Mercoledì 28 Giugno 2017 - 9:07

Soldi falsi, preso ricercato dalla Francia

NAPOLI. Gli agenti della polizia di Stato del commissariato di Giugliano nel pomeriggio di venerdì scorso hanno arrestato Claudio Scalpellini, nato a Milano 66 anni fa ma residente a Giugliano,  colpito da provvedimento restrittivo emesso dalle autorità francesi, perché in concorso con altri soggetti, distribuiva e commercializzava moneta falsa.
L’indagine è nata in Francia su di una consorteria criminale specializzata nella contraffazione di banconote algerine, i dinari, la quale, in possesso di carta originale per banconote rubata a Marsiglia nel corso di una rapina a mano armata,  cercava una stamperia professionale per contraffare il danaro.
Alcuni rotoli di carta per banconote trafugata a Marsiglia,  erano stati usati a Napoli e, le indagini, dimostrarono i collegamenti tra i membri della rete criminale e Scalpellini Claudio,  il quale avrebbe anche fornito una chiavetta Usb con l’algoritmo per numerare le banconote contraffatte nonché l’inchiostro fluorescente, necessario per una buona contraffazione.
Sebbene le relazioni degli esperti,  richieste dai magistrati francesi, rilevassero che l’inchiostro usato per contraffare le banconote in Francia fosse diverso da quello usato in Italia, lo Scalpellini veniva condannato per concorso in falsificazione  di danaro.
In esecuzione di tale provvedimento i poliziotti lo hanno arrestato e condotto al carcere di   Poggioreale a disposizione delle autorità competenti.

 

Nola, festa provinciale minivolley al Vulcano Buono

NOLA. La festa della pallavolo. È in programma domenica 18 giugno la sesta e ultimatappa di "Giocando a minivolley nel Vulcano". La manifestazione sportiva, giunta alla sesta edizione, ospiterà per l'atto finale oltremille miniatleti (dai 6 ai 13anni) provenienti da tutta la Campania che si affronteranno su 50 campiallestiti nella piazza all'aperto del centro Vulcano Buono. Una manifestazione organizzata dalla società "Nola città dei gigli" incollaborazione con la Fipav di Napoli, il Vulcano Buono, l'Auchan e il McDonald's di Nola cominciata il 1 maggio e che termina domenica 18 (dalle10 alle 12) con la festa provinciale per i miniatleti di oltre 40 società dipallavolo regionali  diretti da arbitri federali. Un successo dipartecipanti anche per questa edizione: migliaia le presenze registrate nelcorso delle sei tappe al Vulcano Buono tra giocatori, allenatori e dirigentidella federazione italiana pallavolo.

Ischia, nave urta banchina: 29 feriti

ISCHIA. Una nave della compagnia di navigazione Medmar ha urtato una banchina nel porto di Casamicciola, sull'isola d'Ischia. L'urto è avvenuto all'arrivo del traghetto al porto casamicciolese. Ventinove passeggeri che attendevano di scendere sul molo hanno riportato delle lievi ferite e molti si sono recati all'ospedale Rizzoli per contusioni ed escoriazioni. La nave ha riportato dei danni a poppa. Sul posto presenti Capitaneria di porto e sanitari del 118. 

Marano, perseguita la ex: arrestato

MARANO. I carabinieri della tenenza di Marano di Napoli hanno arrestato per atti persecutori un 45enne di Scampia già noto alle forze dell'ordine..
L'uomo è stato bloccato in via Terracini nei pressi della casa della moglie 44enne. si era appostato e aveva preso a minacciare e ingiuriare la ex e il suo compagno 47enne del luogo.
Dopo la separazione di fatto circa due anni fa il 45enne si era messo a perseguitare con pedinamenti, Appostamenti, controlli, comunicazioni e molestie telefoniche la nuova coppia, ma più in particolare la sua ex, ingenerando stati di ansia che avevano compromesso la quotidianità.

Narcotrafficante dei Contini stanato in Polonia

NAPOLI. I carabinieri della “catturandi” di Napoli e la Police Central Bureau polacca, coordinati dall’Ufficio dell’esperto per la sicurezza all’Ambasciata d’Italia a Varsavia, hanno localizzato e tratto in arresto a Glogow il latitante Antonio Cella, 45enne, ritenuto contiguo al clan camorristico dei Contini, operante nei quartieri napoletani del Vasto e dell’Arenaccia nonché al gruppo criminale dei De Tommaso operante a Forcella. Dell’uomo, un “broker” per l’importazione di droga da Olanda e Spagna,  si erano perse le tracce a partire dal 2011. Nel 2015 era stato condannato con sentenza definitiva a 10 anni e 11 mesi di reclusione per traffico internazionale di stupefacenti. I militari dell’Arma hanno scoperto che da più di 4 anni si era creato una seconda vita in Polonia, a Glogow, una cittadina di circa 70.000 abitanti al confine con la Germania. Viveva in Polonia sotto falso nome, insieme alla compagna e a una figlia di 4 anni, vendendo porta a porta elettrodomestici e prodotti di elettronica. Quando i reparti speciali hanno fatto irruzione insieme ai Carabinieri si è rivolto a questi ultimi chiedendo se fossero della “Pastrengo”, la sede del nucleo Investigativo di Napoli. Quando ha avuto risposta affermativa non ha nemmeno provato a usare i 2 documenti falsi che gli avevano consentito di avviare la seconda esistenza, risultata sconosciuta ai familiari italiani come la prima lo era alla compagna polacca, all’oscuro dei trascorsi giudiziari e incredula di quanto le è stato raccontato e del perché le stavano portando via il compagno.

Agguato a Fuorigrotta, un gambizzato

NAPOLI. Nuovo agguato nel pomriggio a Napoli. Un 35enne è stato gambizzato a Fuorigrotta. L'uomo è stato colpito attorno alle 18 da una pallottola alla gamba sinistra. Soccorso, è stato immediatamente trasportato all'ospedale San Paolo dov'è stato ricoverato. Non sarebbe in pericolo di vita. Sul fatto indaga la polizia. 

Formiche all'ospedale San Paolo, arrivano i Nas

NAPOLI. I carabinieri del Nas stanno effettuando verifiche nell'ospedale San Paolo di Napoli, dove alcuni giorni fa è stata segnalata la presenza di formiche sul letto di una paziente. Gli approfondimenti da parte dei militari vengono eseguiti su delega della Procura di Napoli e riguardano personale in servizio nei settori di vigilanza e pulizia.

Tre ultrà del Napoli arrestati per l'assalto a un furgone con a bordo juventini di Brindisi

FROSINONE. La polizia  ha eseguito alcune misure cautelari nei confronti di ultras del Napoli coinvolti nell'aggressione ai sostenitori della Juventus, avvenuta il 15 maggio scorso nell'area di servizio "La Macchia Ovest" ad Anagni dopo la partita Roma-Juventus.  L'operazione è condotta dagli uomini della Digos della Questura di Frosinone  e della Sottosezione polizia stradale di Frosinone, coadiuvati dalle Digos delle Questure di Napoli e Caserta. Il bilancio di quella nottata, l'aggressione è avvenuta attorno alle 2, fu pesante: sette feriti, un mezzo pesantemente danneggiato. Nell'area di servizio si era fermato un furgone con a bordo sette tifosi juventini, di ritorno dalla sconfitta con la Roma allo stadio Olimpico e diretti a Brindisi. Il tempo di fare il pieno di gasolio e prendere un caffè che a "La Macchia" e arrivarono sei autovetture, con a bordo circa quindici napoletani. Tre brindisini sono stati subito aggrediti. Un pestaggio in piena regola. Poi, per far scendere gli altri dal furgone, i napoletani  ruppero i vetri del mezzo, gettando all'interno dei fumogeni. E così furono picchiati anche agli altri quattro supporter della Juventus. Poi la fuga, mentre il personale dell'area di servizio, terrorizzato, si era barricato all'interno del locale.

Musei, Giulierini torna alla guida dell'Archeologico

NAPOLI. Con le ordinanze numero 2471 e 2472 di oggi 15 giugno 2017, la Sesta Sezione del Consiglio di Stato ha fissato l'udienza pubblica al 26 ottobre per decidere con sentenza le questioni concernenti la legittimità delle nomine dei direttori dei Musei del Ministero per i beni culturali. La Sezione, di conseguenza, considerata la mancanza di pregiudizio nei confronti dei ricorrenti vittoriosi in primo grado -titolari di incarichi che durante il corso del processo continuano a svolgere - ha deciso, in via cautelare, che i direttori, le cui nomine erano state annullate dalle sentenze del Tar, riprendano a svolgere le loro funzioni in attesa della sentenza, a tutela della loro posizione lavorativa e retributiva (venuta meno con effetto immediato a seguito dell'annullamento del Tar). Il direttore del Museo archeologico, Paolo Giulierini, torna in sella: «Immensamente felice di tornare al lavoro e di essere a servizio del Mibact , del Mann e di Napoli»

Ruba elettricità per il negozio di surgelati: in manette

SANTA MARIA LA CARITA'. I carabinieri dell’aliquota radiomobile di Castellammare di Stabia, insieme a personale dell’Enel, hanno scoperto un furto di energia elettrica consumato in un esercizio di confezionamento e rivendita di prodotti surgelati. Il titolare, E. B., un 54enne incensurato del luogo, aveva manomesso il contatore apponendovi una calamita che abbassava la registrazione dei consumi anche del 95%. È stato tratto in arresto. ora attende il rito direttissimo.

Pagine

Rubriche

REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI DEL "ROMA"
di Mimmo Sica
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici