Martedì 22 Gennaio 2019 - 2:48

Restauro Teatro Grande, sequestro da 6 milioni di euro all'ex commissario straordinario degli Scavi

POMPEI. Il restauro che cementificò il Teatro Grande di Pompei negli Scavi avrebbe provocato un danno da 6 milioni di euro alle casse dello Stato. Questa, dunque è la somma sequestrata questa mattina dalla Guardia di Finanza al commissario straordinario dell'emergenza Scavi di Pompei, Marcello Fiori.

Il restauro, per il quale era stata programmata una spesa pari a 450mila euro, lieviò nei costi fino a 8 milioni di euro.

Le indagini erariali condotte dai finanzieri oplontini, diretti dal colonnello Carmine Virno e coordinati dal procuratore Donato Luciano, hanno permesso di accertare il danno pe le forniture in lavori condotti con aggiudicazioni dirette nel 2010.

Per questa vicenda è già in corso un procedimento penale davanti al tribunale di Torre Annunziata. Insieme a Marcello Fiori, la Procura della Corte dei Conti di Napoli indaga per danno erariale i funzionari Salvatore Nastasi, Giuseppe Proietti, Stefano De Caro, Raffaele Tamiozzo, Maria Grazia Falciatore, Roberto Cecchi, Jeannette Papadopoulos, Bruno De Maria e Maria Pezzullo.

Anziana scippata e massacrata a due passi dal Lungomare

NAPOLI. «Una aggressione dai contorni disumani si è consumata sabato mattina in pieno centro a Napoli. Una donna di 75 anni è stata ridotta in fin di vita durante uno scippo». La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli. «Sabato mattina la malcapitata camminava lungo viale Gramsci – spiega Borrelli -, diretta a casa del figlio in piazza Sannazaro, quando è stata fermata da due giovani che le hanno chiesto dei soldi. Pensando a dei mendicanti, ha detto che non aveva spiccioli. A quel punto le hanno strappato la borsa, sottraendo 75 euro dal portafogli. Non contenti l’hanno violentemente malmenata, lasciandola in un lago di sangue. Oltre ad una frattura dell’orbita e dell’area temporale, le hanno provocato contusioni su tutto il corpo e una profonda ferita lacero-contusa». «Mia madre – afferma il figlio della vittima, anch’egli medico – è stata vittima di una barbarie, un’aggressione inumana. Il tutto si è consumato alle 11 di mattina, in pieno centro. Mi chiedo come sia possibile una cosa del genere. Se accadono cose del genere a due passi dal lungomare, cosa succede nei vicoli?». «Si tratta di un fatto gravissimo – chiosa Borrelli –, aggravato dall’orario. Non è accettabile che violenze del genere si consumino alla luce del sole. Chiediamo maggiore presenza alle forze dell’ordine e massima attenzione nelle indagini. Questi due delinquenti devono essere assicurati quanto prima alla giustizia».  

SuperEnalotto, due 5 portano 31mila euro a Napoli e Frattaminore

NAPOLI. La fortuna fa di nuovo tappa in Campania grazie al SuperEnalotto: due fortunati giocatori hanno sfiorato il Jackpot e centrato il 5, ognuno si aggiudica oltre 31mila euro. Le schedine vincenti sono state convalidate a Napoli (Tabacchi Capasso in via Nuovo Tempio 30) e Frattaminore (Ricevitoria Edicola in via San Nicola 12). Il Jackpot nel frattempo, come riferisce Agipronews, ha raggiunto i 94,2 milioni di euro, premio in palio più ricco in Europa e ottavo nella storia del gioco. L’ultima sestina vincente è stata centrata il 23 giugno dello scorso anno, con un sistema che ha distribuito 51,3 milioni di euro in tutta Italia, mentre in Campania il 6 non si vede dal 30 dicembre del 2014, con 18 milioni finiti a Castellamare di Stabia.

Falsa onlus di assistenza anziani smascherata a Portici

PORTICI. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Portici Ercolano hanno denunciato in stato di libertà due uomini e una donna per il reato di truffa. I poliziotti, in seguito a diverse segnalazioni, hanno smascherato un 48enne di Portici, che aveva creato un’Onlus di assistenza per gli anziani nel comune di Portici, con una pagina Fb dove erano offerti servizi, figure professionali di assistenza e inoltre ricercavano collaboratori e figure professionali per i loro servizi. La Polizia ha accertato che l’Onlus era inesistente e che l’uomo unitamente ad altre due persone, suoi collaboratori, un uomo di sessanta anni di Sant’Anastasia  ed una donna 48enne di Portici, avevano raggirato diverse persone bisognevoli di assistenza per i propri congiunti anziani, senza mai ottenere quanto offerto. La Polizia di Stato invita i cittadini a segnalare e denunciare casi simili.

 

 

"Milite Ignoto 2021", alla Nunziatella la presentazione del progetto

NAPOLI. Si è svolta, nella suggestiva cornice della Scuola Militare Nunziatella, la presentazione del progetto “Milite Ignoto 2021” organizzata dall’Unione Nazionale Sottufficiali Italiani. Il prestigioso istituto di formazione, tra i più antichi d’Europa, ha aperto le porte per accogliere tra le sacre mura (che videro formarsi personalità quali Enrico Cosenz, Carlo Pisacane e Guglielmo Pepe) i Sottufficiali di tutte le Forze Armate e dei Corpi uniti per commemorare chi sacrificò il bene prezioso della vita per la Patria. Il progetto nasce nell'ambito nelle iniziative che vedranno celebrare il centenario del disegno di legge che volle onorare i sacrifici e gli eroismi dei Caduti tumulando la salma di un “Milite Ignoto”, presso  il Vittoriano a Roma nel 1921, destinata a rappresentare il sacrificio di seicentomila italiani; scopo del progetto è di tramandare quei valori, che spinsero tanti giovani italiani a sacrificarsi per la Patria, alle nuove Generazioni attraverso la memoria. La giornata è simbolicamente iniziata dinnanzi al Masso del Monte Grappa posizionato nel 1920 all'ingresso della Scuola,  dove è stata deposta una Corona in memoria dei Caduti tra i quali circa 150 ex allievi – di cui 8 Medaglie al Valor Militare – dell'allora Collegio Militare. A fare gli onori di casa il Comandante della Nunziatella, Colonnello Amedeo Gerardo Cristofaro, ex allievo della Scuola che, alla presenza del Generale Fabio Polli – Comandante della Divisione Acqui - ha voluto sottolineare quanto la Nunziatella fosse onorata di ospitare simili lodevoli iniziative. La parola è poi passata agli organizzatori dell'evento, l'Unione Sottufficiali Italiani (UNSI): il Presidente Roberto Congedi, nel suo indirizzo di saluto ha ricordato le molteplici attività, svolte dall’UNSI, tese a sensibilizzare le istituzioni sul patrimonio di valori che i militari custodiscono ed esprimono. A seguire, il vicepresidente Vito Impagliazzo che ha presentato il progetto “Milite Ignoto 2021” con il quale UNSI vuole continuare ad operare in ambito nazionale anche la figura e ciò che rappresenta storicamente il Milite Ignoto sia costantemente rinverdita ed adeguatamente valorizzata tra le giovani generazioni. Momento di grande partecipazione emotiva quando è stata conferita una targa d’argento alla memoria del Sergente Maggiore Capo Roberto Valente. A ritirare il riconoscimento il piccolo Simone Valente e la mamma Stefania Giannattasio accompagnati dai Colonnello Nicola Mandolesi, Comandante del 187° Paracadutisti - Unità dell'Esercito dove Valente prestava servizio -. Successivamente sono stati conferiti attestati ai Sottufficiali delle Forze Armate e dei Corpi dello Stato che si sono contraddistinti in servizio, tra questi, in servizio alla Scuola Militare Nunziatella, il luogotenente Salvatore Ferrillo – Sottufficiale di Corpo -  e Vito Gallotti, al tempo 2° Capo Scelto della Marina Militare.

Gianturco, presa la gang che svaligiava le aziende cinesi: 5 arresti

NAPOLI. Nel quadro di preordinati e riservati servizi di polizia giudiziaria tesi a contrastare il recrudescente fenomeno delle rapine e dei reati predatori soprattutto in danno di autotrasportatori ed esercizi commerciali, gli investigatori della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Stradale per la Campania e la Basilicata di Napoli, la notte del 19 gennaio procedevano all’arresto di cinque persone, S. N di anni  48, R.D. di anni 41, N.M. di anni 50, F.M. di anni 43, e V.G. di anni 64, tutti residenti nel quartiere di San Giovanni a Teduccio. L’attività investigativa nasceva dopo che la polizia giudiziaria, grazie al costante monitoraggio del territorio, soprattutto di questo centro, aveva intuito la pianificazione dell’attività predatoria. In particolare, gli autori del furto venivano sorpresi ancora mentre erano intenti a trafugare merce e veicoli della predetta azienda, ma già caricata su mezzo furgonato in fase di allontanamento. Le indagini, nate dalle numerose segnalazioni di furto in danno di aziende nella zona “Gianturco” e intestate a cittadini cinesi e scaturite nell’ambito della prevenzione e repressione dei reati predatori, che gli uomini in borghese della Polizia Stradale assicurano diuturnamente in questo territorio, riusciva a disarticolare un gruppo particolarmente organizzato e scaltro, oltre che a restituire ai legittimi proprietari quanto sottratto. La banda criminale, nell’occasione, dopo aver perpetrato un grosso foro nelle mura perimetrali di un’azienda sita alla via B. Brin, riuscivano ad asportare numerosissimi colli di merce di vario tipo, principalmente per la cura degli animali dal valore accertato di circa 25.000,00 euro. Dopo aver caricato la merce su un furgone Fiat Ducato, i malfattori  tentavano di allontanarsi a bordo del citato veicolo e di un’autovettura fiat croma, ma venivano prontamente bloccati dal personale della Squadra di polizia Giudiziaria del Compartimento Polstrada Campania e Basilicata. Gli arrestati, dopo le formalità di rito, come disposto dalla locale Autorità Giudiziaria, venivano astretti presso la casa circondariale di Napoli-Poggioreale. Sono in corso indagini finalizzate all’accertamento circa le responsabilità degli arrestati su altri furti perpetrati con medesime azioni criminose.

Borgo Sant'Antonio, sequestrati 32 chili di sigarette di contrabbando

NAPOLI. Nell’'ambito delle attività per il controllo del territorio, predisposte dal Comando della Polizia Municipale di Napoli e finalizzate alla prevenzione e repressione della microcriminalità, personale della Unità Operativa Polizia Investigativa Centrale è intervenuto nell' area del Borgo Sant'Antonio Abate effettuando un'’operazione mirata al contrasto del commercio delle sigarette di contrabbando. L’'iniziativa ha portato al controllo ed alla segnalazione all'’Autorità Giudiziaria di un pregiudicato napoletano, M. A. di 50 asenni, ed al sequestro di 32 chili di sigarette prive di contrassegno dei Monopoli di Stato. 

Stazione di Frattamaggiore, aperto il nuovo parcheggio

FRATTAMAGGIORE. Stazione ferroviaria ancora più accessibile e polo cittadino di integrazione modale. Operativo da oggi il nuovo parcheggio Metropark (Gruppo FS Italiane) a servizio del terminal ferroviario della città, in un’area di proprietà di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) a ridosso del centro cittadino. Un tassello importante del progetto di riqualificazione dell’area – al quale hanno collaborato i Comuni di Frattamaggiore e Grumo Nevano - che prevede anche la realizzazione di un terminal bus per potenziare il ruolo di hub intermodale della stazione. Sarà quindi più facile accedere ai servizi di trasporto pubblico su ferro e gomma, limitando così l’uso dell’auto al tragitto necessario per raggiungere sistemi di mobilità più efficienti e meno inquinanti a tutto vantaggio di cittadini, viaggiatori, pendolari e visitatori. Centotrentotto i posti auto offerti - di cui 3 dedicati alle persone a ridotta mobilità - con ingresso da piazza Crispino, controllo automatizzato e videosorvegliato degli accessi, assistenza ai clienti in tempo reale e collegamento pedonale diretto con la stazione. Quattro posti sono riservati alla ricarica dei veicoli elettrici nell’ambito della collaborazione fra il Gruppo FS Italiane e Enel X per incentivare la mobilità sostenibile su scala nazionale.

LE TARIFFE. Sarà aperto tutti i giorni – dalle 6.00 alle 1.00 – con tariffa oraria di 0,5 euro e giornaliera di 4 euro. L’abbonamento mensile sarà di 35 euro al mese, ridotto a 30 euro per i possessori di abbonamento ferroviario. Il piano tariffario è stato definito per favorire la sosta di scambio, soprattutto per i pendolari, e l’accesso alla stazione. Prevista anche la funzione di kiss&ride, con i primi 15 minuti di sosta gratuiti per chi accompagna o accoglie i viaggiatori in partenza e in arrivo. Per migliorare l’accesso al servizio è in corso lo sviluppo di soluzioni tecnologiche per la verifica in tempo reale della disponibilità del posto auto, tramite l’APP Metropark, e per la prenotazione e l’acquisto di biglietti integrati (treno + posto auto), attraverso la piattaforma NUGO. La realizzazione del nuovo parcheggio della stazione di Frattamaggiore si inserisce fra gli obiettivi del Gruppo FS Italiane di miglioramento dell’accessibilità delle stazioni ferroviarie, anche attraverso infrastrutture e servizi per il potenziamento dello scambio modale. L’iniziativa, in coerenza con le attuali politiche di mobilità urbana sostenibile, contribuisce al trasferimento di quote di traffico dall’auto privata al trasporto collettivo e allo sviluppo di nuove forme di spostamento, tra cui quella condivisa ed elettrica.

Lotto, vinti oltre 67mila euro a Ercolano

ERCOLANO. Nell’estrazione del 19 gennaio 2019 il Gioco del Lotto ha distribuito premi in tutta Italia facendo registrare oltre 176.501 vincite. In Campania a Ercolano un fortunato giocatore ha indovinato sei ambi, quattro terni e una quaterna sulla ruota. Tutte grazie ai numeri 4, 21, 43 e 64 e ha vinto 67.500 euro. Il Gioco del Lotto ha premiato tutta Italia: con l’estrazione del 19 gennaio 2019 sono state infatti distribuite vincite per oltre 8 milioni e 265 mila euro su tutto il territorio nazionale.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici