Sabato 25 Marzo 2017 - 14:25

Pimonte, abusarono di una ragazzina: il branco torna in libertà

 Il gip del Tribunale per i Minorenni di Napoli ha disposto un programma di riabilitazione per gli 11 minori arrestati a luglio 2016 per violenza sessuale di gruppo ai danni di un'altra minorenne. I minori, di Pimonte, Gragnano e Vico Equense, erano stati raggiunti da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere eseguita 8 mesi fa dai Carabinieri ed emessa dal gip del Tribunale per i Minorenni di Napoli ad esito delle indagini scattate dopo la denuncia di una minorenne, che aveva dichiarato di aver avuto un rapporto sessuale con il suo fidanzato e di essere stata costretta da quest'ultimo ad averne anche con i suoi amici, sotto la minaccia della pubblicazione sui social network di un filmato riguardante il precedente rapporto. Dei 12 indagati, 11 erano stati sottoposti alla misura cautelare del collocamento in comunità mentre per un dodicesimo indagato, minore di anni 14 all'epoca dei fatti, si è proceduto separatamente. Oggi la decisione del giudice di sottoporre gli 11 ragazzi a un programma di riabilitazione basato sul ritorno a scuola, sullo svolgimento di attività sportive e di volontariato.

Rapinarono gruppo di ragazzi, due fratelli in manette

Gli agenti di Polizia di del Commissariato Frattamaggiore hanno sottoposto a fermo di polizia giudiziaria Angelo Silvestro, di 20 anni, e Raffaele Silvestro, di 21 anni, in quanto gravemente indiziati del reato in concorso di rapina aggravata. La sera del 15 marzo al Vico Durante di Frattamaggiore i due fratelli si erano avvicinati ad un gruppo di ragazzi rapinandoli sotto la minaccia di un coltello, di oggetti personali, un telefono cellulare, una borsa ed un portafogli. Quindi si sono allontanati facendo perdere le proprie tracce ma perdendo uno deli loro cellulari. Dal rinvenimento di quest'ultimo è partita l'indagine dei poliziotti. Gli agenti hanno risposto ad una delle chiamate in occasione della quale l'interlocutore, ignaro di rispondere agli agenti, aveva chiesto la sua restituzione, invitando a lasciare il telefono in un esercizio commerciale di via Roma. Concordato l'appuntamento per la sua consegna, si sono presentati i poliziotti che hanno visto giungere in sella ad una bicicletta e subito bloccato uno dei rapinatori: Raffaele Silvestro. Gli agenti hanno quindi rintracciato dopo qualche ora anche il fratello, Angelo Silvestro, in quanto suo complice della rapina del 15. I poliziotti hanno recuperato il telefono cellulare rapinato che è stato restituito al legittimo proprietario. I due fratelli sono pertanto stati sottoposti a fermo di polizia giudiziaria e condotti nel carcere di Poggioreale.

Suor Orsola Benincasa, al via i test d'ingresso

Effettuare la propria scelta ed iscriversi all’Università ancor prima di sostenere l’esame di maturità. Da quest’anno sarà possibile anche in Campania grazie alla grande rivoluzione sulla tempistica dei test d’ingresso e di immatricolazione all’Università ideata e lanciata dall’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Al Suor Orsola parte infatti già domani la sessione primaverile (21-31 Marzo) di test d’ingresso per l’accesso ai corsi di laurea a numero programmato: Giurisprudenza (150 i posti disponibili), Economia aziendale e Green Economy (180 posti), Scienze della Comunicazione (250 posti) e Scienze e Tecniche di Psicologia cognitiva (250 posti).

Sarà possibile iscriversi online ai test fino al 30 Marzo selezionando il giorno e l’orario (ci saranno ben quattro sessioni giornaliere: ore 9, 11, 13 e 15) di proprio gradimento per sostenere la prova in Ateneo. Alle prove possono partecipare tutti coloro che sono in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore o che lo conseguiranno nell’anno scolastico 2016-17. In tal caso le eventuali immatricolazioni (che saranno aperte dal 4 Aprile) saranno perfezionate entro il 31 Luglio con la comunicazione di avvenuto conseguimento del titolo. La partecipazione al test d’ingresso è completamente gratuita ed è possibile iscriversi anche a più di un test per poi riservarsi la possibilità di scegliere.

La “rivoluzione” coinvolge anche gli altri Corsi di laurea ad iscrizione libera dell’Ateneo: Lingue e culture moderne, Scienze dell’educazione e Scienze dei Beni Culturali: turismo, arte e archeologia. Anche in questo caso immatricolazioni al via da martedì 4 Aprile.

“Abbiamo compiuto un enorme sforzo organizzativo ed amministrativo per dare ai maturandi questa grande opportunità dei test d'ingresso anticipati - spiega il Rettore del Suor Orsola Lucio d'Alessandro - e questo conferma ed anzi rafforza la vocazione del nostro Ateneo a mettere al primo posto nel nostro modo di fare Università e di essere soprattutto una comunità la cura delle esigenze e delle opportunità dei nostri studenti. Una cura che inizia con l’orientamento e la preparazione ai test d'ingresso ancor prima che essi diventino nostre matricole e prosegue anche e soprattutto dopo che gli allievi finiscono il percorso di studi poiché anche dopo la laurea li accompagniamo con un servizio di Job Placement personalizzato nel percorso più difficile: la ricerca di un lavoro o la costruzione di un’occasione imprenditoriale o progettuale”.

Per coloro che non sosterranno i test d’ingresso nella sessione primaverile ci saranno altre due possibilità: una sessione estiva (10-20 Luglio) alla quale ci si potrà iscrivere già dal 5 Aprile e una sessione autunnale (6-27 Settembre) alla quale ci si potrà iscrivere fino al 26 Settembre.

Ci sarà invece ad Ottobre il test d’ingresso per il Corso di Laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei beni culturali, uno dei pochi in Italia direttamente abilitante all'esercizio della professione del restauratore. E si attende il decreto del Ministero dell’Università per fissare tra Settembre ed Ottobre il test d’ingresso per l’iscrizione al Corso di Laurea magistrale in Scienze della Formazione Primaria, per il quale il Suor Orsola è al secondo posto in Italia per numero di posti disponibili (384 posti lo scorso anno).

Sorpreso a vendere dosi di hashish, bloccato pusher a Ercolano

ERCOLANO. I carabinieri della Tenenza di Ercolano hanno tratto in arresto per spaccio Ciro Montella, un 25enne del luogo già noto alle forze dell'ordine, sorpreso a vendere una dose di hashish a un assuntore del posto. Perquisito, Montella è stato trovato in possesso di pochi euro ritenuti provento di attività illecita; inoltre nei pressi della sua abitazione sono stati rinvenuti 9,6 grammi di hashish e 5,3 di marijuana divisi in dosi e una dose di cocaina. Dopo le formalità il 25enne è stato tradotto al carcere di Poggioreale. L'acquirente invece è stato bloccato, identificato e segnalato alla Prefettura, nonché denunciato per favoreggiamento personale perché ha reso ai carabinieri dichiarazioni false relativamente all'acquisto dello stupefacente. 

Preso affiliato ai Polverino-Nuvoletta

POZZUOLI. I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Pozzuoli hanno dato esecuzione a un decreto di fermo del pm emesso dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli a carico di Vincenzo Paragliola, 56 anni, residente a Marano di Napoli, già noto alle forze dell'ordine e ritenuto affiliato al clan camorristico dei Polverino-Nuvoletta, operante per il controllo degli affari illeciti a Quarto e Marano.
L’uomo è ritenuto responsabile di tentata estorsione aggravata da finalità mafiose.
I militari dell’Arma hanno accertato che in più occasioni aveva minacciato un congiunto della titolare di una ditta edile impegnata per la ristrutturazione di una palazzina del Vomero, tentando di estorcergli denaro da consegnare “agli amici del posto”.
Dopo le formalità di rito, Paragliola è stato associato al centro penitenziario di Secondigliano.

Malore mentre guida il bus, ma prima di morire mette in salvo i passeggeri

Si è spenta in maniera drammatica nella notte tra sabato e domenica l’esistenza di Vito Castagliuolo, 56 anni, autista in servizio presso l’Eav Bus. Un uomo che è morto mentre si trovava al lavoro e che nei suoi ultimi istanti di vita ha avuto la prontezza di riflessi e il senso dell’altruismo: ha fermato il suo autobus, che rischiava di diventare potenzialmente una scheggia impazzita, poi ha aperto le porte per favorire la discesa dal mezzo dei passeggeri. Poi si è accasciato con la testa sul volante, colpito da un arresto cardiaco che non gli ha lasciato scampo.

Cicciano, spacciavano fuori scuola: arrestati

Spaccio di stupefacenti tra i banchi di scuola, nei guai un 18enne e un 16enne. Avevano trovato il modo di unire l’utile al dilettevole: andavano a scuola, studenti come tanti, con la differenza che tra i banchi non si limitavano a studiare ma conducevano una fruttuosa attività di spaccio. Vendevano dosi di stupefacenti ai loro compagni di scuola in tutta tranquillità, senza correre rischi. O quasi.
I militari dell’Arma della Compagnia di Nola hanno avviato una delicata attività d’indagine che li ha condotti sulle tracce dei due ragazzi: Fabio Auriemma, appena 18enne e residente a Marigliano, e un 16enne di Mariglianella. I due adolescenti sono stati sorpresi mentre cedevano alcune dosi di marijuana e spinelli già pronti all’uso ad alcuni studenti, tra cui anche minorenni. Sottoposti a perquisizione i due giovani pusher sono stati trovati di un pacchetto di sigarette contenente 20 spinelli di tabacco misto a marijuana, mentre il 16enne invece aveva addosso un astuccio portasigarette contenente 8 dosi di marijuana.

Malore nel solarium, muore una donna

Una donna e' morta nel Napoletano durante una seduta abbronzante. Il fatto e' accaduto a Casavatore, nel pomeriggio; una 37enne si e' sentita male in un centro solarium mentre era sotto i raggi di una lampada. Trasportata dal marito all'ospedale San Giovanni Boscoreale, e' giunta cadavere nel nosocomio. Il centro abbronzante e' sotto sequestro e la salma della donna e' al II policlinico di Napoli per l'esame autoptico. Indagano i carabinieri.

Torre Annunziata, parcheggiatore abusivo arrestato per droga

TORRE ANNUNZIATA. I carabinieri della compagnia di oplontina hanno effettuato un servizio mirato alla prevenzione e al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi. Arrestato il 43enne Giuseppe Palumbo, del luogo, già noto alle forze dell'ordine; risponderà di detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Bloccato, identificato e controllato dai militari mentre svolgeva abusivamente l'attività di parcheggiatore, è stato perquisito e trovato con addosso 10 grammi di marijuana suddivisi in 10 dosi. Ne è seguita la perquisizione in casa, dove i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato ulteriori 10 dosi di marijuana, materiale da confezionamento come bilancino, forbici e rotoli di buste di cellophane tagliuzzati, oltre che 100 euro in contante, verosimilmente provento di attività illecita. Dopo le formalità Palumbo è stato tradotto ai domiciliari in attesa del rito direttissimo. Nel corso del servizio i militari hanno identificato e sanzionato per esercizio abusivo dell'attività di parcheggiatore o guardiamacchine 6 uomini. Sequestrati i loro incassi.

Somma Vesuviana, sequestrata mezza tonnellata di zeppole

SOMMA VESUVIANA. Durante un controllo a un laboratorio di dolci, i carabinieri della stazione di Somma Vesuviana, con il supporto di personale dell'Asl Napoli Sud, hanno sequestrato 500 chili di zeppole, babà e rustici, pronti per essere messi in vetrina alla vigilia della festa del papà. erano privi delle indicazioni sulla tracciabilità.

Pagine

Rubriche

SEX AND NAPLES
di Mariagrazia Poggiagliolmi
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
DIRITTI&LAVORO
di Carlo Pareto
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)