Venerdì 20 Luglio 2018 - 23:56

Napoli non interessato a Dybala
Arriva il comunicato del club azzurro

NAPOLI. Il Napoli non ha gradito alcune voci che avrebbero visto Bigon parlare con i procuratori di Dybala per trattare l'acquisto dell'attaccante argentino. Per questo motivo è arrivata una secca nota di smentita sul sito ufficiale: "In merito ad alcune fonti stampa secondo le quali a Palermo, nei giorni scorsi, ci sarebbe stato un incontro tra il Direttore Sportivo del Napoli Riccardo Bigon e gli agenti del calciatore Dybala, il Napoli comunica che questa “notizia” è priva di qualsiasi fondamento".

Aquachiara, confermati Tozzi e Ciardi

La Carpisa Yamamay Acquachiara riparte da importanti conferme: quelle di due dei suoi giovani atleti d'interesse nazionale. Corteggiati da più società, Emanuele Ciardi e Vincenzo Tozzi, atleti cresciuti nel vivaio giovanile acquachiarino, anche nella prossima stagione indosseranno la calottina biancazzurra.

De Magistris premia 5 campioni della Star Judo Club

 È la meravigliosa parabola con protagonisti 5 atleti della Star Judo Club di Scampia, gestita dal maestro Gianni Maddaloni. A ricevere ieri il premio a Palazzo San Giacomo dalle mani del sindaco Luigi de Magistris, dell’assessore allo Sport Ciro Borriello e alle politiche sociali Roberta Gaeta, Luigi Brudetti, 20 anni di Scampia, cintura nera di Judo e vincitore di 3 titoli in Italia, 1 Coppa Europa, 2 Campionati italiani; Martina Esposito, 17enne di Scampia Campionessa Europa di Judo 2018, Vice Campionessa Europa 2017, 3 volte campionessa d'Italia. Giovanni Fusco, 18 anni dei Colli Aminei, cintura nera di Judo 3ª ai mondiali di Santiago del Cile, Vice Campionessa d'Europa, Campionessa d'Italia; Susy Scutto Campionessa Italia di Judo 2018, Bronzo in Russia e il 24enne Francesco Iaconangelo, da Scampia, Vincitore Campionato italiano 2018 di Kick Boxing.

Versione integrale dell'articolo domani sul quotidiano Il Roma

Napoli, i nuovi acquisti vogliono lo scudetto

Il tempo inclemente di questo ritiro 2018 rovina un altro appuntamento. I quattro nuovi acquisti del Napoli (assente Inglese) rispondono alle domande dei tifosi, ma lo fanno in teatro e non in piazza a causa di un forte acquazzone che si è abbattuto ieri sera su Dimaro. Inglese non ha partecipato a causa dell’improvvisa scomparsa di un parente: lascerà momentaneamente il ritiro. L’incontro si apre con un appello da un tifoso: «Scoprirete una città diversa da come viene raccontata. Difendetela anche pubblicamente dai cori beceri, ormai una moda».

VERDI. Il più gettonato è l’ex Bologna Simone Verdi, apparso disinvolto.
Calci meglio di destro o sinistro? «Preferisco calciare col sinistro».
Quest’anno cosa serve per vincere?
«Ci vuole anche un po’ di fortuna, ma premetto che non sarà facile ripetere il campionato dello scorso anno, con 91 punti si vince lo scudetto in tutti gli altri campionati europei. Faremo il massimo».
Chi sarà il leader dopo Reina?
«Non ho avuto la fortuna di conoscerlo, tutti ne parlano bene, ma ci sono molti ragazzi che non veri leader ma hanno grande personalità come Insigne, che si fa sentire all’interno dello spogliatoio, così Hamsik e Albiol».
Ancelotti è bravo sul campo o al karaoke?
«Sul campo è bravissimo, lo dice la sua storia di allenatore, ah vinto tanto e ovunque, ma anche sul karaoke non se la cava e lui ci obbliga a cantare».
Al San Paolo ti sei infortunato e sei stato fischiato...
«Me li sono meritati in quel momento i fischi, non avendo accettato la proposta. Ma voi non sapete quello che è successo tra gennaio e giugno, sono cose private, ma già prima che iniziasse il mercato, finita la partita con l’Olanda, dissi di aver accettato il Napoli perché ero convinto della mia scelta. Non ci sono stati ripensamenti».
Perché hai scelto la 9?
«Sono consapevole del fatto che è stata una maglia pesante per la storia del Napoli, ma la mia è stata una scelta semplice. Negli ultimi due anni a Bologna avevo la 9, la gente mi riconosce con quel numero, spero di onorarla al meglio».
FABIAN. Non ancora in grado di parlare italiano, Fabian si è fatto tradurre da Verdi.
Ancelotti ti sta provando a destra e sinistra, dove ti trovi meglio?
«Per me è uguale, l’importante è giocare... non conosco le differenze tra Italia e Spagna. Aspetto le prime partite».
Hai avuto il coraggio che non aveva avuto Verdi a gennaio, te la giocherai con gente di spessore...
«Non fa differenza il ruolo nel centrocampo, darò il massimo per cercare di prendere posto anche se ci sono giocatori forti come Hamsik, Allan, Diawara e Zielinski».

MERET. Il giovane portiere si è presentato all’incontro con il braccio ingessato.
Potete alternarvi come Diego Lopez e Casillas al Real Madrid? Meret:
«Lo deciderà il mister, non so chi giocherà in Champions e chi in campionato, di sicuro daremo sempre il massimo».
Con chi ti sei trovato meglio nel gruppo?
«Sono tutti bravissimi ragazzi, mi stanno aiutando a inserirmi in squadra, Karnezis lo conoscevo già a Udine, così come Allan, ma sto legando con tutti. E’ un bellissimo gruppo».
Con Ronaldo in Italia, il Napoli è ancora competitivo per lo scudetto?
«Bella domanda... sicuramente Ronaldo è un campione tra i migliori al mondo se non il migliore, alzerà di tantissimo il livello del campionato, quest’anno sarà ancora più difficile ma siamo convinti delle nostre potenzialità, possiamo far bene, partiremo per combattere».

KARNEZIS. Il greco sarà per un po’ il portiere titolare. «Per me è un sogno essere allenato da Ancelotti, ha fatto una carriera enorme. Quando siamo tanti giorni in ritiro, per fare gruppo cantare ci aiuta».
Pronto a difendere la porta del Napoli?
«Sono molto felice di essere qui con voi. Sono pronto, devo essere pronto. Non è la prima volta che faccio questo lavoro, lo faccio da tanti anni, ho una certa esperienza».

De Laurentiis: "Quattro idee per il nuovo stadio"

Da molto tempo esiste il vezzo di cercare di indovinare dove potrebbe essere costruito il prossimo stadio e anche il prossimo Centro Sportivo del Napoli. Questo anche senza avere riscontri in tal senso. Cio' mi spinge a ribadire alcuni concetti.

1 - Il futuro stadio non sara' necessariamente nello stesso territorio dell'attuale centro sportivo di Castel Volturno;

2 - la societa' ha avuto numerosi contatti con il Sindaco di Melito, Antonio Amente e quando si parla dei 100 ettari necessari per il progetto, questa e' la location potenzialmente individuata dove si potrebbero studiare le varie soluzioni ipotizzate;

3 - e' in corso anche un dialogo con il Sindaco di Castel Volturno per poter proseguire, oltre il Regi Lagni, la realizzazione di 8 campi di calcio con relativi servizi;

4 - c'e' infine un'idea avanzata dal Gruppo Coppola per mettere a disposizione un grande appezzamento di terreno dove si potrebbe costruire sia lo stadio che il Centro Sportivo.

Stiamo infine studiando per queste 4 proposte, la viabilita' e i tempi di percorrenza per tutti i napoletani e i campani.

Il Vico Equense conferma mister Spano

Prime manovre estive per il Vico Equense che, non solo ha formalizzato le pratiche per l’iscrizione al prossimo campionato di Promozione, ma ha pure inoltrato domanda di ripescaggio in Eccellenza, forte del primo posto ottenuto nella Coppa Disciplina nella scorsa stagione. Confermato mister Spano e i calciatori Savarese, Fiore, Raganati, Staiano, De Simone, oltre agli under Coppola, Correale, Imperato, Cuomo, Mottola, Oliva, De Gennaro e Savarese.

Savoia, arriva Del Sorbo

Il Savoia è scatenato sul mercato. La società torrese ha comunicato l’avvenuto ingaggio dei seguenti calciatori che andranno a formare, insieme ai nomi già ufficializzati nei giorni scorsi, la rosa oplontina della prossima stagione: Antonio Del Sorbo (attaccante ‘84, nella foto), Vincenzo Gatto (centrocampista ‘92), Antonio Guastamacchia (difensore ‘95), Ruben Nives (difensore 2000), Vincenzo Pisani (attaccante ‘90), Antonio Riccio (portiere 2000), Stefano Costantino (centrocampista ‘87), Giovanni Esposito (difensore ‘99), Hassen Rekik (attaccante ‘98), Francesco Rossi (difensore ‘97), Gerardo Stellato (difensore 2000) e Gianmarco Tedesco (attaccante ‘89).

Sarri si presenta al Chelsea: "Voglio divertirmi e divertire"

"Cosa devo fare per rimanere alla guida del Chelsea? Non lo so e non mi interessa. Il mio obiettivo sportivo è essere competitivo in tutte le competizioni. L'obiettivo personale è divertirmi, perché nella vita il più grande regalo che uno possa ricevere è fare questo lavoro divertendosi. Succede a poche persone e nell'ultimo anno ci sono riuscito". Lo dice Maurizio Sarri nel giorno della sua presentazione al Chelsea. "Divertirsi fa vincere trofei? A volte sì a volte no, dipende. Ma penso che sia meglio divertirsi e vincere", risponde il tecnico, che spiega di non essersi sentito con il suo predecessore Antonio Conte perché "mi piace non essere condizionato da niente e da nessuno". "Antonio qui ha fatto risultati straordinari come ha fatto dovunque, è un grande allenatore. E' chiaro che io gioco in maniera leggermente diversa e quindi un po' di tempo ci vorrà per la squadra anche perché -precisa l'ex allenatore del Napoli- molti giocatori devono ancora rientrare dal Mondiale. Tutte le cose buone che ha fatto Conte in ogni caso non vanno assolutamente disperse".

La nuova maglia del Napoli con gli occhi di tigre

Stile accattivante, design innovativo e...linee feline. Nasce la KombatTM 2019, la nuova maglia ufficiale della Ssc Napoli targata Kappa e presentata poco fa su Twitter attraverso un video promozionale realizzato in stile 'cartoon': i protagonisti del filmato sono gli azzurri Hamsik, Allan, Milik, Zielinski e Callejon, alle prese con una pantera che terrorizza la città di Napoli, pantera che è proprio il nuovo simbolo stilizzato delle nuove divise ufficiali. Novità anche per le maglie dei portieri, divise che riprendono davanti la pelle dei rettili, arricchite sul dorso dalla testa di un serpente. Le nuove divise sono in vendita sul web store ufficiale della Ssc Napoli e negli store azzurri alla Stazione Centrale di Napoli, al Centro Commerciale Campania (Caserta) e nel ritiro estivo di Dimaro-Folgarida.

Bucci: "Il Napoli vuole comprare una punta centrale"

Alberto Bucci, allentore di pallacanestro che ieri ha fatto visita ad Ancelotti, è intervenuto nel corso di Radio Goal su Kiss Kiss Napoli: “Ho trovato un Carlo entusiasta, emozionato, con voglia di lavorare, è molto carico. Ancelotti consegna ai calciatori le sue idee e lascia loro il modo di trasmetterle in campo. Abbiamo chiacchierato, credo a questa squadra occorra un centravanti in grado di finalizzare nei 7-8-9 metri. Benzema e Cavani? Bisogna vedere, gli affari si fanno in due. Di Maria? Non credo sia l’obiettivo, in quel ruolo il Napoli è coperto con tanti giocatori, ai quali Carlo darà tante opportunità di farsi vedere. Proveranno ad acquistare un centravanti. So anche il nome, ma l’ho dimenticato…”.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano