NAPOLI. Un uomo di 57 anni è stato multato dagli uomini della polizia Ferroviaria per il reato di atti osceni in luogo pubblico dopo essersi masturbato ieri pomeriggio a bordo di un treno regionale Caserta-Napoli davanti ad una passeggera. La ragazza ha raccontato di aver visto l'uomo mentre si abbassava i pantaloni e toccarsi nelle parti intime. Gli agenti della Polizia Ferroviaria hanno immediatamente individuato l'autore del gesto e segnalato all'autorità giudiziaria e multato per 10mila euro.