Martedì 13 Novembre 2018 - 19:40

San Giorgio, rapina al supermarket con auto a noleggio: due arresti

SAN GIORGIO A CREMANO. Noleggiano auto e vanno a rapinare un supermercato. Carabinieri arrestano in flagranza i due malfattori. Questo pomeriggio, a San Giorgio a Cremano, i carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di rapina aggravata Gennaro Passante, 47enne, residente a Napoli al rione Sanità, già noto alle forze dell'ordine e sottoposto all’obbligo di dimora a Napoli, nonché Nunzio Daniele Montanino, 38enne, anch’egli residente a Napoli. Allertati dalla titolare di un negozio di alimentari i militari sono intervenuti d’urgenza su via Bachelet, dove hanno bloccato a breve distanza dopo un breve inseguimento Passante che, con la minaccia di una pistola risultata poi essere una replica di semiautomatica, si era fatto consegnare dalla cassiera la somma di 280 euro in denaro contante. Successive e velocissime indagini hanno portato anche alla identificazione e cattura del complice, Montanino, arrestato in piazza Ferrovia a bordo di una Panda noleggiata oggi da Passante. Gli arrestati sono stati tradotti nella casa circondariale di Poggioreale.

Città Metropolitana, de Magistris approva il piano antincendi

NAPOLI. Il sindaco metropolitano di NAPOLI, Luigi de Magistris, ha approvato ieri il progetto definitivo - esecutivo per le attività di prevenzione e lotta attiva agli incendi boschivi per l'annualità 2015. Il progetto prevede una spesa di 202.168,86 euro, finanziato con Fondi regionali. Si tratta di un provvedimento urgente e significativo, spiega un comunicato, considerato che siamo in piena fase di massima emergenza per il pericolo di diffusione di incendi boschivi. Secondo i dati provvisori sull'andamento della campagna antincendio boschivo 2015 forniti dal Corpo Forestale dello Stato, dal 1 gennaio al 1 luglio si sono verificati in Italia 1.306 incendi boschivi per una superficie totale percorsa dal fuoco di 6.215 ettari, con 75 incendi divampati nella nostra regione nella sola giornata di ieri. La deliberazione approvata da de Magistris intende contribuire all'attività di prevenzione e lotta attiva che il rischio permanente o ciclico di incendio rappresenta all'equilibrio ecologico dei nostri territori, per la sicurezza delle persone e dei beni e all'accelerazione dei processi di desertificazione delle superfici rurali. 

Camorra, indagato anche l'assessore Pasquale Sommese

NAPOLI. Il consigliere regionale Pasquale Sommese, esponente del partito Ncd, ed ex assessore regionale al Turismo, e' indagato per una serie di appalti sospetti. Questa mattina la Guardia di Finanza e i carabinieri hanno notificato una serie di decreti di perquisizione a carico di esponenti politici ed imprenditori, sia a Napoli che a Caserta. Diciotto in totale le persone indagate.

Norvegia, italiana cade da nave crociera: ferita

Una passeggera di Costa Crociere è caduta in acqua, ed è stata tratta in salvo, in Norvegia. La compagnia riferisce che ieri, mentre la Costa Fortuna si trovava ormeggiata in banchina a Flamm (Norvegia) come da itinerario previsto, una passeggera italiana è stata vista cadere in mare dal balcone della sua cabina. L'equipaggio della nave è intervenuto immediatamente, portandola in salvo. A bordo la passeggera ha ricevuto la prima assistenza medica ed è stato organizzato il suo trasporto in elicottero per il ricovero in un ospedale locale. La polizia norvegese è stata chiamata a bordo per eseguire i dovuti accertamenti. «Costa - si legge in un comunicato - sta offrendo la massima assistenza e collaborazione alle autorità, e sta seguendo l'evolversi della situazione della passeggera con un membro del suo care team. Nel frattempo Costa Fortuna ha ricevuto le autorizzazioni necessarie per proseguire con l'itinerario previsto. Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli su quanto accaduto. Tutte le autorità competenti sono state debitamente informate».

Estorsioni al Vomero, arrestato il boss Luigi Cimmino

NAPOLI. NAPOLI - Blitz antiracket nei quartieri collinari di Napoli dove i carabinieri hanno arrestato 5 persone ritenute affiliate al clan Cimmino: in manette anche il boss Luigi Cimmino, 54 anni. Le accuse sono di associazione mafiosa e tentata estorsione aggravata. Ricostruita la struttura criminale del clan. Il pizzo veniva usato per pagare il mantenimento degli affiliati in carcere. Il boss, dopo la scarcerazione nel 2011, aveva riorganizzato il gruppo con affiliati storici e nuove leve.

Mafia, patto con Casalesi e Mallardo per la gestione dei mercati della frutta: blitz della Dia

NAPOLI. Oltre 200 uomini della Direzione Investigativa Antimafia, supportati dalle forze di polizia territoriali, sono impegnati, sin dalle prime ore del mattino, nell'esecuzione di ordini di custodia cautelare in Campania, Lazio e Sicilia nei confronti di numerosi soggetti per i reati di associazione mafiosa, estorsione e altri gravi delitti. Sequestrati beni per un ingente valore. Dall'operazione è emersa la gestione monopolistica, operata dai clan Casalesi e Mallardo con quelli appartenenti a Cosa Nostra catanese, negli approvvigionamenti di prodotti ortofrutticoli e nell'imposizione dei connessi servizi di trasporto, da e per, i maggiori mercati del centro e del sud Italia.

 

 

Omicidio del gioielliere romano, si è impiccato in carcere il presunto killer

ROMA. Ha usato un lenzuolo per impiccarsi Ludovico Caiazza, 32 anni, ritenuto dagli investigatori il killer del gioielliere romano ucciso durante una rapina mercoledì scorso. era detenuto in una cella del carcere romano di Regina Coeli. Il suicidio è avvenuto nella tarda serata di ieri ed è stato scoperto dai custodi.

Il 32enne, pregiudicato, era da solo in cella: era arrivato nel pomeriggio nel reparto di Grande sorveglianza del carcere di Regina Coeli. L'allarme è scattato intorno alla mezzanotte. Gli agenti hanno chiamato il servizio ambulanze del 118, ma all'arrivo del medico e degli infermieri Ludovico Caiazza era già morto.
Il detenuto in isolamento doveva essere tenuto sotto stretta sorveglianza fino all'interrogatorio di garanzia che si sarebbe dovuto svolgere stamattina. Icontrolli a vista - che dovevano avvenire ogni 15 minuti.
Caiazza era stato fermato due giorni fa, il 18 luglio, dai carabinieri del Nucleo investigativo di Roma su un treno all'altezza di Latina. Recuperata anche la refurtiva della rapina.

Schianto in auto, due giovani morti nel Salernitano

SALERNO. Due giovani sono morti, e un terzo si trova in gravi condizioni, per un incidente stradale avvenuto stamane sulla Statale 18, in via Pio XII, nel territorio di Bellizzi. Una Ford Focus con tre ragazzi a bordo è uscita dalla carreggiata schiantandosi contro un albero. I giovani, tutti di Bellizzi, hanno tra i 22 e 24 anni. Due di loro sono morti, il terzo è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona, a Salerno. Sul posto, per chiarire la dinamica, i carabinieri della Stazione di Bellizzi.

 

 

Morto il ragazzo che si ferì tuffandosi dagli scogli

NAPOLI. Aveva riportato una grave ferita al cranio due giorni fa, tuffandosi in mare dagli scogli del borgo Marinari a Napoli. Il 17enne, residente a via Nicotera, ricoverato in sala di rianimazione nell'ospedale Loreto Mare, è morto la scorsa notte. Il pm ha disposto il sequestro della salma per l'autopsia. Luigi Leone venerdì scorso si era recato insieme con i suoi amici sul Lungomare per un tuffo. Una circostanza che gli è stata fatale. Ricoverato con prognosi riservata non è riuscito a vincere la sua battaglia più importante, quella per la vita. Le sue condizioni si sono aggravate questa notte e alle due ha smesso di respirare.

Movida violenta sul lungomare napoletano: 13enne accoltellato

NAPOLI. Una serata con gli amici è finita in tragedia sul Lungomare di Napoli, dove una rissa tra adolescenti ha avuto per bilancio finale un ragazzino ferito dal coltello di un altro minorenne. È successo ieri sera poco dopo le ore 23, su uno dei marciapiedi che costeggia il mare della passeggiata di via Caracciolo. Due comitive di giovani davanti ai locali di via Caracciolosi si sono insultati e dalle parole sono passati ai fatti scatenando una rissa che ha visto stramazzare al suolo un ragazzino di soli 13 anni, colpito da una coltellato di un coetaneo.  Sul posto è stata chiamata l'ambulanza del 118 e il ragazzo è stato portato al pronto soccorso del Loreto Mare dove è in prognosi riservata per la ferita riportata all'addome. Non versa in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti sui responsabili della rissa e del ferimento.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici