Sabato 16 Febbraio 2019 - 13:04

Sedativi alla bimba ricoverata: madre arrestata

ROMA. I carabinieri del Nucleo Investigativo di Roma, in collaborazione con personale del Comando Provinciale di Napoli, hanno arrestato A.M., 30enne di Napoli, in esecuzione di un'ordinanza di applicazione della misura cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Roma,Ezio Damizia, in quanto ritenuta responsabile di tentato omicidio nei confronti della figlia di poco più di tre anni.

Il provvedimento restrittivo si basa sulle risultanze investigative acquisite dai militari di via in Selci, a seguito dei referti inviati dalla direzione sanitaria dell'Ospedale Bambino Gesù, con i quali, lo scorso dicembre, erano stati segnalati due episodi di arresto cardiorespiratorio, apparentemente ingiustificati, a carico della piccola bambina, che veniva tratta in salvo solamente grazie al tempestivo intervento di medici rianimatori.

Gli approfondimenti investigativi eseguiti hanno consentito di accertare che le trentenne, verosimilmente a causa della tensione coniugale esistente con il marito e con l'intenzione di attirare l'attenzione di quest'ultimo sugli interessi familiari e così rafforzare il loro legame, avrebbe deliberatamente, e senza alcuna prescrizione medica, somministrato alla figlia, mentre era ricoverata presso l'Ospedale Bambino Gesù, farmaci contenenti benzodiazepine in grado di procurare l'arresto cardiorespiratorio della piccola.

Già lo scorso 28 dicembre, gli stessi Carabinieri avevano notificato alla donna un provvedimento di sospensione della potestà genitoriale, adottato, alla luce dei preliminari riscontri acquisiti, dal Tribunale per i Minorenni di Napoli, che aveva disposto il divieto di avvicinamento nei confronti di entrambi i genitori alla bambina ricoverata e alle due sorelline più piccole, che sono state affidate ai servizi sociali partenopei.

La donna è stata rintracciata nei pressi della sua abitazione a Napoli e tradotta, a disposizione dell?Autorità Giudiziaria, presso la Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli.

Spara 5 volte alla ex moglie e al nuovo compagno: preso un 54enne di Casalnuovo

NAPOLI. È stato bloccato dalle forze dell'ordine l'uomo che, in preda alla gelosia, ha sparato contro la ex  moglie e l'attuale compagno di lei. Si tratta di Giuseppe Antonucci, un 54enne di Casalnuovo, in provincia di Napoli. È accaduto al Centro Direzionale, nei pressi della stazione delle Circumvesuviana. La coppia è stata trasportata d'urgenza in ospedale, non si conosco ancora le condizioni. Sul fatto indagano la polizia e i carabinieri. Sarebbe stato un poliziotto del commissariato Ponticelli a convincere Antonucci a costituirsi. Antonucci ha esploso cinque colpi che hanno ferito alla testa la donna, Rosaria Montariello di 40 anni,  e al torace il suo nuovo partner: Antonio Fevola, ench'egli 40enne.

Droga, soldi e marche contraffatte: tre arresti a Volla. Le dosi negli slip

VOLLA. Avevano droghe varie, migliaia di euro in contanti e marche da bollo contraffatte. Nei guai finiscono due fratelli e una ragazza. I carabinieri della stazione di Volla hanno arrestato i tre, già noti alle forze dell'ordine, per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. Si tratta di Antonio Mazza, 31enne, il fratello Luca, 25enne, entrambi di San Sebastiano al Vesuvio e Mariarca Marano, 27enne, di Sant’Anastasia.
Il 31enne e la 27enne sono stati bloccati a bordo della Mercedes “classe a” su cui stavano viaggiando dopo aver tentato di eludere un posto di blocco. Sono scattate le perquisizioni personali e dell'auto. Entrambi nascondevano negli slip circa 75 grammi di cocaina, 5 di hashish e, in auto, 700 euro in contante.
Nell’abitazione del 31enne, con il quale il 25enne vive, in seguito, i militari hanno trovato altri 240 grammi circa di marijuana, 200 di hashish, 80 di cocaina, in parte già divisi in dosi, 4.175 euro in contante e 200 marche da bollo contraffatte del valore complessivo di circa 3200 euro.
Il tutto è stato sequestrato. Gli arrestati sono ora ai domiciliari.

Incursione notturna all'ospedale di Nola, rovistata la stanza del direttore sospeso

NOLA. Incursione notturna nell’ospedale di Nola. Ignoti, dopo aver forzato la finestra del direttore sanitario Andreo De Stefano, sospeso dopo lo scandalo dei pazienti curati a terra per mancanza di barelle, sono entrati negli uffici rovistando e mettendo a soqquadro. Cassetti aperti, zanzariera e finestra danneggiate (nella foto). Sull’accaduto i carabinieri della compagnia di Nola, diretti dal capitano Alberto Degli Effetti,

coadiuvati dai colleghi del nucleo investigativo di Castello di Cisterna per effettuare i rilievi del caso. I locali, ovviamente, sono stati immediatamente chiusi pereffettuare un sopralluogo accurato e verificare l'eventuale furto di oggetti o documenti. 

 

Boscoreale, “alto impatto” della polizia al Piano Napoli

BOSCOREALE. Nella giornata di ieri, gli agenti del commissariato Torre Annunziata, coadiuvati da quelli del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato al contrasto ed alle repressione delle attività illecite. La capillare attività svolta da circa 30 poliziotti ha interessato le aree dei Comuni di Torre Annunziata e del vicino Comune di Boscoreale, in particolare la zona cosiddetta del "Piano Napoli" (nella foto uno scorcio). Grazie all'istituzione di numerosi posti di controllo, è stata creata una sorte di rete ad alto impatto che ha portato: all'esecuzione di un provvedimento della Procura della Repubblica di Torre Annunziata a carico di un 36enne di Castellammare di Stabia ristretto ai domiciliari, alla segnalazione per possesso di sostanza stupefacente a carico di un 22enne di Torre Annunziata, al ritiro di due patenti di guida, alla contestazione di violazioni amministrative al Codice della Strada per un importo di oltre 5.000 euro ed al sequestro di due autoveicoli. 

Armi e droga della camorra sequestrate al rione Traiano

NAPOLI. Nella tarda serata di ieri i poliziotti del ommissariato San Paolo, nel corso di una perquisizione domiciliare presso un edificio di via Marco Aurelio nel rione Traiano, hanno trovato e sequestrato armi da sparo, munizioni e  sostanza stupefacente. Nel corso di una parallela attività investigativa, era infatti emerso che un appartamento dell'area flegrea fungeva da nascondiglio dei clan di camorra. Gli agenti hanno così iniziato iniziato una meticolosa perquisizione dell’abitazione, che dopo essere stata estesa al sottotetto dell’edificio, aperto e ad uso condominiale, ha portato al rinvenimento del materiale.

Approfondimenti sull'edizione del ROMA in edicola domani

Oltre 1.400 auto intestate: blitz a Giugliano

GIUGLIANO. Falso e favoreggiamento. Sono le accuse a carico di un 34enne, originario di Mugnano, indagato dalla Procura di Napoli Nord. Gli agenti del Commissariato di polizia di Giugliano, in collaborazione con il Servizio centrale di controllo del Territorio di Roma, del Compartimento Polizia Stradale per la Campania e Molise, hanno dato esecuzione ad un sequestro preventivo di 1.758 veicoli fittizziamente intestati al 34enne. L'uomo, fittiziamente titolare di una società di compravendita di veicoli per conto terzi,  in concorso con altri, era intestatario di 2.174 veicoli alla società mentre altri 1.464 a suo nome.  Secondo l'ipotesi accusatoria, attraverso questo sistema chiunque ne avesse avuto bisogno per commettere reati, a iniziare da furti e rapine, versando un adeguato corrispettivo aveva la possibilità di ottenere la disponibilità di una vettura.

 

Pozzuoli, scuole al freddo:
il sindaco contro la Città Metropolitana

POZZUOLI. "È assurdo quanto sta accadendo negli istituti scolastici superiori della città di Pozzuoli. I ragazzi sono costretti a seguire le lezioni al gelo a causa di un disinteresse della Città Metropolitana a cui spetta la competenza. Il sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris, è stato sollecitato dal rientro a scuola dei ragazzi, tre giorni fa, per prendere in considerazione la situazione". A dirlo è il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia, dopo i problemi registrati in questi giorni circa il mancato funzionamento dei riscaldamenti in alcune scuole superiori della città.

Castellammare, bomba carta alla pescheria

CASTELLAMMARE DI STABIA. Paura stanotte nel centro storico di Castellammare di Stabia. Una fortissima esplosione ha svegliato i residenti di piazza Matteotti, dove una bomba carta ha seriamente danneggiato l'ingresso di una pescheria. SUl posto sono accorsi i poliziotti del locale commissariato che hanno subito avviato le indagini. Al vaglio degli invstigatori ci sono varie ipotesi tra le quali la pista del racket. 

Falsi dentisti ad Arzano: due denunciati, sigilli allo studio

ARZANO. I finanzieri del comando provinciale della guardia di finanza di napoli hanno scoperto ad Arzano uno studio dentistico abusivo privo di qualsiasi autorizzazione. In particolare, i finanzieri del I Gruppo Napoli, a seguito di attività info-investigativa, hanno scoperto nella centralissima via Roma, uno studio medico dentistico abusivo, all’interno del quale due sedicenti dentisti, privi delle abilitazioni accademiche per lo svolgimento della professione, praticavano cure odontoiatriche, applicazione di apparecchi odontoiatrici per l’allineamento dei denti, devitalizzazioni e ricostruzioni dentarie, riposizionamento di molari ed estrazioni.

Al termine dell’attività ispettiva, sono stati posti sotto sequestro, oltre al locale, una sedia da lavoro per dentista completa di accessori, nonché materiale e strumentazione medica di diverso genere, mentre i due falsi dentisti sono stati denunciati alla procura della repubblica di Napoli nord per il reato di esercizio abusivo di professione medica.

Sono in corso accertamenti sulla documentazione extracontabile rinvenuta all’interno del locale, allo scopo di ricostruire compiutamente il volume d’affari e gli elementi positivi di reddito sottratti al fisco, atteso che sono state rinvenute le tariffe applicate dai falsi professionisti per le prestazioni rese agli ignari pazienti.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis