FIRENZE. La Corte d'Appello di Firenze ha condannato Mauro Moretti, ex amministratore delegato di Rete Ferroviaria Italiana ed ex ad di Ferrovie dello Stato, a 7 anni di reclusione per la strage di Viareggiodel 29 giugno 2009. La Corte ha poi condannato Michele Mario Elia, ex ad Rfi, e Vincenzo Soprano, ex ad Trenitalia, a 6 anni di reclusione. "Ci sono temi giuridici che la Corte d'Appello ha risolto in maniera difforme rispetto a quanto da noi prospettato e quindi ci sono i motivi per ricorrere in Cassazione" ha detto l'avvocato Alfonso Maria Stile, difensore di Michele Mario Elia, ex ad Rfi.

I familiari delle 32 vittime sono rimaste in attesa nell'aula del palazzo di Giustizia, indossando una maglietta bianca. La sentenza è stata emessa alla vigilia del decimo anniversario della tragedia.