Accessibilità:
-A A +A
Print Friendly, PDF & Email
I disabili di Ercolano dal Papa

Hanno assistito all'udienza generale in piazza San Pietro


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 14:32


ROMA. Papa Francesco, prima dell'udienza generale in piazza San Pietro, ha salutato malati e disabili che, a causa del tempo incerto, sono stati fatti accomodare nell'atrio dell'Aula Paolo VI. "Così siete più comodi perché piove e potete vedere l'udienza dai maxischermi", ha detto il Papa ai malati. Tra loro, 250 del Cottolengo e cento ragazzi disabili dell'istituto Antoniano di Ercolano.



STANATO IL BOSS UMBERTO ACCURSO

Era ricercato per quattro omicidi e per camorra. È il boss dell'assalto alla caserma dei carabinieri


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 14:24


NAPOLI. I carabinieri del Nucleo investigativo diNapoli hanno stanato a Qualiano Umberto Accurso, il boss della Vanella Grassi, considerato l'attuale reggente del clan dei 'ribelli' di Secondigliano. Era ricercato da oltre un anno pèer associazione camorristica, e due duplici omicidi commessi durante la cosiddetta terza faida di Scampia. Accurso e' il fratello di Antonio, boss adesso pentito. Secondo le informative redatte dalle forze dell'ordine e' tra i resposanbili dell'assalto armata alla caserma dei carabinieri di Miano.



Cagliari, coniugi pensionati uccisi a colpi di bastone: si cerca il figlio adottivo

Forse una rapina degenerata


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 13:52


CAGLIARI. Potrebbe essere una rapina degenerata all'origine del duplice omicidio dei due coniugi di Settimo San Pietro, nell'hinterland di Cagliari, scoperto stamani da un cognato della coppia, insospettito dal silenzio delle due vittime, Giuseppe Diana di 68 anni e della moglie Luciana Corgiolu di 62. Sul posto sta operandola squadra mobile, diretta dal primo dirigente Alfredo Fabbrocini, e la scientifica, coordinata dal pm Danilo Caria, che ha effettuato il sopralluogo sulla scena del crimine insieme al medico legale Francesco Paribello.



Abusivopoli a Torre del Greco, Borriello rischia un anno e due mesi

La richiesta dell'accusa al processo d'appello


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 13:43


TORRE DEL GRECO. L'accusa ha chiesto la condanna a un anno e due mesi per il sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, nell'ambito del processo d'appello cosiddetto "abusivopoli". Al primo cittadino corallino vengono contestate le accuse di abuso d'ufficio e soppressione di atti. La richiesta è stata formulata in aula dal procuratore generale. Secondo i pm a  Torre del Greco sarebbe esistito «un gruppo di tecnici e di agenti pronti a intascare denaro e regali per coprire gli abusi edilizi commessi in città».



Tritolo trovato in Puglia, era per il procuratore di Napoli

Le rivelazioni di un pentito della sacra corona unita: volevano uccidere Colangelo. Orlando: elementi di preoccupazione emersi da tempo, vicinanza e gratitudine


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 12:56


NAPOLI. Il tritolo sequestrato dalla Polizia nei giorni scorsi a Gioia del Colle, in provincia di Bari, oltre 500 grammi, sarebbe dovuto servire per compiere un attentato contro il procuratore capo di Napoli Giovanni Colangelo, residente nella cittadina barese. E' quanto avrebbe rivelato un collaboratore di giustizia della sacra corona unita, napoletano, alla Direzione distrettuale antimafia del capoluogo pugliese.



Marito spende l'intero stipendio in videopoker, lei fa chiudere la sala giochi

Denunciato il titolare, un 61enne di Secondigliano


di  

CONDIVIDI:

Mer 11 Mag 2016 12:42


NAPOLI. Gli agenti erano impegnati in un normale servizio di controllo quando passando in Corso Garibaldi, a Napoli, sono stati fermati da una donna in forte stato di agitazione che ha chiesto loro aiuto perché suo marito da un paio di mesi andava in una sala scommesse e spendeva l’intero stipendio in videopoker. La donna era disperata perché non riusciva più a far fronte alle spese per la gestione domestica e dei figli.



Fortuna, saranno ascoltate le figlie della compagna dell'accusato

Hanno 11, 6 e 4 anni. L'incidente probatorio fissato 18-19 maggio. Augias chiarisce il suo pensiero 


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Mag 2016 22:16


CAIVANO. È stato fissato per i giorni 18 e 19 maggio al tribunale di Napoli Nord ad Aversa l'incidente probatorio durante il quale saranno ascoltate le tre figlie minori di 11, 6 e 4 anni di Marianna Fabozzi, compagna di Raimondo Caputo, il 44enne, attualmente detenuto, accusato di aver più volte violentato e poi ucciso gettandola dall'ottavo piano dello stabile di Parco Verde a Caivano la piccola Fortuna Loffredo. Anche la Fabozzi risponde di complicità negli abusi a carico di una delle tre figlie.



Giuramento di Ippocrate per 332 medici e 59 odontoiatri

De Luca: «Voglio solo giovani medici, ad esempio all'Ospedale del Mare»


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Mag 2016 18:33


NAPOLI. Sono 332 i medici e 59 gli odontoiatri che martedì 10 maggio si ritroveranno al Teatro Mediterraneo della Mostra d'Oltremare di Napoli per prestare il Giuramento di IPPOCRATE. Un momento che i giovani medici non dimenticheranno negli anni a venire, nel quale verranno celebrati anche quanti sono arrivati al traguardo dei 60 anni di attività. «Molti medici - ricorda Silvestro Scotti, presidente dell'Ordine di Napoli - lavorano ogni giorno tra mille difficoltà e spesso, purtroppo, anche con il rischio di essere aggrediti.



Traffico di droga, 18 arresti clan Amato-Pagano

Tra gli elementi di spicco figura Mario Riccio, latitante il suo braccio destro Davide Tarantino


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Mag 2016 15:39


MARCIANISE. i carabinieri di Marcianise hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 18 indagati (14 in carcere e 4 agli arresti domiciliari), emessa dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, ritenuti responsabili associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.



Melito, donna uccisa a colpi di pistola

Lavorava in un bar in via Lussemburgo


di  

CONDIVIDI:

Mar 10 Mag 2016 15:03


MELITO. In una zona campestre di Melito di Napoli, in via Giulio Cesare, in una fossa parzialmente coperta da terreno fresco i carabinieri di Giugliano hanno rinvenuto il cadavere di una donna Giovanna Arrivoli di 41 anni. Lavorava in un bar nella piazza di spaccio di Melito in via Lussemburgo. La donna è stata uccisa a colpi di pistola. Era scomparsa sabato scorso, molto nota nella zona. Aveva il corpo tutto tatuato. Sul posto ci sono i carabinieri della Compagnia di Giugliano e del nucleo Investigativo di Castello di Cisterna.



Pagine