stato Sociale. In ognuna delle dieci serate il calendario si arricchisce della partecipazione di molti artisti “made in Campania” (la cui partecipazione è co-organizzata con “Jesce Sole”), ma di respiro nazionale, come Gigi Finizio, Maria Nazionale, Lucariello, Ciccio Merolla, Anna Capasso, i Desideri, Andrea Sannino, Ivan Granatino, DaVinci, i comici Pasquale Palma, Peppe Iodice, l'attrice Cristina Donadio e tanti altri ancora. Cinquanta le pizzerie, ognuna delle quali con una ricetta originale accanto alle pizze classiche. «Puntiamo a raggiungere - dichiara uno degli organizzatori, Claudio Sebillo - il milione di visitatori, con sempre maggiori presenze da altre città d'Italia e dall'estero». Confermato il prezzo di acquisto del menù, 12 euro, che comprende pizza, bibita, dolce e/o gelato e caffè. «La pizza - come ha dichiarato l'assessore comunale al Lavoro Enrico Panini - è un grande motore economico della città che si sposa con la qualità della produzione agricola e dell'accoglienza napoletana».

Festival del Corto ambientale a Casoria

CASORIA. Mercoledì 30 maggio alle ore 10.30, presso Uci Cinema Casoria- sala 6, andrà in scena la prima edizione del Festival del Corto Ambientale promosso dall’assessorato all’ambiente e al ciclo integrato dei rifiuti del comune di Casoria. Saranno proiettati e premiati i cortometraggi realizzati dagli studenti delle scuole di Casoria tesi a far comprendere l’importanza della corretta raccolta dei materiali.

«L’obiettivo – spiega Pietro D’Anna, assessore comunale all’ambiente – è valorizzare l’impegno civile dei nostri ragazzi e renderli immediatamente protagonisti con iniziative pensate per loro. I giovani possono aiutarci a sensibilizzare le loro famiglie mettendo in atto le buone pratiche imparate e ad essere cassa di risonanza per tutti. Il Festival del Corto Ambientale, mette al centro la loro creatività e le loro idee che noi abbiamo il compito di sostenere investendo risorse e progettualità. Ho visto i lavori che hanno realizzato e sono convinto che abbiamo tutte le carte per poter far partire, proprio da Casoria la nostra Valle Piana del Cinema ambientale».

Un percorso che già mercoledì sarà sostenuto ed accompagnato da esperti di produzione e montaggio cinematografico, di spettacolo e di ambiente. Nel corso della mattinata coordinata dalle giornaliste Alessandra Tommasino e Tina Cioffo saranno, infatti, proiettati il trailer del film “Veleno", prodotto dalla Casa cinematografica “The Bronx" con l’intervento del produttore napoletano Gaetano Di Vaio ed il trailer del film “Fiore" con il montaggio di Giuseppe Trepiccione, già candidato al Nastro d’Argento, che incontrerà i ragazzi per dare consigli e spiegare alcune delle fasi del linguaggio audio visivo ed il delicato ruolo di scegliere l'inquadratura più emozionante tra le tante disponibili.

La prima edizione del Festival del Corto Ambientale, organizzata e curata dalla cooperativa sociale Etica Verde, dopo i saluti del sindaco Pasquale Fuccio vedrà fra gli altri interventi Giuliano Ciano presidente Nuova Cooperazione Organizzata, Claudia Salvestrini Direttore Consorzio nazionale Polieco, Chiara Di Gennaro, direzione sistemi informatici e sviluppo risorse umane Di Gennaro Spa.

Il progetto del Festival del Corto Ambientale ha già avuto il primo sostegno del Consorzio Comieco che sarà presente con la referente territoriale Sud Italia, Giacinta Liguori e con il corto «Ricicloman» realizzato dalla Scuola di Cinema di Napoli in collaborazione con Casoria Ambiente e la partecipazione straordinaria di Antonella Morea, nonna di Casa Surace, una factory e casa di produzione nata del 2015, con milioni di fans e seguaci su Facebook, Instagram e YouTube conosciutissima in tutta Italia, sia al Sud che al Nord. Ricicloman è un supereroe ambientalista che con l’aiuto della super nonna Morea, convince un gruppo di ragazzini a rispettare l’ambiente, facendo una corretta raccolta differenziata.

Cosa e quanto può essere creato grazie al recupero dei materiali, sarà il tema della sfilata di abiti esclusivi ‘riciclati’ creati dallo stilista Alessio Visone in partnership con Roberta Bacarelli. Sette modelle interpreteranno una favola ecologica con abiti realizzati con materiali di riciclo dove un cavaliere magico trasforma i rifiuti in ricchezza. La favola sul grande schermo di Casoria è curata dall’artista Domenico Bore, ad della sfilata Massimiliano Marcucci, Creative Director di Visit Naples. Sarà presente l’affascinante violinista HER, speciale colonna sonora dello spettacolo voluto da Di Gennaro spa.

 

Musica, la Campania incontra la Germania

CASERTA - Ieri sera, presso la Cappella Palatina del Palazzo Reale di Caserta, si è conclusa la II edizione del Festival Internazionale “Città in Concerto, con il concerto della “Suddeutscher Arzte – Chor e Arzte - Orchester” - Orchestra e coro dei Medici della Germania Meridionale”.

Il concerto dell’orchestra tedesca, costituita da oltre cento elementi, di rilevanza internazionale, filantropico, è organizzato dal Coordinamento regionale della Campania dei Distretti Turistici, l’Ambasciata Tedesca in Italia, la Regione Campania, la Provincia di Caserta, l’Asmel, l’Unicef e la collaborazione della Sovrintendenza della Reggia di Caserta. Il concerto coincide con l’apertura serale al pubblico del Palazzo Reale.

Il coordinamento di Distretti Turistici della Regione Campania nell’ottica della valorizzazione delle ricchezze architettoniche, storiche ed ambientali, senza dimenticare quelle enogastronomiche, con il patrocinio della Regione Campania (assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo), l’Asmel, la Provincia di Caserta, la Provincia di Salerno, la Città di Aversa, la Città di Pompei, il Comune di Sarno e la Reggia di Caserta ed in collaborazione con l’Associazione MusicaleI Virtuosi Napoletanied il direttore artistico M° Massimo Santanello, dopo il successo riscontrato nella I Edizione con “la Campania incontra il Giappone”, ha riproposto con cinque serate concerto la II edizione del Festival in chiave europea.

Un ciclo di appuntamenti musicali dedicati a W.A. Mozart e Giacomo Puccini, entrambi con un forte legame alla città di Napoli e alla Campania che si è svolto nelle seguenti location: chiesa di San Francesco (Aversa); Teatro Di Costanzo–Mattiello( Pompei); Chiesa San Domenico Maggiore (Sarno); Chiesa di San Potito (Napoli); Cappella Palatina (Reggia di Caserta).

Vincenzo Marrazzo, presidente del Coordinamento Regionale dei Distretti Turistici della Campania, in tutte le occasioni di incontro sui territori ha rappresentato i benefici concessi, dalla Legge 106, alle aree obiettivo dei Distretti turistici: “Dalla Zona a burocrazia zero”, alla “Zona franca urbana” fino alla possibilità di accedere a facilitazioni finanziarie che possono attivarsi nelle aree interessate.

Favorire la realizzazione di attività musicali sotto forma di concerti, nei vari spazi del monumenti storici del territorio chiese, ville, palazzi. 

Promuovere attraverso concerti musicali il territorio, favorire la sinergia tra le varie Istituzioni pubbliche e private del territorio e  la collaborazione Internazionale tra Associazioni musicali, Accademie musicali, Fondazioni culturali e Orchestre giovanili.

Grande successo ed entusiasmo è stato registrato in tutte le occasione svolte in Campania. L’occasione, ha consentito ai Distretti interessati dall’iniziativa di promuovere le proprie ricchezze e sviluppare un portafogli di percorsi ed itinerari turistici da attivare, di volta in volta, in occasioni similari.

"Pino è", il grande tributo live a Pino Daniele in diretta Tv

NAPOLI. Verrà trasmesso in diretta in prima serata su Rai1, il grande concerto 'Pino è', il tributo live della musica italiana a Pino Daniele, che andrà in scena il 7 giugno allo Stadio San Paolo di Napoli e vedrà protagonisti i più grandi nomi della scena musicale: da Jovanotti a Claudio Baglioni, da Eros Ramazzotti ad Antonello Venditti, da Fiorella Mannoia a Gianna Nannini, da Francesco De Gregori a Biagio Antonacci, da Emma ad Elisa, da James Senese a Tony Esposito e Tullio De Piscopo. E poi ancora: Giuliano Sangiorgi, Alessandra Amoroso, Mario Biondi, Giorgia, J-Ax, Ron, Tiromancino ed altri ancora. A 3 anni e mezzo dalla scomparsa di Pino Daniele, infatti, viene finalmente realizzato il progetto del megaconcerto per omaggiare la musica del cantautore napoletano nel luogo simbolo della sua città, insieme ad alcuni tra i più grandi artisti del panorama musicale e amici di Pino Daniele. Inoltre, non mancheranno i componenti delle band storiche di Pino Daniele, Vai mo' e Nero a Metà, amici, prima che colleghi, che hanno condiviso con Pino momenti di musica e di vita negli oltre 40 anni di carriera del cantautore napoletano. Per l'occasione, oltre a Rai1, anche i più importanti network radiofonici nazionali, saranno eccezionalmente insieme, a sostenere l'evento ''Pino è'' da Rtl 102.5 a Radio Italia, da Radio Kiss Kiss a Radio2 Rai, da Radio Deejay a Radio Zeta. Al loro fianco anche le principali radio locali: Kiss Kiss Italia, Kiss Kiss Napoli e Radio Marte. Tutti gli introiti netti legati alla manifestazione saranno devoluti ai progetti benefici di Pino Daniele Forever Onlus gemellata con Save the Children, e alla Pino Daniele Trust Onlus, gemellata all'Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma - Open Onlus. I biglietti per l'evento sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it e in tutti i punti vendita abituali del circuito TicketOne e Go2.

«Morgan Freeman accusato di molestie da 8 donne»

Otto donne accusano l'attore Morgan Freeman di molestie sessuali. Lo afferma la Cnn, facendo riferimento ad un'inchiesta nella quale sono state raccolte le dichiarazioni di 16 donne. Otto non si sarebbero dichiarate vittime ma avrebbero descritto i comportamenti inappropriati dell'attore, oggi 80enne.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano