Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Una colletta per ricomprare i computer rubati al liceo Sannazaro

Docenti, genitori e studenti si mobilitano per la scuola


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 20:23


NAPOLI. Dopo il furto parte la colletta. A mobilitarsi sono docenti, genitori e studenti del liceo Sannazaro, dopo che ignoti tra sabato e domenica scorsi hanno rubato i computer in dotazione all'istituto scolastico. Così i docenti, gli studenti e i loro genitori hanno deciso di non restare con le mani in mano, ma di dare subito il via ad un'iniziativa per rimettere "in moto" la scuola con una colletta per ricomprare il materiale informatico rubato, ma anche di dotare l'istituto di un sistema di videosorveglianza collegato con le forze dell'ordine.

 

 



Napoli, il Comune manda in pensione Equitalia

Nasce "Napoli riscossione", saranno aperti punti operativi in tutte le municipalità


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 19:09


NAPOLI. Equitalia addio, il recupero delle tasse locali in città sarà affidato a "Napoli Riscossione". L'annuncio arriva direttamente dal sindaco Luigi de Magistris e l'assessore al Bilancio Salvatore Palma. La nuova società sostituirà progressivamente Equitalia nelle riscossioni di pertinenza del Comune di Napoli, sia per l'ambito tributario sia in quello extratributario.



Fca Nola, 50 operai presentano ricorso

L'accusa riguarda un presunto utilizzo arbitrario e discriminatorio delle sospensioni di cassa integrazione


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 17:47


POMIGLIANO D'ARCO. L'accusa riguarda il presunto utilizzo «arbitrario e discriminatorio delle sospensioni di cassa integrazione, ed omessa rotazione dei circa 300 addetti dell'unità produttiva». Con questa motivazione 50 operai del reparto logistico Fca di Nola hanno fatto ricorso contro l'azienda. Nel ricorso si sotiene  «l'illegittimità del comportamento datoriale in violazione, tra l'altro, del principio di uguaglianza».



La procura di Nola: grave silenzio sulla vicenda degli alunni maltrattati

Il procuratore Mancuso: malinteso senso di omertà o indifferenza


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 17:02


NOLA. «Non si può non porsi la domanda sui motivi per cui un malinteso senso di omertà, o di timore, o di quieto vivere, o di indifferenza verso i gravi traumi provocati da tali condotte nei propri figli, vittime della Caccavale, abbia potuto indurre tanti genitori a mantenere un così lungo silenzio su quanto avveniva in quella classe. E su come tali comportamenti non abbiano mai potuto suscitare un allarme su quanti avrebbero dovuto sorvegliare».



Ercolano, studenti piantano cedro libanese per ricordare l'Olocausto

Proiettato per gli studenti il film "Il Bambino con il pigiama a righe"


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 16:47


ERCOLANO. Con la piantumazione di un albero di cedro libanese nel Parco di Palazzo di Città e con la proiezione per gli studenti del film "Il Bambino con il pigiama a righe", sono cominciate oggi le iniziative in programma a Ercolano per la Giornata della Memoria per commemorare la tragedia dell'Olocausto. Al Mav, in mattinata, si è tenuta anche la premiazione degli elaborati presentati dagli studenti delle scuole ercolanesi e un dibattito organizzato da alunni e docenti dell'istituto superiore "Tilgher" con la partecipazione di reduci della Seconda Guerra Mondiale.



Torre Annunziata, deve espiare 5 anni per droga: arrestato

I carabinieri ammanettano un 50enne che deve scontare una condanna


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 16:42


TORRE ANNUNZIATA.  I carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato Francesco Caso, 50 anni, già noto alle forze dell'ordine, perché raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dalla procura generale di Napoli. L'uomo deve espiare la pena residua di 5 anni, 2 mesi e 25 giorni di reclusione conseguenti a condanna per detenzione e spaccio di stupefacenti. L'arrestato è stato accompagnato a Poggioreale.



Nola, maestra maltratta i bimbi: sospesa

La 60enne è stata filmata dalla polizia. È un'insegnante dell'Istituto comprensivo di scuola materna "D'Arienzo Prisco" di Tufino


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 15:46


NOLA. Stamane personale del Commissariato di Noia ha eseguito un'ordinanza interdittiva dall'esercizio delle funzioni, per la durata di sei mesi, emessa dal gip del Tribunale di Nola, nei confronti di Rosanna Caccavale, 60 anni, insegnante presso l'Istituto comprensivo di scuola materna "D'Arienzo Prisco" di Tufino. Il provvedimento è stato richiesto dalla Procura della Repubblica di Noia, che ha coordinato un'attività di indagine, inerente condotte di grave maltrattamento di minori, attuate all'interno dell'istituto scolastico dalla docente.



Regole più severe contro i fumatori

Non si potrà più accendere una sigaretta in auto se ci sono minorenni o donne incinte. Chi si libererà della sigaretta finita gettandola in strada potrà essere multato fino a 300 euro


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 14:49


ROMA. Si annunciano tempi sempre più duri per i fumatori. Sono infatti in arrivo nuove regole che stravolgeranno la vita di chi non può fare a meno delle 'bionde'. Le prime novità del decreto legislativo sui tabacchi entreranno in vigore a partire dal prossimo 2 febbraio. Oltre a vietare i pacchetti da 10 sigarette, arriveranno multe salate per chi butta i mozziconi a terra, e non si potrà fumare in macchina in presenza di minori e donne incinta. E ancora.



Giugliano, auto travolge motorino: un morto

Il tragico impatto in via Santa Maria a Cubito, la vittima è un immigrato


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 14:35


GIUGLIANO. Incidente mortale a Giugliano, in via Santa Maria a Cubito, dove un uomo che si trovava a bordo di uno motorino è stato travolto da un'automobile. Nell'impatto il 50enne, probabilmente un immigrato, è stato sbalzato dal mezzo a due ruote riportando alcune fratture al cranio. Trasportato in ospedale, per l'uomo non c'è stato nulla da fare. Si ipotizza che la vittima fosse diretta al lavoro in qualche campo della campagna dell'agro-giuglianese. Sul posto è intervenuta la polstrada.



Torre Annunziata, sotto la botola un kalashnikov e droga

Scoperto passaggio segreto in una cantina: arrestati coniugi considerati contigui ai Gionta


di  

CONDIVIDI:

Mar 26 Gennaio 2016 13:42


TORRE ANNUNZIATA. Un fucile mitragliatore da guerra carico e con 2 caricatori, cocaina, marijuana, sostanze da taglio e materiale per il confezionamento in dosi. Il tutto in un nascondiglio ricavato sotto la cantina da una coppia di coniugi ritenuta contigua al clan gionta, nascondiglio al quale si accedeva attraverso una botola a scorrimento. È la scoperta dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che hanno operato il sequestro di droga e armi sulla traversa Mazzini, area sotto liinfluenza del clan camorristico dei Gionta.



Pagine