Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Andava in giro con la pistola, arrestato un pensionato

Nella sua abitazione a Boscoreale ritrovate munizioni, un'altra arma e attrezzi per modificarle


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 19:11


BOSCOREALE. I carabinieri arrestano 65enne: aveva 2 pistole e gli attrezzi per modificarle. I carabinieri della stazione di Boscoreale hanno arrestato Salvatore P., un 65enne del luogo già noto alle forze dell'ordine, resosi responsabile di detenzione e porto illegali di armi da fuoco e munizioni e di alterazione di armi. L’uomo è stato notato da un carabiniere: stava percorrendo a piedi e con fare sospetto via Giovanni Della Rocca con un vistoso e anomalo rigonfiamento sotto il giubbotto.



Ischia, sigilli a stabilimento balneare

Il sequestro alla Baia dei Maronti per occupazione abusiva di demanio marittimo


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 19:05


ISCHIA. La Guardia Costiera di Ischia ha posto sotto sequestro uno stabilimento balneare nel comune di Barano, località Baia dei Maronti, per occupazione abusiva di demanio marittimo.



Minaccia passanti col coltello, panico a piazza del Gesù

L'uomo ha tentato la fuga in direzione del Monastero di Santa Chiara ma è stato bloccato dai militari e disarmato


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 18:50


NAPOLI. Un uomo armato di coltello è stato fermato in piazza del Gesù a Napoli dai militari dell'Esercito impegnati nell'ambito dell'operazione “Strade Sicure". I militari sono intervenuti nella piazza del centro antico della città dopo aver notato l'uomo in evidente stato di alterazione psichica infastidire turisti e passanti. All'avvicinarsi della pattuglia l'uomo ha estratto dai propri abiti un coltello a serramanico, minacciando di uccidere i passanti.



Camorra, in carcere l'ex sindaco di Orta di Atella

Dall'indagine della Dda emergono rapporti con i Casalesi e i Mallardo


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 18:08


L'ex sindaco di Orta di Atella (Caserta), Angelo Brancaccio, è stato arrestato dai Carabinieri del Comando provinciale di Caserta che hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Napoli su richiesta della Direzione distrettuale antimafia partenopea. Brancaccio è stato sindaco di Orta di Atella dal 1996, con una breve interruzione nel 2007 per un precedente arresto, e fino all'aprile 2015, mese in cui è stato nuovamente arrestato nell'ambito di un'altra indagine per la quale era sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.



Si finge badante per truffare anziani, arrestata una donna a Frattattamaggiore

L'avvio delle indagini dopo la denuncia di un 90enne di Grumo Nevano


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 17:45


FRATTAMAGGIORE. Vanya Hristosa, 53enne di origine bulgara, è stata sottoposta a fermo di polizia giudiziaria, nel pomeriggio di ieri, dai poliziotti del Commissariato di polizia di Frattamaggiore, per i reati di furto aggravato, tentata truffa e circonvenzione di persone anziane. L'indagine della Polizia di Stato è scattata lo scorso primo giugno, quando un novantenne, residente in Grumo Nevano, ha chiamato il 113 per denunciare un furto.



Melito, Taglialatela: irregolarità nel voto segnalate a Minniti

La denuncia del deputato di Fratelli d'Italia-Alleanza nazionale Marcello Taglialatela, componente della commissione Antimafia


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 17:13


MELITO. «In commissione Antimafia ho rappresentato oggi al ministro dell'Interno Minniti le gravi irregolarità del voto nel Comune di Melito. L'amministrazione comunale dopo una gara ha assegnato il servizio cimiteriale alla società Ipogeo spa. Dopo aver incassato il 70% di anticipo sui lavori, è in enorme ritardo per lo svolgimento dei servizi in appalto. Nonostante le evidenti inadempienze, l'amministrazione comunale non richiama l'azienda all'ottemperanza degli obblighi.



Paziente tra le formiche in ospedale Il caso San Paolo finisce in Procura

Il ministro invia una task-force. Da oggi le attività di bonifica del reparto di Medicina generale dell'ospedale San Paolo di Napoli e, a seguire, dell'intero nosocomio


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 16:55


NAPOLI. Partiranno già da oggi le attività di bonifica del reparto di Medicina generale dell'ospedale San Paolo di Napoli e, a seguire, dell'intero nosocomio. Lo spiega all'Adnkronos il direttore sanitario dell'ospedale Vito Rago, all'indomani dello scandalo scatenato dalla diffusione della foto delle formiche sul letto di una paziente. «Abbiamo posto in essere tutte le procedure necessarie affinché un episodio del genere non si verifichi mai più», spiega Rago, da appena 20 giorni direttore sanitario dell'ospedale San Paolo.



Tac e risonanze mai eseguite, sette arresti VIDEO

La maxi truffa nella sanità privata ai danni del servizio sanitario nazionale. Nel mirino i centri clinici che avevano chiesto rimborsi non dovuti


di  

CONDIVIDI:

Mar 13 Giugno 2017 10:30


NAPOLI. Un giro milionario.  Tac e risonanze mai effettuate per truffare il Servizio Sanitario Nazionale, ma i carabinieri arrestano i 7 responsabili. I 5 amministratori di 7 centri di diagnostica convenzionati con sede nelle province di Napoli e Caserta e un medico di base truffavano il Servizio Sanitario Nazionale.



Tentata rapina a Roma: muore bandito

Conflitto a fuoco con un poliziotto che è intervenuto mentre era fuori servizio


di  

CONDIVIDI:

Lun 12 Giugno 2017 13:38


ROMA. Due uomini tentano una rapina, ma finisce con una sparatoria con la polizia e la morte di una rapinatore. È accaduto a Guidonia, in provincia di Roma dove due uomini con il volto coperto, armati, a bordo di un furgone hanno speronato un'auto per rapinare il conducente in via Parco degli Aromi. I due malviventi sono stati visti da un poliziotto fuori servizio che è subito intervenuto intimando l'alt. Ne è scaturito un conflitto a fuoco nel quale uno dei rapinatori è rimasto ucciso. Il secondo sembra sia rimasto ferito.



Catturati i rapinatori che massacrarono il gioielliere

Castellammare di Stabia. Due malviventi sono di Giugliano e il terzo è di Castellammare di Stabia, già detenuto a Cassino. Si cerca il quarto


di  

CONDIVIDI:

Lun 12 Giugno 2017 13:27


CASTELLAMMARE DI STABIA. Sono stati identificati e arrestati dai Carabinieri i 3 rapinatori che ferirono un gioielliere colpendolo con il calcio di un fucile a Castellammare di Stabia lo scorso 23 marzo. Si tratta di Domenico Palma 43enne, Antonio D'agostino 42enne di Giugliano, agli arresti domiciliari, e di Giovanni Brano 46enne, stabiese, tutti noti alle forze dell'ordine e ritenuti responsabili di rapina aggravata in concorso, lesioni aggravate, porto e detenzione illecita di arma clandestina e ricettazione.



Pagine