Mercoledì 20 Febbraio 2019 - 14:41

Rubano elettrodomestici: arrestate due ragazze

NAPOLI. I carabinieri del nucleo radiomobile di Napoli hanno tratto in arresto all’arenella Imen Gharbi e Camilla Gharbi, entrambe 20enni, residenti a Napoli e già note alle forze dell'ordine. Le due ragazze avevano rubato elettrodomestici di piccole dimensioni dal supermercato “Sole 365” nascondendoli in borse con schermatura per passare indenni dai sistemi antitaccheggio, ma sono state ugualmente scoperte e poi arrestate dai carabinieri. La refurtiva è stata recuperata e restituita agli aventi diritto. Le arrestate sono ai domiciliari in attesa di rito direttissimo.

Incredibile a Portici: piove negli uffici
del Comune

PORTICI. Piove nel Comune di Portici. Il fatto è accaduto ieri, e la denuncia arriva da Maria Uccello, Coordinatore Provinciale Cisl Fp Area Metropolitana Napoli:  «Il giorno 1 ottobre i dipendenti del Comune di Portici sono stati costretti di nuovo a spostarsi dalle proprie postazioni di lavoro, coprire computer e attrezzature e posizionare secchi nei corridoi per lo stillicidio di acqua piovana, proveniente dal soffitto del primo piano del Comando di Polizia Municipale», afferma la sindacalista. Che ricorda: «Nei mesi scorsi su richiesta del sindacato vi era stato un intervento del Dipartimento prevenzione e sicurezza dell' Asl Napoli 3 sud proprio per gli stessi motivi. La problematica, ieri, si è riproposta con pericolo per i lavoratori, che non si sentono tutelati, innanzitutto, nel proprio diritto costituzionale fisico, mentale e sociale alla salute, ma anche non rispettati come lavoratori dell’Ente».

Ercolano, preso con hashish e coltello

ERCOLANO. I carabinieri della tenenza di Ercolano, agli ordini del tenente Gianluca Candura, hanno tratto in arresto Vincenzo Borriello, 19 anni, già noto alle forze dell'ordine e resosi responsabile di spaccio di stupefacente. Nel corso di un servizio di osservazione in traversa Panto, i militari hanno notato il giovane cedere stupefacente a 3 ragazzi, ricevendo denaro. A quel punto i militari sono intervenuti bloccando tutti e rinvenendo addosso a Borriello 20 grammi di hashish e un coltello utilizzato per ridurre a stecchette lo stupefacente nonché 70 euro verosimile provento dell’attività illecita. Gli assuntori sono stati segnalati alla prefettura.

Nella sua casa di San Giorgio aveva droga, una pistola e soldi

SAN GIORGIO A CREMANO. I carabinieri di San Giorgio a Cremano gli hanno trovato in casa e nel negozio droga, soldi e una pistola. È stato arrestato così Vincenzo Cariati, 29 anni, già noto alle forze dell'ordine. Cocaina, hashish, bilancini di precisione, 9.000 euro e una pistola acquistata sotto falso nome sono stati rinvenuti e sequestrati dai militari. L'uomo gestisce un'attività commerciale di "articoli casalinghi 50 centesimi".

Holding della droga
a Torre del Greco, indagati non rispondono

TORRE DEL GRECO. Tutti e 25 gli indagati dell'inchiesta per lo spaccio di droga tra Torre del Greco, Torre Annunziata e il Cilento si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Davanti al gip del tribunale di Napoli, Egle Pilla, i 25 indagati hanno scelto di non rispondere alle domande. Una strategia che era già cominciata ieri, con i primi interrogatori degli arrestati, ed è continuata oggi. Gli imputati puntano adesso tutte le loro carte sull'appello al Riesame.

Nuovo Scavo a Pompei restituisce le Terme Repubblicane

POMPEI. Le nuove tecniche di fotogrammetria e laserscan accompagneranno ancora l'attività tradizionale di scavo che a Pompei sta portando alla luce un nuovo tesoro, nascosto in uno dei luoghi meno conosciuti e che sta portando alla luce le "Terme Repubblicane".    Si tratta, quindi, dei complessi termali identificati a Pompei e, presumibilmente, il più antico stabilimento pubblico conservato nel sito. Nel I secolo dopo Cristo, quindi nel periodo dell'eruzione del Vulcano che coprì Pompei, l'edificio era andato in disuso e poi inglobato nelle residenze private confinanti, come la Casa della Calce e la Casa delle Pareti rosse.    Nel 1950, l'archeologo Amedeo Maiuri ne documentò la planimetria, ma poi nessun altro si era occupato di questo scavo, al punto che terreno e vegetazione lo avevano interamente ricoperto. Grazie al progetto dell'Università di Berlino (Freie Universität) diretto dalla professoressa Monika Trümper, in collaborazione con la Oxford University, e voluto dalla Soprintendenza Speciale per Pompei, Ercolano e Stabia si è avviata un'importante attività di studio articolata in due fasi.
 

Parrocchiani "aiutano" giovani imprenditori: nasce un pastificio che non li fa andar via

GRAGNANO. Hanno tra i 21 e i 28 anni i sei ragazzi che domani inaugureranno il "Mulino di Gragnano", un pastificio artigianale nato su impulso di don Luigi Milano e don Alessandro Colasanto, rispettivamente parroco e vicario parrocchiale della Comunità Parrocchiale San Leone II della città della pasta.  Fu proprio don Alessandro, 28 anni, a coinvolgere i ragazzi nella proposta diocesana di formazione professionale.
Poi, con il parroco don Luigi, hanno lanciato il progetto "Gesti di fiducia solidale" durante l'omelia della Messa domenicale, chiedendo in prestito almeno un euro a famiglia per questo progetto occupazionale, concordando le date di restituzione (mille euro al mese a partire da gennaio 2016).
E se il pastificio dovesse attraversare momenti economici bui, don Luigi e don Alessandro si faranno personalmente carico della restituzione degli importi ricevuti in prestito. Don Alessandro è responsabile diocesano del Progetto Policoro (il percorso Cei di istruzione dei giovani nella creazione di cooperative, finanziato con un milione di euro l'anno dall'8xmille).

Tafferugli davanti Casa Pound, ferito un uomo

NAPOLI. Scontri avvenuti all’esterno della sede di Casapound a Napoli, in via Foria. Secondo una prima ricostruzione della Polizia di Stato intervenuta, circa venti persone, probabilmente antagonisti di estrema sinistra, si sono recate in un pub a fianco alla sede di Casapound e ne è nata una rissa con militanti del movimento di estrema destra. Ci sarebbe anche un ferito, un commerciante colpito dalla scheggia di un petardo esploso nella circostanza. All’arrivo degli agenti la situazione era già tornata alla calma. La Polizia di Stato indaga per identificare gli aggressorie per ricostruire quanto accaduto. Gli scontri tra militanti di Casapound e antagonisti di estrema sinistra sono avvenuti in strada, all’esterno del pub a fiancoalla sede di Casapound. Gli aggressori, circa 20 con volti travisati da sciarpe e caschi, avrebbero bussato alla porta del pub, all’internodel quale si trovavano 6-7 militanti di Casapound; usciti all’esterno del locale, è scoppiata una rissa durante la quale sono stati esplosi alcuni petardi. Una scheggia di uno di questi ha colpito al mento un commerciante della zona, che è rimasto lievemente ferito ed è stato portato all’ospedale Loreto Mare.

Saviano, esplode bombola di gas:
un uomo in fin di vita

SAVIANO. Un uomo di 46 anni è rimasto gravemente ustionato per lo scoppio di una bombola di gas avvenuto nella sua abitazione a Saviano. L'uomo si trovava da solo in casa quando, per cause in corso di accertamento, la bombola di gas è esplosa, devastando l'appartamento del primo piano di una palazzina bifamiliare. Nel fabbricato abitano altre due persone al secondo piano, le prime che hanno cercato di sfondare, invano, l'uscio di casa del 46enne per cercare di soccorrerlo. A trovare l'uomo, privo di sensi e gravemente ustionato, sono stati i vigili del fuoco. L'uomo si trova ricoverato, in condizioni gravissime, nel Centro grandi ustioni del Cardarelli di Napoli.

«Bagnoli, incontro con Nastasi? Decideremo dopo le comunicazioni ufficiali»

Non ci sarà alcun incontro informale tra il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e il commissario per l'area ex
Italsider di Bagnoli Salvatore Nastasi: "Se lo incontreremo lo decideremo quando ci sarà una comunicazione formale". A dirlo è lo stesso de Magistris, spiegando che "la mia segreteria è stata contattata per un incontro ma io non ho motivo di fare un incontro così. Seguo le leggi e gli atti, nella legge è scritto che c'è una cabina di regia e risponderò al commissario appena ci sarà una convocazione formale. Non mi interessano gli incontri informali, poi il commissario può incontrare, e sta incontrando tra cene e cenette, chi ritiene e lo fa nel pieno dei suoi diritti. A Napoli c'è libertà
di movimento, circolazione, pensiero e incontro".
Sulla manifestazione di ieri a Bagnoli, de Magistris si è detto sicuro che "Napoli vincerà la lotta contro un tentativo di esproprio della democrazia. Serve una grande mobilitazione popolare- conclude - e siamo solo agli inizi".

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
LA SCIENZA PER TUTTI
di Michele Sanvitale
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno