Martedì 21 Agosto 2018 - 10:10

Musica, condivisione e solidarietà

Domenica 10 giugno a partire dalle 18:00, al Cafè Street 45 di Torre del Greco, si terrà una lunga serata all’insegna della musica, condivisione e solidarietà.

 

Una miscela vincente protagonista dell’evento ideato da SolchiePuntine.

Più di 20 djs (tra cui ALFONSO DI CAPUA, ANGELO PERNA, CICCIO FUNK, CIRO MONT, D FLAKS, DANIELE PERNA, GIANLUCA BRANCACCIO, LOUIEL, LUCA ESSE, MARCO VISCUSI, OPIUM, PAOLO CARAVANO, RAFFAELE SESSA, SAPIENS, SARA SCARABINO, SONAKINE, SKAT BUSTED, STEMI, TITO, TREP ONE, UGO ROMANO, VICKY MONTEFUSCO) e  un’accurata selezione di musica esclusivamente in formato “33 giri” per una serata che alla condivisione e alla passione per la musica unisce un’importante finalità benefica.  

 

Nel pieno dello spirito e dell’impegno nel sociale del Rockalvi Festival di Peppe Guarino (coorganizzatore dell’evento) nel corso della serata, infatti, sarà allestita una raccolta fondi destinata a sostenere l’associazione Onlus “Camilla la Stella che brilla”, da anni impegnata nella ricerca delle malattie rare e nell’aiuto alle famiglie dei bambini affetti da gravi patologie a vedersi garantite maggiori ore da destinare alle terapie.

L’ingresso alla serata sarà totalmente gratuito. 

 

Marco Sica

Slam Poetry a Piazza Bellini

Il 9 giugno sera, il collettivo Caspar - Campania Slam Poetry, sarà ospite dello Slam Poetry che si terrà in piazza Bellini, a partire dalle 22:30, nell’ambito della rassegna Napoli Strit Festival, area "Poesia Narrativa".

 

Sabato sera - racconta Nello Luciano, membro del collettivo - il nostro gruppo gareggerà in uno Slam Poetry con altri poeti provenienti da diverse realtà di poesia performativa. Tali eventi sono iniziative importanti per promuovere un genere d’arte che purtroppo, malgrado l’impegno e gli sforzi, non ha ancora la visibilità che merita. Lo Slam del 9, si svolgerà secondo il regolamento nazionale anche se ci saranno delle piccole modifiche, soluzione ammessa per tutte le gare che non rientrano nel calendario del campionato ufficiale, e che comunque non snatureranno l'essenza di un slam "competitivo". Le basi, del resto, saranno quelle tradizionali: poesie proprie, edite o meno, turni da 3 minuti per "performarle" e il pubblico a decretare il vincitore”.

Tra i partecipanti ci saranno Vittorio Zollo, quattro volte campione campano di Poetry Slam, ed Eugenia Giancaspro, finalista 2017/18 del campionato italiano di Poetry Slam, organizzato dalla LIPS - Lega Italiana Poetry Slam.

Lo Slam chiuderà il programma del 9, dell'area "Poesia Narrativa" dello Srit Festival, che vedrà in scaletta:

18.30-19.30  “Far Oer, Le Isole del Silenzio”. Incontro con l’autrice Siri Ranva Hjelm Jacobsen. 
Letture tratte dal bestseller “Isola” accompagneranno l’autrice durante il percorso. SPECIAL EVENT
19.45-20.15  “Voci Confinanti”.  Quattro poeti campani Maria Pia Dell’Omo, Antonio Di Lorenzo, Milena Di Rubbo, Alfredo Martinelli                                        
20.30-21.15   “Le mani in volo: che poesia”. Poesie in Lingua dei Segni Italiana, a cura della Sezione Provinciale di Napoli dell’Ente Nazionale Sordi
21.30-22.30  “Dalle parti del Silenzio”. A cura di Edoardo Sant’Elia. Il silenzio di oggi, attraverso sette poeti e quattordici inediti.
22.30 – 00.30  Poetry Slam. Gara di poesia performativa.

Marco Sica 

I Greta & The Wheels "Senza Spina"

Altro appuntamento per "Senzaspina", la rassegna musicale unplugged che si tiene ogni venerdì al Mamamu, in cui vari artisti cantano e suonano in totale assenza di corrente elettrica, quindi senza amplificazione.

L’8 giugno sul palco del locale partenopeo, si esibiranno i Greta & The Wheels

I Greta & The Wheels, formati da Greta Zuccoli (voce), Emiliano Attolini (chitarre) e Lorenzo Campese (tastiere e voci), propongono un new-folk dal sapore nordeuropeo con testii in lingua inglese.

Nel gennaio 2018 la band partenopea sbarca in RAI per un evento speciale - si legge nel comunicato stampa - La sigla di testa del programma in quattro puntate “Grazie dei fiori”, condotto in prima serata su Rai Tre da Pino Strabioli, dedicato alla storia del Festival di Sanremo, viene affidata a “Greta & The Wheels”, che hanno così reinterpretato la storica canzone cantata da Nilla Pizzi e vincitrice della prima edizione del Festival nel 1951. Due generazioni diverse e generi musicali lontani a confronto che danno il senso della fusione dell’arte e quasi di un passaggio di consegne che unisce due secoli in un’unica emozione.  Greta Zuccoli è una giovane cantautrice. Affascinata e incuriosita sin da bambina dalla voce delicata di Norah Jones, scopre la sua attitudine al canto jazz grazie al maestro Carlo Lomanto, che la guiderà poi nel suo percorso alla scoperta del jazz. Attualmente frequenta il terzo anno di Canto Jazz presso il Conservatorio di Napoli San Pietro a Majella, sotto la guida della maestra Giuppi Paone. Versatile in diversi generi musicali, ha collaborato ad alcuni progetti musicali che la vedono interprete e cantautrice. Da sempre affascinata dalla musica folk-pop britannica, compone la sua musica prevalentemente in lingua inglese.  La giovane cantautrice, leader del gruppo Greta & The Wheels, lo scorso 11 dicembre ha condiviso con il noto songwriter Damien Rice il palco dello storico teatro L’Olympia di Parigi, in occasione del suo concerto per Amnesty International. Il giorno successivo, in occasione del “Damien Rice Soireeè de Poche“ secret house concert (organizzato da La Blogotheque e Arte Concert), si esibirà nuovamente insieme all’artista, duettando con lui per buona parte del concerto.
Al suo rientro a Napoli, Greta riceve il Premio Carpisa-Yamamay “Donne per Napoli” come “Giovane promessa nella musica”.

Marco Sica

Tutto pronto per l'atteso "Pino è"

di Ivano Avolio

NAPOLI. Mancano solo 48 ore a “Pino è”, il più grande tributo live della musica italiana a Pino Daniele (nella foto), che si terrà giovedì sera allo stadio San Paolo: si aspettano 50 mila spettatori nel catino di Fuorigrotta, dove il palco sarà allestito ai piedi dei settore “Distinti”, con due zone differenziate sul prato e poi posti a sedere in tribuna centrale e laterali. 

LA DIRETTA SU RAIUNO E SU TUTTE LE RADIO. Ma non saranno i soli a godere dell’evento dal momento che milioni di telespettatori e radioascoltatori potranno partecipare all’emozione che contraddistinguerà la serata. L’evento “Pino è”, sarà trasmesso in diretta in prima serata su Raiuno alle ore 20.30, e sarà proposto quasi “a reti unificate” dai più grandi network radiofonici (Rtl 102.5, Radio Italia, Radio Kiss Kiss, Radio2, Rds, Radio Deejay, Radio Capital, Radio Monte Carlo, Radio Zeta, Radio Marte) che hanno promosso per mesi l’evento e trasmetteranno il concerto raggiungendo una platea di milioni di radioascoltatori. 

TANTISSIMI GLI OSPITI ANNUNCIATI. Saranno tantissimi i suoi amici musicisti che si ritroveranno a cantare le sue canzoni: oltre ai già annunciati Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Francesco De Gregori, Tullio De Piscopo, Elisa, Emma, Tony Esposito, Giorgia, J-Ax, Lorenzo Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Antonello Venditti, Gigi De Rienzo, Rosario Jermano, Agostino Marangolo, Ernesto Vitolo per questa grande occasione saliranno sul palco dello stadio San Paolo anche Clementino, Teresa De Sio, Enzo Gragnaniello, Irene Grandi, Il Volo, Nuova Compagnia Di Canto Popolare, Raiz, Massimo Ranieri, Red Canzian, Francesco Renga, Paola Turci, Ornella Vanoni. Non mancheranno gli interventi di Alessandro Siani, Giorgio Panariello, Pierfrancesco Favino, Enrico Brignano, Edoardo Leo, Vincenzo Salemme, Marco Giallini, Marco D’amore, Salvatore Esposito, Mariangela D’Abbraccio, Enzo Decaro e non solo. Logicamente saranno protagoniste le band storiche di Pino Daniele, “Vai mo’” e “Nero a metà”, amici, prima che colleghi, che hanno condiviso con Pino momenti di musica e di vita negli oltre 40 anni di carriera del cantautore napoletano. 

EVENTO LEGATO AD ATTIVITà BENEFICHE. Gli introiti netti legati alla manifestazione saranno devoluti ai progetti benefici di Pino Daniele “Forever” onlus gemellata con “Save the children”, e alla “Pino Daniele Trust” onlus gemellata all’“Associazione oncologia pediatrica e neuroblastoma-Open” onlus. Nello specifico, questi i due progetti a favore dei bambini: il progetto europeo “PassPort” di “Open”: un passaporto elettronico, in più lingue, che permetterà ad ogni adolescente malato di tumore di essere monitorato e assistito per tutta la vita e di condividere la sua storia clinica per la ricerca contro il tumore pediatrico; il progetto “Punti Luce” di “Save the children”, per il contrasto alla povertà educativa nei minori in Italia. Centri che sorgono nei quartieri e nelle periferie maggiormente svantaggiate delle città, per offrire opportunità formative ed educative gratuite a bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni. È attivo fino a sabato il numero solidale 45585 “In Aid Of Children”, per sostenere Open Onlus nella lotta contro il tumore pediatrico e per supportare “Save the Children” nel contrasto alla povertà educativa dei minori. Il valore della donazione al numero 45585 è di 2 euro per ciascun sms. 

IN ROTAZIONE IL SINGOLO INEDITO. È attualmente in radio e disponibile in digitale e su tutte le piattaforme streaming, “Resta quel che resta”, lo straordinario nuovo brano inedito di Pino Daniele, composto e inciso oltre 9 anni fa e ritrovato solo adesso, a tre anni e mezzo dalla scomparsa del cantautore napoletano, proprio adesso che ogni singolo verso assume per tutti un significato ancora più profondo. Il video è diretto da Sebastiano Bontempi. Venerdì esce “Le corde dell’anima-Studio & Live” (Sony Music/Legacy Recording) la nuova raccolta dedicata a Pino Daniele contenente 4 cd e 40 pagine di musica, racconti scritti da John Vignola e fotografie di Luciano Viti. 

DIVIETI DI CIRCOLAZIONE. In occasione dell’evento è stato istituito, al momento, il divieto di sosta in via Tansillo e via Galeota, fino a sabato, con rimozione coatta, eccetto i veicoli a servizio dell’organizzazione dell’evento per consentire le operazioni di carico e scarico delle merci. Se non dovessero esserci ulteriori comunicazioni, dovrebbe funzionare il sistema di traffico che viene adottato in occasione delle partite di calcio.

Medaglia della città a Peppino di Capri

NAPOLI. Domani, martedì 5 giugno alle ore 10, al secondo piano di Palazzo San Giacomo, il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris consegnerà a Peppino Di Capri la medaglia della città in occasione dei 60 anni di carriera del celebre artista. 

Malore per Lucio Allocca, operato al “Cardarelli” dove gli hanno applicato uno stent

NAPOLI. Tanto spavento per Lucio Allocca (nella foto), storico protagonista della soap opera “Un posto al sole” in onda su Raitre dove indossa i panni di Otello, il vigile urbano. Nella notte tra sabato e domenica, infatti, ha accusato un malore ed ha prontamente chiamato il “118”. I sanitari, portatisi presso la sua abitazione al Vomero, gli hanno effettuato un elettrocardiogramma a bordo del mezzo di soccorso e, automaticamente, dalla centrale operativa hanno indirizzato il mezzo con a bordo Allocca verso l’ospedale Cardarelli. Nel nosocomio collinare, presso l’Unità di terapia intensiva coronarica e emodinamica diretta da Ciro Mauro, l’attore è stato operato d’urgenza e gli è stata praticata un’angioplastica ed applicato uno stent. Allocca è uscito dalla sala operatoria intorno alle 7,30 di domenica mattina ed ora è fuori pericolo.

I The Tube vincono la VII edizione del Time for Rocking

Si è conclusa, con la vittoria dei The Tube, la VII edizione del Time for Rocking.

Il gruppo, composto da Francesco Affortunato alla voce e chitarra, Pat Pannone alle tastiere, Ezio Zuppardi alla batteria, Walter Mormone alla chitarra solista e Massimo Mosanghini al basso, ha trionfato nell’accesa finale tenutasi all’Up Stroke di Napoli, affermandosi come il miglior gruppo di professionisti tra i musicisti non professionisti.

Il contest è stato organizzato da Brunello Canessa, noto personaggio nel palcoscenico musicale napoletano - spiega Pat Pannone dei The Tube - con l’intento di coinvolgere e di mettere in sana e divertente competizione diversi musicisti, quali “professionisti” non della musica ma che la musica la vivono come passione al latere delle loro attività lavorative e professionali. I The Tube sono, infatti, composti da un medico, che sarei io, da un architetto (Francesco), da un avvocato (Ezio) e da due imprenditori (Massimo e Walter). È importate che per chi come noi, che è quotidianamente preso dagli impegni familiari e di lavoro, ci siano spazi e momenti in cui poter liberamente vivere e condividere l’amore per la musica suonata. Dopo varie selezioni, con i The Tube siamo approdati alla finale che si è tenuta all’Up Stroke di via Orazio dove, per l’occasione, abbiamo suonato “One” degli U2, “Time Is Running Out” dei Muse, “Every Little Thing She Does Is Magic” dei Police e “Don't You (Forget About Me)” dei  Simple Minds. La scelta di tali brani, che ci hanno portato alla vittoria finale, è frutto della particolare attenzione che come The Tube rivolgiamo al Brit Rock, genere sul quale è incentrato il nostro repertorio, che da settembre vedrà un vero e proprio rinnovamento, con l’inserimento di nuovi pezzi, ovviamente sempre “Brit”, e con una nuova cura nei suoni e nelle armonizzazioni vocali. Posso dire a nome di tutto il gruppo che per noi è stato bello provare l'emozione di calcare i palchi di alcuni dei locali Cult di Napoli e  vedere, con questa vittoria, riconosciuto l’impegno e il cuore che ognuno di noi mette in tale progetto. Nonostante, infatti, la musica non sia per noi un lavoro, con costanza e gioia rispettiamo l’impegno preso con la musica tant’è che io, personalmente, oramai tutto il mio tempo libero lo dedico esclusivamente a suonare. Un ultimo plauso va fatto al nostro cantante, Francesco Affortunato, che ha vinto il premio come migliore voce rock del Contest”.

 

 

Pino è, cresce l'attesa per il concerto: attivato il numero solidale

NAPOLI. Manca ormai meno di una settimana a "Pino è", il più grande tributo live della musica italiana a Pino Daniele, che si terrà il 7 giugno allo Stadio San Paolo di Napoli e sarà trasmesso in diretta da Rai1 e Rai Radio2, ma è già attivo da oggi e fino al 10 giugno, il numero solidale 45585 "In Aid Of Children", per sostenere Open Onlus nella lotta contro il tumore pediatrico e per supportare Save the Children nel contrasto alla povertà educativa dei minori. Nello specifico, questi i due progetti a favore dei bambini. Il progetto europeo "PassPort" di Open onlus. Un passaporto elettronico, in più lingue, che permetterà ad ogni adolescente malato di tumore di essere monitorato e assistito per tutta la vita e di condividere la sua storia clinica per la ricerca contro il tumore pediatrico. Il progetto "Punti Luce" di Save the children, per il contrasto alla povertà educativa nei minori in Italia. Centri che sorgono nei quartieri e nelle periferie maggiormente svantaggiate delle città, per offrire opportunità formative ed educative gratuite a bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni. Il valore della donazione al numero 45585 è di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, Tim, Vodafone, Poste Mobile, Coopvoce e Tiscali. È possibile invece donare 5 e 10 euro per ogni chiamata fatta allo 45585 da rete fissa Tim, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali, oppure è possibile donare 5 euro da rete fissa Twt, Convergenze, Poste Mobile.

L'EVENTO E GLI ARTISTI. L'evento “Pino è", trasmesso in diretta in prima serata su Rai1 e Rai Radio2 alle 20.30, sarà un'occasione unica e irripetibile per omaggiare la musica di Pino Daniele nel luogo simbolo della sua città, insieme ad alcuni tra i più grandi artisti del panorama musicale, ma soprattutto amici del cantautore napoletano. Oltre ai già annunciati Alessandra Amoroso, Biagio Antonacci, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Francesco De Gregori, Tullio De PIscopo, Elisa, Emma, Tony Esposito, Giorgia, J-ax, Lorenzo Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi, James Senese, Antonello Venditti, Gigi De Rienzo, Rosario Jermano, Agostino Marangolo, Ernesto Vitolo, per questa grande occasione saliranno sul palco dello stadio San Paolo di Napoli anche Clementino, Teresa De Sio, Enzo Gragnaniello, Irene Grandi, Il Volo, Nccp - nuova compagnia di canto popolare, Raiz, Massimo Ranieri, Red Canzian, Francesco Renga, Paola Turci, Ornella Vanoni. E con la testimonianza di Alessandro Siani, Giorgio Panariello, Pierfrancesco Favino, Enrico Brignano, Edoardo Leo, Vincenzo Salemme, Marco Giallini, Marco D'Amore, Salvatore Esposito, Mariangela d'Abbraccio, Enzo Decaro e non solo. Inoltre, non potranno mancare le band storiche di Pino Daniele, Vai mo' e Nero a metà, amici, prima che colleghi, che hanno condiviso con Pino momenti di musica e di vita negli oltre 40 anni di carriera del cantautore napoletano.

Gira La Giostra all'H2note

Sabato 2 giugno, sul palco dell'H2note di via Bellini, si esibirà La Giostra, una band che "pensa alla musica per sottrazione".

"La Giostra è un progetto musicale che nasce a Napoli, dall’incontro di Simone Pedalino, chitarrista e compositore del gruppo, con Luca Cappuccio, violoncellista jazz. Successivamente si aggiungono Riccardo Antonielli alle percussioni e Rosanna Mennella alla voce.

L’intento è di sperimentare composizioni originali arrangiandole tramite la rivisitazione di vari generi musicali che si prestano alle possibilità di incontro fra il violoncello e la chitarra (classica e acustica). La linea vocale è il fil rouge su cui poi si intesse tutto l’arrangiamento. Le percussioni assolvono ad una funzione sia ritmica che di “colore”.

L’approccio adottato è stato quello di prelevare vari elementi (ritmici, melodici, armonici,) da generi quali il jazz, la bossa nova, il folk e il pop riutilizzandoli in maniera creativa e adattandoli ad una lineup non convenzionale.

"La sfida che ci siamo posti è stata di pensare alla musica per sottrazione" (dal comunicato stampa).

Marco Sica

Torna a Napoli il Pizza Village

di Diego Paura

NAPOLI. Prende il via venerdì, sul lungomare di via Caracciolo, l’edizione 2018 del “Napoli Pizza Village”, manifestazione organizzata da “Oramata”, definita “la più grande pizzeria del mondo” e, sicuramente, l’happening più grande d’Italia. Dieci serate dove protagonista assoluta sarà, ovviamente, la pizza ma con la musica che, sicuramente, avrà un ruolo fondamentale. Infatti, in collaborazione per il terzo anno consucutivo con “Rtl 102.5”, sul megapalco allestito poco distante dalla Rotonda Diaz, si alterneranno - presentati da Angelo Baiguini, direttore artistico dell'emittente radiofonica - special guest come Fabrizio Moro, Ultimo, Noemi, Dear Jack, Bianca Atzei, Mario Biondi, Nesli, Le Vibrazioni, Annalisa e Lo Stato Sociale. In ognuna delle dieci serate il calendario si arricchisce della partecipazione di molti artisti “made in Campania” (la cui partecipazione è co-organizzata con “Jesce Sole”), ma di respiro nazionale, come Gigi Finizio, Maria Nazionale, Lucariello, Ciccio Merolla, Anna Capasso, i Desideri, Andrea Sannino, Ivan Granatino, DaVinci, i comici Pasquale Palma, Peppe Iodice, l'attrice Cristina Donadio e tanti altri ancora. Cinquanta le pizzerie, ognuna delle quali con una ricetta originale accanto alle pizze classiche. «Puntiamo a raggiungere - dichiara uno degli organizzatori, Claudio Sebillo - il milione di visitatori, con sempre maggiori presenze da altre città d'Italia e dall'estero». Confermato il prezzo di acquisto del menù, 12 euro, che comprende pizza, bibita, dolce e/o gelato e caffè. «La pizza - come ha dichiarato l'assessore comunale al Lavoro Enrico Panini - è un grande motore economico della città che si sposa con la qualità della produzione agricola e dell'accoglienza napoletana».

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli