Venerdì 19 Ottobre 2018 - 20:09

"L'amica geniale" entusiasma la platea

La serie televisiva diretta da Saverio Costanzo ha superato il primo esame nelle sale partenopee

di Alessandro Savoia

Dopo aver incantato il pubblico e la critica della Mostra del Cinema di Venezia, la serie televisiva “L’amica geniale” arriva al cinema svelando i suoi primi due episodi degli otto che compongono la prima stagione. Ed è subito entusiasmo nelle sale campane per la storia diretta da Saverio Costanzo e basata sull’omonimo best seller di Elena Ferrante. La serie si apre su Elena Greco una signora anziana immersa in una casa piena di libri, che venendo a conoscenza della scomparsa della sua più cara amica, accende il computer e inizia a scrivere la storia della loro amicizia. Scrive di Raffaella Cerullo, che lei ha sempre chiamato Lila, l’ha conosciuta in prima elementare, nel 1950.
Ed è qui che la narrazione si sposta indietro nel tempo, un balzo indietro, in una Napoli pericolosa e affascinante, nel popolare “Rione Luzzatti” di Gianturco. Qui le due bambine vivono la loro infanzia, giocano, fantasticano, si scontrano. Sono le migliori della classe e verranno guidate nel loro percorso di crescita dalla maestra, interpretata da una strepitosa Dora Romano. Il tutto con la voce narrante di Alba Rohrwacher, futura Elena della serie.
Una storia avvincente, l’affresco di un’epoca. Un mondo dove sono in discussione l’emancipazione femminile, il valore della conoscenza, l’importanza dell’educazione. Episodi coinvolgenti, che introducono a quell’universo, ci permettono di familiarizzare con i personaggi, entrare in empatia con loro. Vigorosi gli scontri tra gli uomini del rione, quasi fosse un western. Violenti i litigi in casa, con i vicini. Un’opera che convincerà tutti.
Colpiscono al primo sguardo le mimiche della “geniale” Lila (Ludovica Nasti), e di Elena (Elisa Del Genio), che nei successivi episodi le vedremo da adolescenti interpretate da Gaia Girace e Margherita Mazzucco. Un filo di commozione quando appare sullo schermo Antonio Pennarella, attore recentemente scomparso, in una scena oscura, una inquadratura dal basso che mette ancora una volta in rilievo il suo volto ruvido, da cattivo, indimenticabile.
Prima di approdare in autunno su Raiuno, Raiplay e sulla piattaforma Timvision, “L’amica geniale” sarà ancora al cinema ancora oggi e domani (a Napoli è programmato all’ Acacia, Arcobaleno, Metropolitan, Modernissimo, The Space, e Vittoria) in collaborazione con Nexo. La serie, che annovera come produttore esecutivo il premio Oscar Paolo Sorrentino, è co-prodotta dall’americana Hbo e da TimVision con Fandango e Wildside e verrà distribuita all'estero da FremantleMedia in versione sottotitolata con il titolo “My Brilliant Friend”.

19:27 2/10

di Redazione


Inserisci un commento


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
I PERSONAGGI
di Mimmo Sica
BIRRA IN CAMPANIA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli