Sabato 23 Giugno 2018 - 19:19

Acquisti con banconote false, nei guai un 34enne

SANT'ANTONIO ABATE. Acquista alimentari e dolci per spacciare banconote false, denunciato un 34enne. I carabinieri della Stazione di Sant’Antonio abate in collaborazione con colleghi di Nocera Inferiore hanno denunciato un 34enne già noto alle forze dell'ordine resosi responsabile di spendita e di detenzione a fini di spendita di banconote false.
Aveva “pagato” con banconote false da 50 euro gli acquisti (entrambi di 5 euro) presso un minimarket (una piadina e una bibita) e una pasticceria (4 paste), ottenendo in resto la cifra di 90 euro veri. I titolari si sono accorti che le banconote ricevute erano false poco dopo e hanno chiamato il 112. I carabinieri, grazie anche alla visione di filmati di videosorveglianza sono riusciti a individuare il malfattore che poco dopo è stato individuato e bloccato a Nocera Inferiore. Vistosi raggiunto dai carabinieri il 34enne ha consegnato altre due banconote false.

Incidente sul traghetto, condizioni della ferita restano critiche

NAPOLI. Restano critiche le condizioni di L.A., la 79enne rimasta ferita nell'incidente avvenuto domenica 17 giugno nell'area portuale di Napoli dove un'auto è precipitata da un ponte nel corso delle operazioni di imbarco su un traghetto causando la morte di un uomo. La donna, che ha riportato un gravissimo politrauma da schiacciamento, fratture costali multiple e fratture scomposte a entrambi i femori, è ricoverata in rianimazione all'ospedale Cardarelli. Il quadro clinico rispetto a ieri non è mutato e, nel bollettino medico diramato stamattina, si conferma che "le condizioni restano critiche" e la prognosi riservata. Il prossimo bollettino medico sarà emanato entro le ore 12 di domani. 

Pompei. Le guide turistiche a Di Maio e Salvini: stop alle colonizzazioni tedesche FOTO

POMPEI. Guide turistiche in piazza questa mattina, a Pompei, per un appello di tutela della professionalità ai ministri Salvini e Di Maio: da 5 anni l’Italia si è piegata agli interessi dei grandi tour operator tedeschi svilendo la nostra professionalità, a discapito dell’occupazione, dell’erario dello Stato e dei turisti che visitano i nostri siti culturali.

Questa mattina, circa 200 guide turistiche della regione Campania hanno preso parte alla manifestazione di protesta inscenata davanti all’ingresso degli Scavi di Pompei, a Porta Marina inferiore.

Dalle ore 9, armati di cartelli con slogan riassuntivi della vertenza, le guide turistiche hanno pacificamente rappresentato i problemi della categoria, distribuendo ai visitatori delparco archeologico di Pompei dei volantini in cui raccontano gli anni di battaglie andate finora a vuoto di cui accusano soprattutto i passati ministri ai Beni culturali e i dirigenti del ministero “che a porte chiuse ci danno ragione, ma poi perseverano nell’opera demolitrice della nostra professionalità, per favorire il mercato dei corsi di formazione”.

Don Guanella, sequestrato borsone con oltre 7 chili di cocaina: valore due milioni

NAPOLI. Un agente della Polizia Municipale di Napoli, libero dal servizio, è intervenuto al Rione Don Luigi Guanella ed ha sequestrato una borsa con 7 chilogrammi di cocaina. L’agente della municipale si trovava all'interno della propria autovettura in sosta in attesa di un suo conoscente quando la sua attenzione è stata attratta da un passaggio sospetto di borsa avvenuto tra due motociclisti. Immediatamente l’operatore ha intercettato l’individuo a cui era stata consegnata la borsa che per sottrarsi al controllo ha reagito con veemenza determinando una violenta colluttazione, al termine della quale l’agente riusciva ad impossessarsi della borsa. La Centrale Operativa della Polizia Municipale ha tempestivamente fornito il necessario supporto operativo con l’invio sul posto di tre pattuglie automontate che hanno consentito il completamento dell’intervento. All’interno della borsa sono stati rivenuti 7 panetti di sostanza bianca sigillati e sottovuoto che, da una successiva analisi presso il laboratorio della Questura, è risultata essere cocaina in quantità pari a circa 7,5 chili per un valore di mercato stimato di circa due milioni di euro.

 

 

 

San Giorgio, vincita da 500mila euro con il “gratta e vinci"

SAN GIORGIO A CREMANO. La fortuna passa per la Campania e precisamente a San Giorgio a Cremano in provincia di Napoli, dove è stata realizzata una vincita di 500 mila euro di un biglietto del Gratta e Vinci della serie “Il miliardario”. Il biglietto è stato acquistato nel punto vendita di Franco Petrone, in via Aldo Moro, 49 San Giorgio a Cremano. «La vincitrice è una cliente che ha scoperto di essere stata baciata dalla dea bendata proprio di fronte a me. Era talmente agitata che mi ha chiesto di controllare insieme di avere effettivamente vinto. Anche io ero molto emozionato e felice per lei. Da quel momento non l’ho più vista, sicuramente sarà partita per una bella vacanza! Perlomeno è quello che farei io se vincessi. Tanti viaggi all’estero per conoscere il mondo, rilassarmi e divertirmi» ha dichiarato Petrone.

Tutto X Tutto fortunato nel comune di Vallo della Lucania in provincia di Salerno dove è stata realizzata una vincita da 500 mila euro con Gratta e Vinci. Il biglietto fortunato è stato acquistato nel punto vendita di Stefano Svevo, in via Murat, 9 a Vallo della Lucania. «Conosciamo il vincitore, si tratta di un cliente che ha scoperto di avere vinto proprio di fronte a me e a mia moglie, subito dopo aver acquistato il tagliando. Devo dire che ha mantenuto il sangue freddo, riuscendo perfino a scherzarci su; con ironia ci ha chiesto di controllare se per caso avesse vinto 5 euro! Noi invece eravamo molto emozionati, in particolare mia moglie che, dopo avere verificato l’entità della vincita, per qualche istante non è riuscita nemmeno a parlare. Ci siamo subito complimentati con lui. Immaginando di poter avere la stessa fortuna, il primo progetto che realizzeremmo sarebbe l’acquisto di una nuova casa e sicuramente non ci faremmo mancare una bella e lunga vacanza, come minimo un viaggio di un mese!» ha dichiarato Svevo.

Da inizio anno il Gratta e Vinci ha distribuito in Campania premi per oltre 240 milioni di euro con un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In tutta la penisola, nello stesso periodo di riferimento, Gratta e Vinci ha distribuito vincite per oltre 3 miliardi di euro, con un incremento del 3% rispetto lo stesso periodo del 2017. I fortunati vincitori che si sono aggiudicati i premi da oltre 500 mila euro sono 77, quasi 4 a settimana da inizio anno.

 

Sullo scooter con 250 grammi di marijuana, in manette

ERCOLANO. Sullo scooter 250 grammi di marijuana. Materiale per confezionarla a casa. I Carabinieri della Compagnia di Torre del Greco hanno tratto in arresto a Ercolano un 21enne incensurato, del posto. Il giovane è stato fermato per controlli mentre percorreva via Benedetto Cozzolino alla guida del suo scooter. Sul mezzo, a seguito di perquisizione, sono stati trovati e sequestrati 252 grammi di marijuana in confezioni. La perquisizione del suo domicilio operata in conseguenza dell’arresto in flagranza ha poi portato al rinvenimento di materiale per confezionale le dosi. 

Seguono tabaccaio per km e gli portano via le sigarette, due arresti

VICO EQUENSE. Seguono per chilometri un tabaccaio e lo derubano delle sigarette, arrestati. I Carabinieri della Stazione di Vico Equense in collaborazione con la locale Polizia Municipale hanno arrestato in piazza Umberto I un 27enne incensurato di Pollena Trocchia e un 48enne napoletano del quartiere San Giovanni a Teduccio, già noto alle forze dell'ordine. I due, verosimilmente partendo dal deposito del Monopolio di Stato di Castellammare di Stabia hanno seguito con l’auto di Vernazzaro la Opel di un tabaccaio 49enne e giunti a Vico Equense, in prossimità della tabaccheria, hanno rubato dalla vettura momentaneamente in sosta un pacco contenente 48 stecche di sigarette di varie marche del valore di 2.400 euro. Vernazzaro è stato immediatamente bloccato dai carabinieri intervenuti su segnalazione di un agente di Polizia Municipale mentre Esposito è stato poco dopo individuato in località “Marina di Seiano” dove si era nascosto e aspettando che la moglie, avvisata con il telefonino, andasse a prenderlo per riportarlo a casa. La merce è stata rinvenuta e consegnata all’avente diritto. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

Cocaina da Napoli a Maratea pagata con la postepay, sei arresti

MARATEA-NAPOLI. Sei persone sono state arrestate dai Carabinieri del Comando provinciale di Potenza in un'inchiesta della Dda di Potenza che ha individuato un'associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti a Maratea e nel limitrofo basso Cilento, nel Salernitano. Le indagini, avviate nello scorso mese di agosto dai militari della Compagnia di Lagonegro, hanno scoperto un collegamento con la piazza di spaccio di Napoli Fuorigrotta come luogo di approvvigionamento. Il sodalizio trafficava soprattutto cocaina ed i pagamenti delle forniture avvenivano tramite carte ricaricabili “postepay" quando le partite di droga venivano vendute nella zona di Maratea. Numerosi sono stati i viaggi monitorati tra Basilicata e Campania, con cospicui quantitativi di stupefacente, ed è stata individuata anche la rete di corrieri, spacciatori ed assuntori.

Violenza sessuale su una bimba di tre anni, 24enne in carcere

NOLA. Un 24enne è stato arrestato dai Carabinieri di Nola per violenza sessuale nei confronti di una minore di 3 anni. I militari hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Nola a conclusione di indagini coordinate dalla Procura nolana che hanno consentito di delineare "un grave, univoco e concordante quadro indiziario" a carico dell'indagato, ritenuto responsabile di aver commesso, nel gennaio 2018, atti di violenza sessuale aggravata ai danni della minore. 

Falchetto in vendita a Gianturco, la denuncia dei Verdi

NAPOLI. «La lista degli animali venduti illegalmente si allunga sempre di più e, questa volta, a finire nelle mani di bracconieri e venditori improvvisati è stato un falchetto non ancora adulto che era sistemato alla meno peggio in un cartone insieme a un pulcino morto che doveva essere il suo pasto». A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, complimentandosi con i volontari delle Guardie zoofile “Nogra” che, mentre erano in perlustrazione nella zona di Gianturco hanno notato un rom che si aggirava con una scatola di cartone con atteggiamento sospetto. «Quando ha visto i volontari, il commerciante di animali improvvisato ha lasciato la scatola con il falchetto ed è scappato» ha aggiunto Borrelli sottolineando che «successivamente il falchetto è stato portato al centro veterinario dell’Asl Napoli 1 dove sarà curato e poi rimesso in libertà». «Contro il mercato illegale degli animali, al di là dell’azione repressiva e preventiva di forze dell’ordine e volontari, è necessario che ci sia anche la collaborazione di tutti quelli che vogliono portare un animale dentro casa e che devono necessariamente passare attraverso i canali tradizionali senza cedere alle tentazioni del mercato illegale che porta anche animali pericolosi nelle città» ha concluso Borrelli.

 

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)