Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
Restauro Teatro Grande, sequestro da 6 milioni di euro all'ex commissario straordinario degli Scavi

La Guardia di Finanza esegue il provvedimento nei confronti di Marcello Fiori

 


di  

CONDIVIDI:

Mer 04 Marzo 2015 16:20


POMPEI. Il restauro che cementificò il Teatro Grande di Pompei negli Scavi avrebbe provocato un danno da 6 milioni di euro alle casse dello Stato. Questa, dunque è la somma sequestrata questa mattina dalla Guardia di Finanza al commissario straordinario dell'emergenza Scavi di Pompei, Marcello Fiori.

Il restauro, per il quale era stata programmata una spesa pari a 450mila euro, lieviò nei costi fino a 8 milioni di euro.



Via Vetriera, parcheggiatori abusivi denunciati dalla polizia: multe per 120 tra auto e moto


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 23 Luglio 2019 13:27


NAPOLI. Ieri mattina gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno effettuato un servizio finalizzato al contrasto dei parcheggiatori abusivi ed alla sosta selvaggia di veicoli e motoveicoli. Il dispositivo di controllo è stato realizzato in collaborazione con l’Anm, gestore degli stalli blu destinati alla sosta a pagamento. In via Vetriera sono state sanzionate amministrativamente 120 tra autovetture e motocicli, per un totale di 4.350 euro.



Abusi edilizi alla Sanità, denunce e sequestri


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 23 Luglio 2019 13:05


NAPOLI. Nell’ambito delle attività di controllo del territorio predisposte dal Comando della Polizia Municipale, personale della Unità Operativa Stella, anche in riscontro a segnalazioni ricevute, ha effettuato un sequestro per opere edili abusive alla via Sanità dove veniva sorpreso il proprietario dell'immobile che faceva realizzare un balcone di nuova fattura completamente eseguito in assenza di permessi e autorizzazioni. Lo stesso è stato deferito all'autorità giudiziaria e l'abuso interamente posto sotto sequestro.



Rapina con sparatoria e ferito nella sala scommesse a Quarto, tre arresti


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 23 Luglio 2019 12:58


QUARTO. Rischiarono di uccidere un dipendente della sala scommesse che stavano rapinando. Ora i carabinieri li hanno rintracciati ed arrestati. Così sono finiti in manette tre giovani di Pomigliano d'Arco, uno di 18 anni, uno di 22 anni e il terzo di 29 anni, scovati a Castelvolturno nella casa della madre di uno di loro in cui si erano nascosti. La rapina è stata commessa sabato scorso, 20 luglio, poco dopo la mezzanotte, quando i tre hanno fatto irruzione in una sala scommesse di Quarto, con volto travisato e armati di pistole. Cruenta la dinamica della rapina.


Rapina con sparatoria e ferito nella sala scommesse a Quarto, tre arresti

CONDIVIDI:

Nel corso della rapina, i tre malviventi hanno sparato 6 volte: 5 volte ad altezza d'uomo, colpendo l'anziano dipendente ben 4 volte. Nonostante l'uomo fosse riverso a terra sanguinante, i rapinatori hanno aperto la cassaforte e portato via 950 euro. Poi sono corsi fuori e si sono allontanati a bordo dell'auto sulla quale erano arrivati. Il dipendente ferito è stato soccorso da alcuni clienti che hanno chiamato il 118 e trasportato immediatamente in ospedale dove è stato operato d'urgenza visto i 4 colpi che lo hanno raggiunto al fianco sinistro: le sue condizioni sono migliorate ed ora non è più in pericolo di vita. 

Intanto, i carabinieri hanno esaminato i video delle telecamere installate nella sala scommesse e raccolto diversi indizi a loro carico, quali impronte palmari e digitali lasciate sulla porta del centro scommesse, tatuaggi ed alcuni abiti indossati al momento della rapina. Così sono stati identificati gli autori della violenta rapina. Trovata anche la refurtiva: il rotolo di banconote era su una mensola della cucina nell'abitazione in cui è scattato il blitz dei carabinieri. 


“Stese" al Rione Sanità, esplosi 20 colpi nella notte: uno dei raid dove fu ucciso Genny Cesarano


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 23 Luglio 2019 12:32


NAPOLI. Altre due “stese" la scorsa notte nel Rione Sanità, a Napoli. In totale sono stati esplosi circa 20 colpi d'arma da fuoco tra via Villari e vico Lammatari. Uno dei due raid si è verificato vicino alla piazza dove il 6 settembre 2015 venne ucciso Genny Cesarano, vittima innocente di camorra. Qualche giorno fa nello stesso quartiere si sono verificate altre due stese. Sull'accaduto sono in corso indagini da parte della Polizia di Stato.



Nuove scoperte a Pompei: la bellezza emerge dagli scavi nel Santuario di Atena

Il lavoro degli archeologi restituiscono nuove meraviglie sepolte nella città antica dal 79 dopo Cristo


di  Redazione

CONDIVIDI:

Mar 23 Luglio 2019 11:50


POMPEI. Il primo a stupirsi e a incantarsi per le continue meraviglie che emergono dagli scavi di Pompei è il direttore generale del Parco Archeologico, Massimo Osanna, che segue da vicino i lavori degli esperti. La città antica, sepolta nel 79 d.C. dalla devastante eruzione del Vesuvio, restituisce oggetti di rara e delicata bellezza. Dal Foro Triangolare emergono gli ex voto della Pompei romana. Le foto sono Instagram, è lo stesso Osanna a pubblicare, via via che vengono sottratti al terreno, le immagini dei nuovi reperti.



Ercolano, arrestato per violenza a moglie e figlie

L'uomo bloccato dai carabinieri


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 22 Luglio 2019 16:14


ERCOLANO. Lui abusa di alcol e droga e la moglie subiva da 4 anni, ma di denunce non c’era alcuna traccia. Questa notte l’episodio che ha finalmente fatto scattare la chiamata ai carabinieri e l’arresto. L’uomo, un 48enne di Ercolano, è rientrato a casa e, preda delle sostanze alcoliche e stupefacenti, ha preso a litigare con la moglie; poi l’ha aggredita. a quel punto si è interposta la loro figlia più grande, di poco più di vent’anni, per difendere la mamma, ma l’uomo non si è tirato indietro affatto.



Partorisce la compagna, latitante arrestato in clinica

Preso 42enne di Ponticelli che rapinò un ufficio postale a Casalnuovo


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 22 Luglio 2019 16:11


NAPOLI. Rapinò un ufficio postale e sfuggì all'arresto ma la nascita di suo figlio ha consentito ai carabinieri di arrestarlo nella clinica dove la compagna aveva appena partorito. Ad eseguire l'arresto sono stati i carabinieri della tenenza di Casalnuovo di Napoli che hanno ammanettato per rapina un 42enne di Ponticelli già noto alle forze dell'ordine, dando esecuzione nei suoi confronti a un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal tribunale di Nola su richiesta della Procura.



Molesta una donna e la minaccia con la pistola: in manette

È accaduto in un locale di Varcaturo. Arrestato l'aggressore 44enne di Giugliano


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 22 Luglio 2019 14:29


NAPOLI. Ha palpeggiato una donna, e quando la vittima si è allontanata sdegnata ha tirato fuori una pistola minacciandola anche con un coltello. Per l'episodio, avvenuto in un pub di Varcaturo, un 44enne di Giugliano di Campania è stato denunciato dai carabinieri. L'uomo, già sottoposto all’obbligo di presentazione in caserma per atti persecutori, dopo essere stato rifiutato ha anche spinto a terra la 34enne, tentando di estorcere 500 euro agli amici della ragazza intervenuti per difenderla. In casa il malvivente aveva 100 pallini di acciaio per un'arma ad aria compressa.



Lettere, minacce e stalking a compagno dell'ex moglie: arrestato

Nei guai un 34enne


di  Redazione

CONDIVIDI:

Lun 22 Luglio 2019 13:52


LETTERE. Un 34enne di lettere è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari emessa dal gip di Torre Annunziata.



Pagine