Martedì 21 Agosto 2018 - 17:55

Torre Annunziata,
i giudici: «Nappo fuggiva solo dalla moglie»

TORRE ANNUNZIATA. Condanna-bis per Ciro Nappo, accusato di aver violato la sorveglianza speciale. Ma al processo non manca un colpo di scena: secondo i giudici, infatti, Nappo - considerato dagli investigatori l'ultimo reggente del clan Gionta di Torre Annunziata - «lasciava la casa solo dopo aver litigato con la moglie». Quindi Il 43enne è stato condannato a 2 anni e 3 mesi di reclusione, ma senza aggravante mafiosa.

Porto, de Magistris: Delrio ha assicurato la nomina a breve

NAPOLI. "Ieri ho incontrato il ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio e mi ha assicurato che per l'autorità portuale è già pronto il nome. A breve la nomina". Lo dice il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in diretta telefonica a Radio Kiss Kiss.

Evadono dal carcere, arrestati due fratelli

NAPOLI. Questa mattina la Polizia di Stato di Napoli, ha arrestato Ciro Morgese, 37 anni per il reato di evasione. L'uomo è stato rintracciato all'interno della sua abitazione in Via Postica a la maddalena. L'uomo, già detenuto nel carcere Rebibbia a Roma per rapina e ricettazione, ammesso al lavoro esterno, non aveva fatto rientro in carcere dal quale si era allontanato il 1 Settembre 2016. Nello stesso stabile, ma in un altro appartamento, i poliziotti della Squadra Mobile di Napoli che ha operato, ha rintracciato anche Mario Morgese, 36 anni, fratello di Ciro, colpito da un decreto di irreperibilità essendosi allontanato dalla casa di Lavoro di Vasto, in provincia di Chieti, il 27 Settembre 2016 non facendovi più rientro. Entrambi i fratelli sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

Tromba d'aria a Genova, tetti scoperchiati e alberi caduti

GENOVA. Tetti scoperchiati e alberi caduti a Genova per una tromba d'aria che ha attraversato la città. In particolare sono state colpite le zone di Nervi, Sant'Ilario, Recco, Avegno e Uscio. A Genova, dove il Centro Operativo Comunale ha disposto la chiusura delle scuole "fino a cessata allerta rossa", al momento non risultano persone ferite. Nelle strade, al lavoro i vigili del fuoco.

Sanità privata, De Luca: sbloccati altri fondi, ora fermare agitazione

 "Abbiamo avuto, ieri, un incontro importante con i rappresentanti delle cliniche private e dei laboratori e alla fine ho chiesto ai titolari di sospendere ogni agitazione e annullare provvedimenti di messa in mobilità del personale e firmare i contratti del 2016". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "Abbiamo strappato altre risorse, 25 milioni di euro, per le cliniche, per le prestazioni complesse, un meccanismo di flessibilità per le associazioni che curano i disabili, risorse aggiuntive per i centri di cura del diabete e - ha proseguito il governatore - abbiamo superato una clausola contrattuale che volevano imporre da parte centrale, che obbligava a rinunciare ad ogni contenzioso, anche per il passato. A questo punto credo che i privati debbano firmare i contratti 2016 con l'impegno che costituiamo una commissione mista per ridefinire i tetti di spesa con l'aggiornamento del fabbisogno sanitario. Abbiamo assunto altri impegni formali e quindi rinnovo la mia richiesta anche affinché siano garantite le prestazioni per tutto il 2016, ci sono le condizioni per accogliere questo appello e credo che ci siano le condizioni per mettere sui binari giusti la sanità privata nei rapporti con la Regione - ha sottolineato - Stiamo facendo una rivoluzione nella sanità campana, è qualcosa di impensabile e entusiasmante. Arriveremo dove dovremo arrivare, uscire dal commissariamento e diventare la prima sanità d'Italia.

Ercolano, sei nei guai per voto di scambio

ERCOLANO. Nuova bufera giudiziaria a Ercolano: sei persone hanno ricevuto un avviso di chiusura delle indagini nell'ambito di un'inchiesta che riguarda un presunto voto di scambio. Dall'inchiesta sarebbe emerso il ruolo di Nicola Grimaldi, 62 anni, ex consigliere comunale nella consiliatura passata, poi candidato in Area Popolare e non rieletto alle elezioni comunali dell'anno scorso. Secondo l'accusa formulata dalla procura di Napoli, l'uomo avrebbe promesso posti di lavoro in alcuni negozi all'interno del centro commerciale "Le Pendici" in cambio di voti.

Monti Lattari al setaccio: controlli e denunce

GRAGNANO. I carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, nel corso di un servizio coordinato nei vari comuni del territorio di competenza, hanno denunciato 4 soggetti, di cui 2  per guida in stato d'ebbrezza e 2  per guida di auto già sottoposta sequestro. Durante i controlli 4 assuntori di sostanze stupefacenti sono stati segnalati alla prefettura di napoli essendo stati trovati in possesso di modiche quantità di marijuana e cocaina detenute per uso personale. Contestate violazioni per guida senza casco protettivo e auto non coperte da assicurazione.

Beccato in auto con 8,5 chili di droga a Pozzuoli

POZZUOLI.  I carabinieri della stazione di Pozzuoli lo hanno fermato per controlli stradali mentre percorreva via Montenuovo Licola Patria alla guida della sua alfa mito. Durante le normali verifiche, Carmine Fedele, un 51enne di Ferentino, in provincia di Frosinone, ha mostrato evidenti segni di fretta e ansia, non affatto giustificabili per la situazione.
Il suo atteggiamento ha ingenerato sospetti nei militari dell'Arma, che hanno ispezionato la sua vettura. Nel bagagliaio la scoperta: 17 panetti di hashish del peso complessivo di 8 chili e mezzo, 3.200 euro in contanti, un portadocumenti con stemma simile a quello della guardia di finanza, un tablet, un pc portatile e 3 smartphone. È stato arrestato per detenzione di stupefacente a fini di spaccio, possesso di segni distintivi contraffatti e ricettazione.
Ma gli accertamenti non si sono fermati qui. In conseguenza dell'arresto in flagranza è stata effettuata una perquisizione dai carabinieri di ferentino a casa della compagna dell?arrestato. Lì è stata rinvenuta una pistola scenica priva di tappo rosso, ben 8 cellulari, un bilancino di precisione e un rolex.
 

Magistrato della Dda rapinato, preso nipote del boss

E' stato bloccato il rapinatore del pm anticamorra Fabrizio Vanorio, aggredito due sere fa in via Salvator Rosa a Napoli. Si tratta di Fabio Vastarella, nipote dell'omonimo boss Francesco. E' lui per gli investigatori ad aver sottratto al magistrato l'auto con il portafoglio e il  cellulare all'interno. La polizia ha preso l'uomo sulla vettura rapinata mentre tentava di raggiungere la Calabria.

Brutta disavventura per un magistrato che presta servizio presso la Direzione distrettuale antimafia partenopea. Il pm anticamorra, intorno alle 22 di ieri, è stato affiancato in via Salvator Rosa da quattro giovani, uno dei quali armato di pistola, mentre era a bordo della sua Peugeot 205 vecchia di 14 anni. I balordi gli hanno intimato di scendere dalla vettura nella quale vi era anche un portafogli con 70 euro e un telefono cellulare. Il magistrato ha allertato la polizia e poi si è recato in Commissariato a sporgere denuncia. Indagini in corso per accertare se il pm si sia stato vittima di un episodio di criminalità. Utili alle indagini potranno essere le immagini di alcune telecamere attive nella zona.

Maxi-blitz al Parco Verde: arresti, sequestri e scoperta una “cabina di regia” per controllare tutta l'area

Una imponente operazione della Polizia volta al ripristino della legalità ed al contrasto dello spaccio di droga, è stata eseguita, stanotte, nel Parco Verde di Caivano. Gli agenti della Squadra Mobile, del Commissariato di P.S. "Afragola" del Reparto Prevenzione Crimine, la sezione Cinofili dell'U.P.G., hanno cinturato l'intera area e, con la collaborazione di una squadra dei tagliatori dei Vigili del Fuoco, hanno rimosso cancelli, grate, porte blindate e tutto quanto installato, abusivamente, a protezione per l'illecita attività di spaccio. I poliziotti hanno accertato che, nel sottotetto del 7° piano, era stata adibita una mansarda che fungeva da "sala regia" per l'osservazione di quanto si verificava all'interno del Parco Verde. Al blitz della Polizia, molte donne, hanno tentato di ostacolare l'attività di controllo, urlando ed inveendo contro gli agenti e lanciando numerosi oggetti nella tromba delle scale, per impedirne la salita ai piani superiori. Un poliziotto, in appostamento sul terrazzo dell'isolato B2, abilmente, è riuscito a penetrare nella sala regia, rinvenendo e sequestrando 4 microcamere, 4 trasformatori di corrente per microcamere, una tv Akai con funzioni di monitor, installato alla parete, 2 ricetrasmittenti, 2 bilancini di precisione, 1 chiavino per l'apertura del vano ascensore, un telefono cellulare, ed un block notes, all'interno del quale era riportata la contabilità della vendita di droga. Poco prima dell'irruzione dei poliziotti nella mansarda, accedevano alla stessa dapprima, Gaetano De Simone, di soli 21 anni, che opponeva viva resistenza impedendone l'accesso e Domenico Sabatino, di 37anni che si preoccupava di disfarsi della droga, custodita all'interno di alcuni pacchetti, lanciandola da una finestra. La Polizia ha recuperato dosi di Cocaina, Crack, Marijuana e bilancini di precisione. De Simone e Sabatino sono stati arrestati e condotti nel carcere di Poggioreale. Nel prosieguo dell'attività di Polizia, gli agenti hanno effettuato una perquisizione anche nell'abitazione di Rosa Amato, meglio nota come "Rosetta a terrorista", conosciuta per colei che gestiste una grossa piazza di spaccio all'interno del Parco Verde, rinvenendo e sequestrando 845 euro, suddivisa in banconote di vario taglio, nascosta all'interno di un mobile. Anche grazie al fiuto di "Naik", un bellissimo esemplare di pastore tedesco a pelo lungo, all'interno del vano ascensore, precisamente tra le porte di apertura, i poliziotti hanno rinvenuto due congegni metallici, che fungevano da nascondiglio per la droga, rinvenendo e sequestrando circa 400 grammi di "cocaina". Nel corso delle ispezioni ai cantinati, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato 12 proiettili, di cui 11 calibro 38 ed uno calibro 45.

Pagine


cronaca
sport
politica
spettacoli

Rubriche

RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli
SCATTI DI BIRRA
di Alfonso Del Forno
IL COMMERCIALISTA
di Carmine Damiano
ODISSEA GASTRONOMICA
di Antonio Medici
RICETTE E CURIOSITÀ ATTENTI A QUEI DUE
di Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis
IL FATTARIELLO
di Edo e Gigi (I Fatebenefratelli)
REPORTACI
di Automobile Club Napoli