Venerdì 20 Ottobre 2017 - 2:00

Quarto, campione paralimpico in visita al Comune

Il campione Salvatore Urso, che ai Giochi Europei Paralimpici Giovanili di Genova, ha portato a casa un bottino di 3 medaglie d’oro e 3 d’argento, questa mattina è stato ospite del sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo. Con grande soddisfazione Urso, accompagnato dal presidente della società e dalla sua famiglia ha portato un saluto al sindaco e all’intera comunità quartese, mostrando a tutti i presenti, alla casa comunale, le sue conquiste. «Salvatore è prima di tutto un esempio di vita e poi di sport per i tanti ragazzi della nostra società - dichiara il sindaco di Quarto Rosa Capuozzo.- Sicuramente una grande soddisfazione per Urso ma anche per tutti noi. A Quarto di realtà di valorizzare ne abbiamo tante e vogliamo farle emergere. L’esempio di Salvatore deve essere per la nostra amministrazione uno stimolo ulteriore per reperire fondi e fare di tutto per fornire delle strutture adeguate a tutti i ragazzi che dello sport vogliono farne i loro momenti di gioia e di aggregazione».

 

Camper antiviolenza della Polizia di Stato, seconda tappa a piazza Garibaldi

La Polizia di Stato, in occasione di domani 17 ottobre, sarà presente con il progetto del Camper contro la violenza sulle donne in Piazza Garibaldi.

A seguito della recrudescenza del fenomeno dei femminicidi, degli atti persecutori, della violenza sessuale e dei maltrattamenti in famiglia, evento quest’ultimo che proprio perché avviene tra le mura domestiche, difficilmente, viene denunciato dalle vittime, la Polizia di Stato vuole essere un punto di riferimento per tante donne.

A bordo del Camper, che domani effettuerà la sua seconda tappa innanzi alla Stazione Centrale, sarà presente una equipe di personale specializzato, tra cui personale femminile ed un medico della Polizia di Stato, abilitati nel trattare tale tipologia di reato.

L’iniziativa, che si avvale anche dei rappresentanti delle varie associazioni antiviolenza, vuole offrire un supporto e mettere in guardia le donne, con consigli e procedure da adottare laddove si ritrovino vittime di comportamenti aggressivi e minacciosi che vengono letti, troppo spesso, come manifestazione di un amore possessivo ed esternazione di una gelosia morbosa.   

 

 

Piazza Garibaldi, rapinatore attestato grazie a turista derubato

A bordo di un autobus urbano che transitava in zona stazione ferroviaria ha sottratto con destrezza il portafoglio a un turista fiorentino, appropriandosi di poco più di 100 euro e dei suoi documenti. Il derubato, un 70enne, si è accorto del furto e ha trattenuto il malfattore, chiamando subito il 112 per farlo arrestare. Amadou Seydu, un 29enne di origini senegalesi, in Italia senza fissa dimora, già noto alle forze dell'ordine, è stato dunque tratto in arresto dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli-Centro e dovrà rispondere di furto con destrezza. La refurtiva è stata restituita all'avente diritto. L'arrestato attende il giudizio direttissimo. 

Comune, la crisi Anm in commissione infrastrutture

Presieduta da Nino Simeone, la commissione Infrastrutture e trasporti, con all'ordine del giorno una discussione sulla situazione di Anm, ha visto gli interventi dell'assessore alle Infrastrutture, Mario Calabrese, e dell'amministratore unico dell'azienda, Ciro Maglione, e sarà riconvocata subito dopo l'incontro previsto con i sindacati per il prossimo mercoledì per discutere della questione insieme alla commissione Bilancio. La commissione presieduta da Nino Simeone ha ascoltato oggi l'assessore alle Infrastrutture Calabrese e l'amministratore unico di Anm, Ciro Maglione, per un aggiornamento sulla situazione dell'azienda rinviando ad un nuovo incontro, da tenersi congiuntamente con la commissione Bilancio, l'approfondimento delle questioni. L'assessore Calabrese ha ribadito che l'amministrazione comunale sta lavorando, con l'azienda e i sindacati, sull'ipotesi di un percorso che, a partire dal finanziamento pubblico del trasporto locale, garantito da Regione ma anche, in modo cospicuo, dal Comune, consenta di salvaguardare i posti di lavoro e di efficientare l'azienda; accanto a misure urgenti per evitare il fallimento, nel medio - lungo periodo servono azioni per rilanciare i trasporti in città, vera sfida da affrontare, anche con una revisione dell'offerta da parte dell'azienda che tenga conto dello sviluppo avvenuto in questi anni del trasporto su ferro. L'amministratore unico di Anm, Ciro Maglione, premettendo che è la proprietà dell'azienda, e cioè il Comune, titolare della definizione degli orizzonti strategici del trasporto in città, ha riferito alla commissione di aver redatto e inviato all'amministrazione comunale una relazione sui primi tre mesi di gestione operativa dell'azienda nella quale sono elencate le azioni urgenti messe in campo per l'efficientamento e la riduzione dei costi. Prima degli interventi dell'assessore e dell'amministratore unico di Anm, la riunione ha visto una lunga discussione preliminare segnata dalla comunicazione dell'assessore al Bilancio Panini, che sarebbe arrivato in ritardo, e dalla mancanza del numero legale, a inizio riunione, della commissione Bilancio (rilevata dal consigliere Moretto di Prima Napoli); anche il consigliere Lebro (La Città) ha lasciato la riunione per l'assenza dell'assessore competente sul controllo analogo delle partecipate. La decisione di continuare i lavori è venuta dopo un lungo dibattito nel corso del quale sono intervenuti i consiglieri Palmieri, Coppeto, Frezza, Langella, Sgambati, Esposito, Andreozzi e la presidente della commissione Bilancio Mirra. 

G7: ministri dell'Interno a Ischia, scuole chiuse per due giorni

Il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino ha invitato i dirigenti scolastici delle scuole presenti nel territorio comunale a disporre la chiusura dei plessi nei giorni di giovedì 19 e venerdì 20 ottobre, quando sull'isola si terrà l'incontro tra i ministri dell'Interno dei Paesi del G7. La decisione è stata presa "al fine di garantire il minor numero di disagi per i cittadini del Comune di Ischia". Le scuole interessate sono i circoli didattici di Ischia 1 e 2 e quindi i plessi "Guglielmo Marconi", "Montemurri", "Rodari", "Villa Durante", "Giovanni Paolo II" e "Buonocore". Resteranno chiuse anche la scuola media statale  "G.Scotti", il liceo statale Ischia, l'istituto professionale di Stato "V. Telese" e l'istituto comprensivo "Ibsen". E' stata predisposta, inoltre, la sospensione, per giovedì 19, dell'attività commerciale inerente l'area del mercato comunale sito in via Morgioni.

La Prefettura di Napoli ha inoltre disposto il divieto di afflusso e di circolazione di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori appartenenti o condotti da persone non residenti nel territorio dell'isola d'Ischia. Il divieto sarà vigente dal 18 al 20 ottobre e vale per tutti i comuni dell'isola; sono esclusi i veicoli delle forze dell'ordine, delle Capitanerie di Porto, dei Vigili del Fuoco, i veicoli che trasportano generi di prima necessità, autoambulanze, veicoli che trasportano farmaci e attrezzature destinate a ospedali, nonché un veicolo per ciascun nucleo familiare che dimostri di soggiornare in una casa privata, con regolare contratto di affitto, o in un albergo dei comuni dell'isola. Per quanto riguarda la rimodulazione del traffico veicolare per le autovetture residenti è stata emessa un'ordinanza consultabile sull'Albo Pretorio del sito del Comune di Ischia. Il Comune invita la cittadinanza "a collaborare" attestata "l'importanza dell'evento, che offrirà una vetrina internazionale alla nostra isola". 

Chiude il parrucchiere anticlan, un altro prenderà il suo posto

Chiude per sempre il parrucchiere anticlan di Napoli. Verdi. Un altro prenderà il suo posto, quindi il problema era la sua denuncia dei clan. 

«Il fatto che, nel locale di Salvatore, il parrucchiere che ha sfidato i clan, arriverà un altro parrucchiere, significa che c’è un mercato per attività di questo tipo e il fatto che il salone si sia svuotato dopo le denunce degli estorsori sia stata una sorta di punizione per chi ha osato ribellarsi». Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, stamattina, insieme al presidente della Commissione cultura della Seconda Municipalità, Salvatore Iodice, e all’assessore municipale al decoro, Roberto Marino, è andato nel negozio di Salvatore Castelluccio, in largo Ecce homo, nel giorno in cui si abbasseranno definitivamente le saracinesche del salone da parrucchiere.

«Oggi è un giorno triste per chi combatte la camorra e quel senso di omertà e connivenza che purtroppo ancora accompagna i camorristi, ma c’è un raggio di sole rappresentato dal gesto di solidarietà che ha coinvolto centinaia di persone e che ha visto come promotore il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio» ha aggiunto Borrelli che, insieme allo stesso De Gregorio, ha portato a Salvatore Castelluccio, «il ricavato della raccolta fondi avviata tra dipendenti e fornitori dell’Eav».

«Abbiamo raccolto 2.122 euro, una somma non grandissima, ma comunque importante» ha detto De Gregorio sottolineando che «in Eav s’è accolta con favore la decisione di mettere insieme un aiuto concreto per Salvatore, anche per dargli un segnale di vicinanza della parte sana del nostro territorio».

«Purtroppo, anche oggi, nell’ultimo giorno di lavoro, Salvatore ha dovuto fare i conti con l’assenza delle associazioni di categoria, ConfCommercio e ConfArtigianato, e di quelle antiracket» ha aggiunto Borrelli per il quale «è assurdo che abbia avuto aiuti e solidarietà da associazioni del Nord e non da quelle napoletane e campane».

«L’assenza delle associazioni di categoria mi ha fatto male, ma ora sono pronto a ricominciare, lontano da qui, a Sorrento, dove avevo già un salone qualche anno fa» ha continuato Salvatore Castelluccio, lamentandosi, però «delle difficoltà a trovare i fondi necessari a portare a termine i lavori avviati per aprire un nuovo salone».

«Ma noi non ci arrediamo e vogliamo aiutare Salvatore a ricominciare e continueremo a tenere accesi i riflettori sulla sua storia oltre a continuare le raccolte fondi per aiutarlo a mettere insieme la somma di cui ha bisogno per poter aprire un nuovo salone a Sorrento» ha concluso Borrelli.

Afragola, blitz dei carabinieri nella notte: due arresti

AFRAGOLA. Nel corso di un servizio di contrasto ai reati in materia di armi e stupefacenti, i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna e delle compagnie di Castello e Casoria hanno tratto in arresto, all'esito di due distinte perquisizioni domiciliari, Mauro Zanfardino, 33enne, di Afragola, trovato in possesso di 133 munizioni (di cui 33 da guerra), un caricatore per semiautomatica e un giubbotto antiproiettile e Assunta Bava, anche lei 33enne e di Afragola, per detenzione di 200 grammi di hashish (2 panetti). Entrambi dopo le formalità di rito sono stati condotti ai domiciliari in attesa di giudizio. 

Uccide ladro napoletano, avvocato indagato per eccesso di legittima difesa

È stato ascoltato fino a tardi dalla polizia e dal magistrato l'avvocato di 47 anni che ieri, a Latina, ha sorpreso i ladri in casa dei genitori e ha sparato con una pistola regolarmente detenuta, uccidendo uno di loro. A seguito dell'interrogatorio, l'uomo è indagato in stato di libertà per eccesso colposo di legittima difesa. La vittima, identificata dopo diverse ore, si chiama Domenico Bardi, 41 anni di Napoli, mentre i complici sono riusciti a fuggire e sono ricercati. Secondo la versione fornita agli inquirenti, l'avvocato avrebbe esploso alcuni colpi di pistola con l'intenzione intimidatoria per spaventare due ladri, colpendo e uccidendo il terzo malvivente che scendeva da una scala. Una ricostruzione per verificare la quale gli agenti della squadra mobile di Latina stanno indagando con l'ausilio della polizia scientifica.

Secondigliano, operazione antidroga nei bunker dei Di Lauro e dei Marino

NAPOLI. I carabinieri irrompono nel “Rione dei fiori” e nelle “Case celesti”, zone dei Di Lauro e dei Marino, sequestrata droga di tutti i tipi durate un servizio di controllo straordinario del territorio. Dopo aver fatto irruzione in zona i militari dell’arma hanno “congelato” la situazione bloccando le principali vie di accesso e deflusso. Poi il via all'esecuzione di 4 ordini restrittivi della magistratura  e a controlli approfonditi e perquisizioni, personali e domiciliari, a carico di pregiudicati e soggetti d’interesse operativo della zona. Pochi minuti dopo sono stati arrestati dal nucleo operativo della compagnia Stella per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio Giovanni Porzio, 30enne, già noto alle forze dell'ordine anche per reati specifici e Mario Frezza, 35 anni, incensurato, entrambi sorpresi mentre cedevano droga a tossicomani. Le loro perquisizioni personali e l’ispezione dei luoghi ove si aggiravano con fare sospetto ha portato al recupero e sequestro di 44 cilindretti contenenti cocaina, 34 di eroina e 9 di “crack”. Trovato e sequestrato anche denaro contante ritenuto provento di attività di spaccio.

Incidente mortale a Ferentino, morta coppia originaria della Campania

FROSINONE. Un drammatico incidente al chilometro 71 della strada regionale Casilina a Ferentino, in provincia di Frosinone, ha visto protagonisti - in un violentissimo impatto - una Smart e un motociclo. Lo scontro ha causato, nel pomeriggio, due morti. A rimanere sul selciato sono stati marito e moglie, originari della Campania (uno di Sant'Antimo e l'altro di Aversa) ma residenti a Cassino, a bordo della moto. L’uomo, un trentottenne, è morto sul colpo, mentre la donna, 43 anni, è deceduta poco dopo nel nosocomio di Latina, dove era arrivata in eliambulanza. La strada regionale Casilina è rimasta a lungo chiusa al traffico. 

Pagine

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
RICETTE E CURIOSITÀ: ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica