Giovedì 27 Aprile 2017 - 22:50

Biciclette, pneumatici, passeggini e lamiere nei fondali del Granatello a Portici

PORTICI. Si è tenuta ieri mattina al Porto del Granatello di Portici la pulizia dei fondali che rientra nella rassegna “Mare in Mostra”. L’evento, organizzato dal Centro Subacqueo Sant’Erasmo, FondaliCampania, Coop. Sepofà ed E.I.T.A.L Campania ha richiamato nel porto del comune vesuviano un gran numero di persone.

Grande anche la mole di rifiuti pescati dal porto: rifiuti domestici, plastiche varie, bicchieri di vetro, oltre che rifiuti speciali come copertoni di auto di tutte le misure, grosse parti di imbarcazioni, una bici (intera), un passeggino e numerosi detriti di grandi dimensioni come una rete metallica 2 metri per 4 metri. In tale tre camion di rifiuti.

“Il bicchiere da drink che abbiamo tirato fuori è molto significato – dichiara Faisal, dell’associazione Fondali Campania – i cittadini non hanno idea di cosa significhi salvaguardare il proprio territorio, il proprio mare. Queste persone vanno rieducate”.

“La manifestazione è andata benissimo – afferma Deborah Divertito della Coop. Soc. Sepofà -  Un’iniziativa che ha visto coinvolti tanti sommozzatori, ma anche tanti cittadini comuni. Le persone  sono rimaste sorprese da quello che è uscito fuori dal fondale di Portici. E pensare che, per la maggior parte dei rifiuti trovati, ci siamo proprio noi tra le principali cause di inquinamento. La bicicletta, il carrozzino, gli pneumatici, i rifiuti speciali tra cui batterie e parti di imbarcazioni, è stata un “caccia al tesoro” proficua soprattutto sotto il profilo dell’informazione e della sensibilizzazione. Il messaggio che deve uscire da questa giornata è uno solo: siamo noi che produciamo rifiuti in mare, lo stesso mare che fotografiamo quando facciamo passeggiate romantiche. Dobbiamo anche tenerne cura. Capirlo e curarlo”.

Grande la sinergia creata tra i volontari del Centro Sub Sant’Erasmo e quelli di FondaliCampania.

“Rispetto agli scorsi anni è andata peggio – dichiara Gaetano Gallo, membro del Centro Subacqueo Sant’Erasmo -  Il fondale marino è sempre più inquinato e la mole di rifiuti sollevati dall’acqua è stata davvero considerevole”.

Un vero esercito in campo: 35 sommozzatori, palloni di sollevamento ad aria , attrezzatura ARA con sistemi ad aria con erogatori e Gav.  

Conclude Faisal di FondaliCampania: “In questo evento c’è un organizzazione macroscopica. Senza le associazioni come FondaliCampania, la cooperativa Sepofà, il Centro Sub Sant’Erasmo ed E.I.T.A.L nulla di quello fatto oggi sarebbe stato possibile.  Quello di oggi è e deve essere un monito per le future generazioni”.

La prossima tappa di Mare in Mostra è il 7 maggio al Molosiglio di Napoli con la pulizia dei fondali.

“Stesa” contro agenzia funebre e proiettili contro un'auto: si torna a sparare a Torre Annunziata

TORRE ANNUNZIATA. Sparano colpi di pistola contro la macchina della moglie di un pregiudicato detenuto. È accaduto verso l'una di questa notte nel rione Penniniello a Torre Annunziata. La donna, incensurata, è la moglie di Agostino Monaco, in carcere per spaccio di sostanze stupefacenti. La vettura, una Fiat 500, era parcheggiata sotto l'abitazione della donna. La polizia ha ritrovato 7 bossoli nei pressi  della vettura in sosta. L'episodio è successivo alla "stesa" avvenuta ieri pomeriggio contro l'agenzia di onoranze funebri "Ades" di via Vittorio Veneto, dove ignoti hanno esploso alcuni proiettili contro le vetrine dell'agenzia. 

Catturato latitante, in tasca aveva soldi e cocaina. Girava con documenti falsi

OTTAVIANO. I carabinieri della Compagnia di Torre Annunziata hanno individuato e catturato Francesco Riso, un 36enne di Poggiomarino che si era reso latitante a partire dall’ottobre 2016 per sfuggire all’esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip di Torre Annunziata per i reati di detenzione di droga a fini di spaccio ed evasione. A individuarlo, ad Ottaviano, un carabiniere libero dal servizio che lo ha visto mentre sfrecciava lungo via ferrovie dello stato alla guida di uno scooter con targa modificata. Il militare ha chiesto i rinforzi e sono giunti sul posto i colleghi dell’Aliquota Radiomobile, alla vista dei quali Riso ha tentato di darsi alla fuga, ma è stato inseguito, raggiunto e bloccato. Ha fatto pure l’ultimo tentativo, esibendo una carta d’identità contraffatta con l’apposizione della sua foto al documento di altra persona, tentativo inutile perché i carabinieri lo conoscevano bene e che gli ha procurato una ulteriore accusa di cui dovrà rispondere in Tribunale. A parte la guida senza patente accertata sul posto, era in possesso di 4 dosi di cocaina e di circa 100 euro in contante, ritenuti provento di attività illecita. Tratto in arresto anche per detenzione di stupefacente a fini di spaccio, possesso di documenti falsi e guida senza patente, in mattinata sarà giudicato con rito direttissimo.

Napoli violenta: risse alla Sanità e a piazza Garibaldi, un ferito grave, 5 contusi e 4 arresti

NAPOLI. Nel rione Sanità a causa di un cane è scoppiata una rissa tremenda tra un gruppo di polacchi e un gruppo di cingalesi. Sono intervenuti i carabinieri, che hanno arrestato quattro persone. Mentre in via Pica, una traversa di piazza Garbaldi proprio di fronte alla stazione centrale, alcuni cittadini stranieri se la sono data di santa ragione poco prima della mezzanotte. Uno di essi è stato trasportato al Loreto Mare per una coltellata alla gola: era senza documenti. Indagini della polizia

Rissa tra 2 gruppi di giovani: un 16enne ferito

NAPOLI. Una violenta rissa è scoppiata poco prima della mezzanotte in via Partenope a ridosso delle scalinate che conducono a via Chiatamone. Per motivi che la polizia sta cercando di chiarire due gruppi di giovani sono venuuti improvvisamente alle mani e nel corso della zuffa, secondo alcuni testimoni, sarebbe spuntato un coltello nelle mani di uno dei giovani. È scattato l'allarme e all'arrivo delle forze dell'ordine un giovane è stato trovato ferito ed è stato immediatamente trasportato in ambulanza all'ospedale Pellegrini. Per fortuna il ferito non è grave e ora gli investigatori stanno cercando di risalire a chi lo ha colpito.

Pontida, in duemila
al raduno antirazzista

NAPOLI. Una "bella giornata di festa" ma anche "uno sforzo di lotta al lepenismo italiano". Così definiscono la manifestazione promossa dal centro sociale napoletano Insurgencia a Pontida (Bergamo) i consiglieri comunali di Napoli Pietro Rinaldi (Sinistra Italiana), Rosario Andreozzi ed Eleonora De Majo (gruppo "Dema") e il presidente della Terza Municipalità di Napoli, Ivo Poggiani, presenti sul "pratone" insieme a circa duemila persone. I consiglieri comunali napoletani spiegano che "il nostro non è folklore, ma è uno sforzo di lotta al lepenismo italiano. Siamo venuti qui e abbiamo girato per il paese scoprendo che tutti sono contro il sindaco leghista. Dove va Salvini, come a Napoli, la gente lo odia ma dove arriviamo noi se la prendono con il sindaco leghista".  I consiglieri hanno commentato poi l'ordinanza emessa dal sindaco di Pontida Luigi Carozzi per la chiusura di negozi e uffici pubblici: "Questa giornata ci dice che in questo paese la democrazia sta da una parte e il razzismo dall'altra, questo è il primo passo verso la costruzione di un movimento di opposizione al lepenismo e al leghismo nel nostro paese". 

Blitz alla Sanità: sequestrata cocaina per 300mila euro

NAPOLI. Blitz della Polizia di Stato nel Rione Sanità: sequestrata cocaina per circa 300mila euro, la somma di 30.500 euro e 5 pistole. Arrestate la cognata e la nipote di Tolomelli. L’importante operazione della Polizia di Stato, eseguita stamane nel rione Sanità, ha consentito agli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale di arrestare Immacolata Anniorio, di 44 anni, cognata di Salvatore Tolomelli, esponente dell’omonimo clan e sua figlia Valentina Grimaldi, di 22 anni. Le due donne erano in possesso di circa 3,5 chili di cocaina, pronta per essere tagliata, la somma in contanti, suddivisa in banconote di vario taglio, pari ad un importo di oltre  euro e le 5 pistole. Le armi,  una pistola da guerra di nazionalità serba, 3 pistole con matricole abrase ed un revolver con matricola punzonata, erano corredate di 46 proiettili.
Sarà cura della polizia scientifica, attraverso esami tecnico-balistici, accertare se le armi siano state utilizzate nei recenti episodi criminosi. La droga, una volta tagliata e confezionata, immessa sul mercato, avrebbe apportato alla criminalità locale un introito che si aggira intorno ai 300mila euro.

Torre Annunziata, ricercato al Nord: preso nella scuola occupata da rom e immigrati

TORRE ANNUNZIATA.  Ricercato nel Nord Italia per tentata rapina in abitazione, violenza e resistenza a pubblico ufficiale e omissione di soccorso, è stato arrestato dai Carabinieri a Torre Annunziata, nel Napoletano, in una scuola occupata da extracomunitari e rom. Nenad Radosavljevic, 36enne originario di Somma Lombardo (Varese), era destinatario di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Monza e di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale di Milano relativo a una pena definitiva di quasi 4 anni. In particolare il 36enne, lo scorso 29 gennaio, era stato sorpreso in provincia di Monza da una pattuglia di Carabinieri mentre stava consumando un furto in una villa e, per coprirsi la fuga, aveva minacciato con un grosso cacciavite uno dei militari intervenuti, scappando poi in auto e speronando durante la fuga diversi veicoli. Nella scuola occupata a Torre Annunziata viveva con la moglie e la figlia adolescente. 

Stage e lavoro in Europa: ecco le opportunità

NAPOLI. "Stage e lavoro in Europa, 2017 Opportunità" è il progetto partito da Bruxelles per approdare a Scampia, presentato ai giovani intervenuti all'incontro sulla formazione e le risorse offerte dalle politiche europee che si è tenuto presso l'Auditorium di Scampia dove si è discusso in prospettiva di futuro e impresa, progettando appunto le opportunità per i giovani. Che si sono incontrati in un pomeriggio affollatissimo di studenti e giovani appartenenti ad associazioni ed enti professionali coordinati da Ciro Froncillo, presidente Avog, nel segno dell'entusiasmo e della voglia di camminare verso il futuro. Un futuro in Europa.
A inaugurare la prima tappa della due giorni di "Stage" in Campania a Scampia, per poi proseguire in Calabria all'Accademy University di Cosenza, al tavolo istituzionale erano presenti l'europarlamentare Andrea Cozzolino, vicepresidente della Commissione Sviluppo Regionale, Alfonso Marino dell'Università Luigi Vanvitelli, Roberto Guglielmi  della BxlEurope e Bruno Baglioni dell'Agenzia Erasmus+.
Si è discusso di strategie europee su occupazione e mobilità fornite dai fondi europei per esporre le opportunità, con supporti economici e linguistici, per una maggiore esperienza in ambito di formazione e lavoro e per diminuire le difficoltà sulla stessa mobilità dei ragazzi, esperienza di grandissima importanza qualitativa. Gli aiuti economici, quali tra i tanti i fondi europei di sviluppo regionale, il fondo europeo agricolo e Garanzia giovane sono indubbiamente progetti che puntano su agevolazioni finanziarie in favore di una componente educativa che, in sinergia con l'esperienza lavorativa, consentono una migliore formazione di cui i giovani europei possono usufruire .
È per questo che il Parlamento europeo sta puntando su Erasmusplus per aumentare il progetto formativo all'estero .
"La generazione attuale si ritrova in condizioni economiche peggiori della generazione precedente, cosa questa non in linea con gli obiettivi fondamentali dell'Europa che deve garantire l'avanzamento generazionale consentendo quel cammino di prosperità alla base della filosofia dell'Unione Europea". È ciò che ha spiegato, diapositive alla mano, Roberto Guglielmi in apertura del convegno, approfondendo il tema della disoccupazione nel Mezzogiorno il cui dato al 2016, nella fascia d'età tra i 15 e i 18, anni supera il 54 per cento.
Il professor Alfonso Marino dell'Università Vanvitelli ha poi introdotto il concetto di mobilità occupazionale quale conoscenza . "Mobilità è opportunità che consente di apprendere. La mobilità dell'imprenditoria giovane serve non solo per dare opportunità, per imparare la teoria migliore della gestione d'impresa, ma il fine  fondamentale, è che i nostri giovani all'estero nello stage transitorio portino poi a casa esperienze che gli consentano di tradurle concretamente in terra nostra". Obiettivo di fondo delle politiche europee, è infatti in iniziative come questa, di trasmettere il concetto basilare dello scambio formativo, realtà fattibile solo se si insiste e si procede ad entrare sempre più in contatto tra i territori comunitari per costruire uno stato d 'Europa che parli la "stessa lingua".
Innovazione, progetto, idea e mobilità è ciò che sta alla base del progetto di formazione. Su questi concetti il professor Marino basa le idee della facoltà di Economia e Commercio per accogliere i ragazzi in fase post scolare e di orientamento verso businessplan in modo da rendere concreta la teoria che "Progettare è la capacità che un gruppo ha di condividere quell'idea" .
La scelta strategica dell'europarlamentare Andrea Cozzolino, fautore e organizzatore del convegno nella periferia difficile di Napoli, proseguito poi anche a Cosenza, nasce dalla voglia di andare tra gli studenti e le associazioni di categoria nell'hinterland  per consentire a tutti di fare personalmente la conoscenza con le proprie opportunità.  Andrea Cozzolino con il cuore rivolto ai giovani campani, presenti in tanti e coordinati da Ciro Froncillo, ha esortato quest'ultimo a "continuare a sostenere i nostri giovani e le loro opportunità di mobilità e lavoro", ricordando con orgoglio quel 76% degli abitanti di  Scampia composto da ragazzi ricchi di voglia di fare e di entusiasmo verso il futuro.
L'impegno delle agenzie e dell'Europa è stato espresso a gran voce su questo tema e i relatori hanno difatti incentivato tutti i presenti a stimolare le scuole stesse e le università affinché di queste opportunità se ne parli a partire dai docenti, per rendere più fruibile il progetto che un'Europa giovane mette a loro disposizione.
"Fare esperienza in multilingue - ha continuato l'europarlamentare - è il passaporto migliore per il futuro occupazionale. Siamo cittadini d'Europa, e con l'aiuto delle risorse messe a vostra disposizione, perdere opportunità del genere sarebbe come arenarsi prima ancora di provare ad affacciarsi nel mondo del lavoro già segnato da difficoltà costanti. In una Europa in cui, dalla Spagna all'Italia meridionale passando dalla Grecia, i giovani vivono lo stesso medesimo disagio occupazionale, noi da Bruxelles non siamo rimasti a guardare e non lo faremo mai, pur non avendo una risposta immediata al dramma che vive una città come Napoli o una regione come la Calabria, in cui il tasso di disoccupazione è tra i più elevati d'Europa. Non possiamo vendere sogni e illusioni, ma proviamo a progettare situazioni per costruire strumenti e opportunità verso l'uscita da una difficoltà economica e sociale che punti all'esperienza formativa di qualità". È  da queste parole che da Scampia parte ancora una volta la speranza, in viaggio su un treno chiamato non più solo desiderio.
 

                                   ROSY BROCCIO

Torre del Greco, violenta una 18enne: preso

TORRE DEL GRECO. Nel sottoscala della Stazione Circumvesuviana “Le ginestre” un 28enne di origini nigeriane ha prima aggredito una connazionale 18enne e poi l’ha costretta ad avere un rapporto con lui. I carabinieri della stazione di Torre del Greco-Capoluogo sono intervenuti grazie a una chiamata anonima al 112 e lo hanno arrestato per violenza sessuale. La ragazza è stata soccorsa e affidata alle cure dei medici. L’arrestato è stato tradotto al carcere di Poggioreale

Pagine

Rubriche

I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici