Cosa ci fa il presidente della Bce Mario Draghi, in una canzone neomelodica, citato insieme a uno dei provvedimenti simbolo dell'Eurotower, il quantitative easing? Ebbene sì: alla vigilia delle elezioni europee succede anche questo, che il numero uno della Banca centrale, insieme a tante azioni simbolo dell'Unione europea (la moneta unica, i fondi per progetti strutturali meritevoli), figuri nel videoclip di 'Ue', la canzone per la campagna di Bruxelles “Stavolta voto".

Realizzata da Lorenzo Baglioni che per l'occasione veste i panni di lino candido del perfetto cantante neomelodico, la canzone racconta con ironia (“Ue" è il leitmotiv alla napoletana, Ué) perché gli elettori debbano scegliere la strada dell'impegno a favore dell'Europa. Andare alle urne quindi al di là delle singole preferenze è la motivazione dell'autore che in calce alla pubblicazione su YouTube del video spiega: «Difendiamo il concetto di democrazia affinché tutti insieme abbiamo la possibilità di decidere in che Europa vogliamo vivere».